martedì 30 agosto 2011

Napalm su Fidenza?

Nessun commento:

La recensione di Roberto Beretta che riportiamo sotto riguarda il libro di Andrea Villa "Guerra aerea sull’Italia(1943-1945)"  recentemente pubblicato da "Guerini e associati". Si tratta di una ricerca sull'ultimo conflitto che fornisce dati interessanti sulle scelte militari che gli "alleati" attuarono anche nei riguardi del nostro paese. L'utilizzo del nostro paese come cavia per sperimentazioni tattiche relativamente all'utilizzo dell'aviazione contro obiettivi civili ha interessato anche Fidenza che come ben sappiamo è stata semidistrutta dai bombardamenti principalmente nel maggio 1944.

L'Alleluya Band del Malawi in una danza della tribù Yao

Nessun commento:

lunedì 29 agosto 2011

Il Sindaco Mario Cantini espugna la Torre medievale e la riconsegna alla città

Nessun commento:
Disegno realizzato dal prof. Ettore Ponzi 
La struttura burocratica che nel tempo si era via via totalmente impadronita di Casa Cremonini e della torre della Porta di San Donnino trasloca liberando i locali al primo e secondo piano della casa. Il comunicato che preannuncia l'avvenimento è ripresa sotto. Rimane il centro accoglienza ed informazione al piano terra cui sarà affidato il presidio ordinario della struttura.

domenica 28 agosto 2011

sabato 27 agosto 2011

Padre Mario Pacifici presenta il gruppo Alleluya Band del Malawi

Nessun commento:

In questo primo video Padre Mario Pacifici presenta il gruppo Alleluya Band del Malawi ed introduce la prima parte dello spettacolo. Siamo a Fidenza ed il gruppo è appena giunto da Madrid dove ha tenuto due rappresentazioni nell'ambito delle manifestazioni della XXVI Giornata Mondiale della Gioventù 2011.

Dieci anni di riqualificazioni: la piazza della stazione di Fidenza

Nessun commento:
Se in altre parti di Fidenza abbiamo visto ed elogiato il lavoro delle formiche, qui, nel piazzale della stazione, sono ancora le cicale a cantare, e queste cicale hanno già cantato per dieci inverni!


mercoledì 24 agosto 2011

La bella estate del prete precario

Nessun commento:
Alcune notizie sulla Band:
"Siamo dieci ragazzi e tre ragazze che continuano un’avventura iniziata trent’anni fa nel Sud del Malawi. Il nostri gruppo è nato alla fine degli anni 70 fra i villaggi del distretto di Balaka.. Nel corso del tempo l’Alleluya, grazie a tutti gli artisti che ne hanno fatto parte fin dalle sue origini, è diventato uno dei gruppi leader del panorama musicale nazionale. Le nostre canzoni parlano di amore, HIV AIDS, corruzione, fede, magia, della quotidianità del nostro paese, dei nostri amici e dei nostri villaggi.
Reggae e rumba africana sono i generi predominanti del nostro sound ma forte è il legame con la nostra tradizione e l’influenza dei ritmi incalzanti tipici delle nostre tribù pre-coloniali, ‘Ngoni, Chewa e Yaho.
L’Alleluya Band aggiunge con questo nostro viaggio in Italia un nuovo capitolo alla lunga storia di tour internazionali.
"Wawa" il nostro saluto al bel paese!
Il “ciao”, saluto informale, di chi sa di incontrare nuovi amici ma anche, secondo la tribù degli ‘Ngoni, il saluto di chi torna a casa, di chi è colmo di gratitudine e rispetto verso persone care che da sempre apprezzano e sostengono le loro iniziative. A venerdì!"
Accompagnati da Padre Mario Pacifici, missionario in Malawi ed anche fratello di Don Paolo Pacifici, che attualmente è reggente della Parrocchia della Cattedrale di Fidenza, questi ragazzi saranno tra di noi venerdì 26 agosto presso il Campo dell'Ausiliatrice, comunemente chiamato "Campetto dello Stirone" in quanto limitrofo al torrente Stirone nel pressi del ponte della Via Emilia in direzione di Piacenza.

lunedì 22 agosto 2011

Tra abbandono e memoria storica

Nessun commento:
E' il tempo a creare la memoria e a trasformarla nello spazio di una generazione in memoria storica. Ecco a proposito un luogo che ha fatto storia, della box, ma che ormai è un luogo che per molti è sempre esistito così come è rappezzi compresi. L'edificio in cui è ritagliato è per altri motivi  altrettanto storico ed oggi è il polo culturale della città più attivo con la biblioteca, il museo Musini   ed altro. D'altra parte anche la box è cultura, sportiva ma cultura non solo nasi schiacciati. A questo proposito visto il clima di revival che si respira in città perché non fare un film-documentario sulla box a Fidenza tipo "Jukebox Generation" lavoro nato appunto dalla collaborazione (con delibera) tra Assessorato alla Cultura e casa cinematografica Nave Corsara?

