lunedì 28 febbraio 2011

Cavalleria Rusticana al Teatro Magnani di Fidenza

Nessun commento:
Locandina dell'evento
Una bellissima serata per una bellissima finalità benefica!

Luca

La finalità dell'iniziativa è benefica ed il ricavato è destinato ai nostri progetti in Etiopia ed Uganda.
L'allestimento dell'evento ha rappresentato uno sforzo davvero grosso e ci attendiamo una presenza di pubblico da tutto esaurito.
Mario Albi ed il Comitato Direttivo di FBM

sabato 26 febbraio 2011

Quando l'ecologia supera i limiti del pudore

Nessun commento:

L'inquietante caso del quartiere Europa di Fidenza

Mentre se da un lato la bacheca del Comune, l'Albo Pretorio, ci notifica altri Permessi a Costruire nel quartiere Europa, dall'altro non viene meno la spinta ecologista che sta alla base del progetto complessivo. Trascuriamo per un attimo ogni nostra perplessità iniziale: l'utilizzo a fini edificatori della zona precollinare  di Fidenza, interessati da un sistema di canali e da conformazioni di terreno di particolare effetto ambientale. I canali o rivi  già interessati nel corso dei secoli da spostamenti, riduzioni boschive sono poi quelli che hanno modellato 

l'urbanizzazione storica della nostra città, e, in alcuni casi, ancora l'attraversano eventualmente ridotti a fogna o collettore pur sempre fognario. Trascuriamo che permane il nodo ambientale della rete elettrica ad alta tensione, i cui effetti sono stati ridimensionati non tanto dalla scienza ma da parte dei media sensibili al mercato immobiliare.  
Parliamo invece delle realizzazioni ecologiche che hanno coperto di plausi chi li ha progettate e poi ha lasciato ad altri l'onere di realizzarle.

giovedì 24 febbraio 2011

Domande pleonastiche

Nessun commento:

E se fosse assolto?
Ogni processo penale si conclude con una condanna o con un’assoluzione. Salvo ad essere malevoli, di quest’ultima non si può essere che contenti. Si può essere delusi per il fatto che non si è trovato il colpevole ma bisogna che sia il reo, a pagare, non qualcun altro.

mercoledì 23 febbraio 2011

Strumentalizzazione e giustificazionismo: l'approccio fidentino alla Memoria ed al Ricordo

Nessun commento:
Le recenti polemiche e "prese di posizione", le ricostruzioni pilotate che hanno contraddistinto le celebrazioni della Giornata del Ricordo e che hanno portato su una nostra piazza tristi simbologie e gesti non devono essere dimenticate. La riproposizione della "contabilità del terrore e delle vittime" in uno sforzo "giustificazione" più rivolto ad ottenere un effetto di popolarità a basso prezzo che alla presa di coscienza è lo squallore che si è respirato in questa città in questi giorni. 

lunedì 21 febbraio 2011

Fidenza: Giuseppe Verdi e Piazza Verdi

Nessun commento:
Parma: il monumento a Verdi  viene inaugurato il 22 febbraio 1922.
Nella primavera del 1944 fu parzialmente distrutto da bombardamento
 ed alcune sue parti disperse
(nell'opinione di molti uomini di cultura il monumento si poteva restaurare).
"Tra quest’anno, in cui si celebra il centocinquantesimo dell’unità d’Italia, e il 2013, che sarà dedicato ai duecento anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, si moltiplicheranno le manifestazioni, le rassegne, gli articoli di giornale, le iniziative storiche, culturali e musicali. C’è poi un sottile ma saldo filo che unisce i due anniversari, e che riguarda ovviamente la nostra provincia: Verdi, infatti, nel 1861 venne eletto al Parlamento nel collegio di Borgo San Donnino (come si chiamava allora Fidenza) e pare che abbia ricevuto più consensi addirittura di Garibaldi."

domenica 20 febbraio 2011

Conoscere il beato John Henry Newman ed il suo pensiero su fede e ragione

Nessun commento:
Il 23 febbraio p.v. alle 18.00 presso la sala multimediale di San Michele, a Fidenza, l'Ucid promuove un'incontro per conoscere la figura del Beato J.H. Newman. 
Nell'occasione verrà presentato alla città l'ultimo libro della dott.ssa Lina Callegari 

"John Henry Newman la ragionevolezza della fede"


Parteciperanno, tra gli altri, Fabio Zavattaro - Vaticanista di Raiuno, e Cesare Cavalleri direttore di Studi Cattolici.

__________________________________________________________

La dott.ssa Lina Callegari è Assessore Cultura, Politiche Scolastiche, Educative e Giovanili, Turismo del Comune di Fidenza



John Henry Newman
(Londra, 21 febbraio 1801 – Edgbaston, 11 agosto 1890)
 
è stato un cardinale, teologo e filosofo inglese. È considerato uno dei più grandi prosatori inglesi e il più autorevole apologista della fede che la Gran Bretagna abbia prodotto, apprezzato anche dai non cattolici. In ambito cattolico, è stato definito uno dei «padri assenti» del Concilio Vaticano II per la profondità e l'originalità del suo pensiero teologico e filosofico. Sulla sua tomba è scolpito l'epitaffio scritto da lui stesso, un epitaffio che doveva narrare, secondo il suo intento, la storia del suo pellegrinaggio: "Ex umbris et imaginibus in veritatem" (Dall'ombra e dai simboli alla verità). John Henry Newman é stato beatificato il 19 settembre 2010 da papa Benedetto XVI.
 

La sai l'ultima?

Nessun commento:

A proposito dei tecnici e degli esperti
"(...) Diffido anche delle loro competenze, anche quando si rivelino, non possono avere che il risultato di persuaderci a sproposito, in quanto cioè ci illuminano molto bene un lato della questione, lasciandoci nell'oscurità intorno agli spunti di essa, donde conclusioni difettose per l'insufficienza delle premesse."
 Romolo Murri

Ex-Forno comunale di Fidenza: esposto alla Corte dei conti

Nessun commento:


Luigi Giuseppe Villani, capogruppo in consiglio regionale e coordinatore provinciale del PdL ha presentato un esposto alla Procura regionale della Corte dei Conti di Bologna per verificare se nell'annosa vicenda della riqualificazione dell'ex Forno comunale di Fidenza si possano ravvisare gli estremi di un'irregolare gestione di denaro pubblico per cui si possa portare, eventualmente, al risarcimento del danno a parte dei responsabili." Così l'edizione di parma de "la Repubblica" introduce la notizia che era nell'aria da tempo circa presunte irregolarità nell'asta pubblica per l'alienazione degli immobili ela conseguente sistemazione dell'intero comparto urbanistico tra le piazze Verdi e Pontida.

sabato 19 febbraio 2011

Mario Cantini: prima la città ed i cittadini, poi il PSC

Nessun commento:

Un piano per la città realistico e condiviso è quello che propone alla sua città il Sindaco Mario Cantini precisando che lo sviluppo di Fidenza non ha colore politico.
In una intervista alla Gazzetta di Parma di sabato 19 febbraio il Sindaco  riprende il discorso sul Piano Strutturale Comunale e si spinge avanti con chiarezza senza retorica, senza discorsi astratti e rituali.

mercoledì 16 febbraio 2011

La Chiesa di Fidenza perde una grande figura di uomo e di sacerdote

Nessun commento:

Nella stessa giornata in cui si è celebrata la ricorrenza della istituzione della Diocesi è arrivata la notizia della la morte di monsignor Aldo Aimi vicario generale della Diocesi di San Donnino per vent'anni durante il mandato di tre vescovi: mons. Mario Zanchin, monsignor Carlo Poggi e monsignor Maurizio Galli.

Celebrazione per i 410 anni della Diocesi di San Donnino nella cattedrale di Fidenza

Nessun commento:
 
Con un solenne Pontificale la Diocesi ha celebrato sabato 12 febbraio 2011 la ricorrenza della sua istituzione avvenuta nel 1601. In questi 410 anni si sono succeduti 34 vescovi ed oggi sulla cattedra siede mons. Carlo Mazza che si avvia a compiere il suo quarto anno di guida della chiesa fidentina. Il Pontificale non ha coinvolto un numero di fedeli proporzionato all'importanza dell'evento. In quanto a presenze dell'autorità civile, abbiamo notato l'assessore Comerci che ha assistito alla parte catecumenale della cerimonia. Ad di fuori di ogni ufficiosità annotiamo la presenza di Manfredo Pedroni ed Amedeo Tosi, consiglieri provinciali oltre che fidentini. Impeccabile l'apparato corale e musicale così come quello scenico.

Fidenza è ferma al 1945 altro che Memoria

Nessun commento:

FIDENZA HA RICORDATO COSI'
I NOSTRI FRATELLI ITALIANI UCCISI NELLE FOIBE   
E L'ESODO DI MIGLIAIA DI SOPRAVISSUTI CACCIATI DALLA LORO TERRA NATIA.

lunedì 14 febbraio 2011

Fidenza divisa nel Giorno della Memoria

2 commenti:

VOGLIAMO VERAMENTE RICORDARE
I NOSTRI FRATELLI ITALIANI UCCISI NELLE
FOIBE   
E L'ESODO DI MIGLIAIA DI SOPRAVISSUTI CACCIATI DALLA LORO TERRA NATIA 
O PREFERIAMO LE RAGIONI DELLA POLITICA?

Pellicole d'autore al Cinema Cristallo di Fidenza

Nessun commento:

Il cineforum prosegue giovedì 17 febbraio con la proiezione del film "Potiche". Sulla base della pièce di Barillet e Grédy, la pellicola diretta da Francois Ozon nella prima parte ha l'andamento della commedia. Si comincia fin dai titoli di testa con la Deneuve che fa jogging in tuta rossa e bigodini: vede un cerbiatto, poi un'allodola, poi una coppia di conigli, poi uno scoiattolino e subito prende carta e penna per scrivere un'aerea poesia. Si prosegue con Luchini che discute sul posto della moglie a casa concludendo che dev'essere quello di "potiche" cioè di vaso ornamentale di scarso valore, (cosa che la figlia - da donna - naturalmente non approva).
Poi, pian piano, pur nell'ambito di una commedia, il film vira nel melodramma ed emergono le tematiche più "serie" delle rivendicazioni femminili e politico-sindacali. Ma anche qui troviamo l'inserzione di altri generi, nella fattispecie il musical, con la sequenza strepitosa del ballo della coppia Deneuve-Depardieu su una pista alla "Saturday Night Fever".
Come a volerci ricordare gli altri film che hanno visto i due attori insieme: "I tempi che cambiano" più di "Ultimo metrò".
E poi c'è il primo finale, drammatico: Pujol/Luchini riprende il suo posto in fabbrica, sua moglie quello di signora della buona borghesia che scrive poesie e si tiene in forma come può, confinata in un ambito domestico (che non è capace di gestire) e al ruolo di nonna (che non può per volere della figlia praticare. Ma una dissolvenza su nero svela il finale vero: un'autentica sorpresa per lo spettatore.  

domenica 13 febbraio 2011

Riedizione nella stesura originale de “I Miei Sette Figli” di Alcide Cervi

Nessun commento:

16 febbraio 2011 – ore 20,30 Arci Fuori Orario – Taneto (RE) A cena con… I miei sette figli
Presentazione della Iª edizione del libro
“I Miei Sette Figli” di Alcide Cervi
Il libro che Alcide Cervi con Renato Nicolai scrisse nel 1955 dal significativo titolo “I miei Sette Figli” verrà presentato la sera del 16 febbraio al Circolo Arci “Fuori Orario” di Taneto di Gattatico.

sabato 12 febbraio 2011

venerdì 11 febbraio 2011

E noi, nel nostro piccolo, ce la mettiamo tutta

Nessun commento:
Abside del Duomo
"Non abbiamo il petrolio, noi. Non abbiamo il gas, non abbiamo l'oro, non abbiamo i diamanti, non abbiamo le terre rare, non abbiamo le sconfinate distese di campi di grano del Canada o i pascoli della pampa argentina. Abbiamo una sola, grande, persino immeritata ricchezza: la bellezza dei nostri paesaggi, la bellezza dei nostri siti archeologici, la bellezza dei nostri borghi medievali, la bellezza delle nostre residenze patrizie, la bellezza dei nostri musei, la bellezza delle nostre città d'arte. 
E ce ne vantiamo. Ce ne vantiamo sempre. Fino a fare addirittura la parte dei «ganassa»"
Il Corriere della Sera pubblica un articolo (disponibile anche on-line) in cui Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella presentano il loro ultimo lavoro significativamente titolato "Vandali" dove "raccontano come e perché l'Italia stia distruggendo la sua unica ricchezza: l'arte".
Riflettere sulle loro argomentazioni serve poco se non ci confrontiamo col "noi, adesso qui" se non ci porta a riconsiderare quale attenzione portiamo alle bellezze dei nostri luoghi, urbani e non, ed alla loro conservazione.  Le considerazioni circa la valorizzazione delle bellezze architettoniche ed ambientali, ma anche di tradizione, vengono dopo. Non si può valorizzare ciò che si ha senza conoscerlo e senza tutelarlo in modo adeguato. 

martedì 8 febbraio 2011

"Su immota terra" poesia di Fausto Maria Pico

1 commento:

Fausto Maria Pico è ricercatore in Filosofia del Diritto all'Università di Parma. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni di carattere teoricoscientifico e varie esperienze figurative e teatrali.

lunedì 7 febbraio 2011

Il recupero del monastero di Castione Marchesi

Nessun commento:


Il Consiglio Comunale di Fidenza, nella seduta del 2 febbraio 2011, ha approvato con il voto favorevole della maggioranza e di Giuseppe Cerri l'intervento di recupero del monastero di Castione. Il gruppo del PD  ha votato contro con la sola eccezione del consigliere Francesco Ghisoni che si è astenuto.  L'intervento sarà articolato in tre anni con un primo stralcio nel 2011 si 50.000 euro per la predisposizione del progetto, per l'intero intervento è prevista la spesa di 850.000 euro,  di cui 250.000 a carico del comune il restante dovrebbe essere coperto da contributo della Fondazione Cariparma e 200.000  da contributo della Cei (Conferenza Episcopale Italiana).
Il filmato riprende, oltre alla presentazione della delibera del Vicesindaco Stefano Tanzi, gli interventi dei Consiglieri Alberto Bacchini e Giuseppe Cerri.
Tra le motivazioni menzionate nella delibera si evidenzia che  il  complesso oggetto di recupero è di particolare interesse storico ed architettonico consistendo di un complesso abbaziale di origine benedettina di stile romanico risalente all'XI secolo d.C., ubicato in zona di grande valore archeologico per la presenza nel sottosuolo dei resti di un villaggio palafitticolo risalente al periodo neolitico (età del bronzo medio e recente) tra il XVII e il XIII secolo a.C.




sabato 5 febbraio 2011

La variante urbanistica dell'area Pinguino

Nessun commento:
Il filmato riprende alcune fasi  del Consiglio Comunale di martedì 2 febbraio 2011, per la restante ora di dibattito rimando alla pagina del sito del Comune di Fidenza dedicata. Alla fine, secondo le previsioni dell'inizio della faccenda, che ha ravvivato l'interesse dei fidentini alle "cose di casa", la variante è stata approvata dalla maggioranza. L'opposizione finalmente è uscita allo scoperto, forse in virtù anche delle assenze, e ha pesantemente criticato l'operato dell'attuale amministrazione pur assolvendo oltre il dovuto gli organi tecnici del comune.  Se si volesse valutare la nostra azione di denuncia in termini di successo  od sconfitta  è quest'ultima a prevalere, ma chi mai ha pensato potesse essere diversamente? 
A chi gli faceva notare la pericolosità del Papa, Stalin chiese "quante divisioni può mettere in campo?"; io non sono il Papa altri non è Stalin ma la conclusione è la stessa.
Ora dopo quattro o cinque tentativi la città avrà un albergo quattro cinque stelle, probabilmente ci voleva e speriamo abbia successo, noi abbiamo criticato il modo non l'iniziativa,  l'opposizione si è spinta più avanti denunciando la speculazione sottostante ma questa è un'altra storia. 





venerdì 4 febbraio 2011

L'elegante torretta di Casa Cremonini

Nessun commento:

L'elegante torretta di Casa Cremonini

Nessun commento:
I colori del tramonto invernale non ci devono distrarre, è la bella torre di Casa Cremonini che richiama la nostra attenzione e quella dei turisti e dei pellegrini, e ne ha motivo. La sua missione di ospitare la sede cittadina della agenzia turistica comunale e la sua posizione che domina il parco archeologico fidentino non consentono che la si tratti in questo modo. 
Particolare
Sempre per restare in Piazza Grandi prendiamo nota dello stato delle lastre di copertura del cemento. 

 Altri aspetti di Piazza Grandi