Le foto di Mario Cavallini: Nord Vietnam

Nessun commento:

"Viaggio in Nord Vietnam" 
Ho appena pubblicato le foto del viaggio di febbraio in Vietnam:http://www.marcocavallini.it/nordvietgall.html 

Fidenza ex-Forno Comunale: lo stato dei lavori

Nessun commento:
L'abbattimento dell'ex-forno, della ex-Sala Rossa e delle superfetazioni (parte costruita successivamente al completamento di un edificio che modifichi l'assetto originario della struttura e ne deturpi l'estetica) del Palazzo Littorio hanno lasciato un'area scoperta ed segni evidenti sugli edifici rimasti. E' comunque possibile osservare le strutture rimaste e valutarne l'impatto estetico. Già oggetto in anni ormai lontani di recupero ritornano visibili sia il porticato delle ex-carceri che le due luci di porticato, di più modeste dimensioni, perpendicolare al precedente. 

domenica 21 agosto 2011

Una fonte miracolosa sgorga dal cemento ed innaffia i ruderi

1 commento:
A poca distanza dai reperti archeologici e dal vecchio "pozzone" acqua trasparente e limpida sgorga spontanea appena sotto il livello stradale dove il cemento comincia a farla da padrone.

sabato 20 agosto 2011

La tangenziale sud ed il "ponte sullo stretto" a Coduro di Fidenza

Nessun commento:

Alla base dell'annosa controversia con gli abitanti c'è una rotonda enorme che non si è voluto ridimensionare come richiesto fin dall'aprile 2009 dalla sezione locale di Italia Nostra. 

martedì 16 agosto 2011

La tradizionale gita fuori porta

Nessun commento:
Oltre la ferrovia, lungo lo stradello a fianco del cimitero è ancora possibile trovare qualcosa che assomigli ad un prato verde. Ma la campagna qui è sempre più precaria, su di essa ormai si allungano gli appetiti dei costruttori di quella che sarà Fidenza Due. Ma andiamo con ordine e partiamo dal parcheggio di Via Marconi in via di raddoppio, almeno così dicevano e dicono. 

lunedì 15 agosto 2011

Le responsabilità dei comuni nella cementificazione del territorio in aree agricole

Nessun commento:


La Città del Freddo nelle campagne di Fidenza in un'immagine
 del 2008. Evidente l'impatto sul territorio agricolo. 


Pubblichiamo una sentenza del Consiglio di Stato che conferma la liceità del comportamento del Comune nel negare richieste di costruzione, non connesse con la coltivazione dei suoli e/o alla vocazione naturalistica degli stessi, in aree classificate come agricole. 

domenica 14 agosto 2011

Alleluya Band

Nessun commento:

Anche a Fidenza l'Alleluya Band





Venerdì 26 agosto 2011
Padre Mario e l'Alleluya Band sono già in Italia. La sera di 

venerdì 26 Agosto 2011

saranno ad  Fidenza  presso il Campo dell'Ausiliatrice 

(Campetto dello Stirone).


Tutti sono invitati venerdì 26 agosto a Fidenza



Ecco tutto il programma del Tour 2011 dell'Alleluya Band, che dall'Italia si trasferirà poi in Spagna, a Madrid, per partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù.


venerdì 12 agosto 2011

Gian Domenico Romagnosi, artefice dell'Italia Unita

Nessun commento:

giovedì 11 agosto 2011

Cartolina da Fidenza futura

Nessun commento:
Proseguono i lavori che porteranno alla completa liberazione della zona degradata tra le piazze Pontida e Verdi. Finito il lavoro del demolitore sono iniziate le operazioni manuali sulle parti più delicate. Ecco come apparirà alla fine il porticato delle ex-carceri. 


http://fidenza.ponziettore.it/Piazzaverdi.html

mercoledì 10 agosto 2011

La frana di Cogolonchio: chi paga?

Nessun commento:
Come si può leggere nel comunicato del Comune, riportato più sotto, a Cogolonchio è stata ripristinata la strada interessata da una frana. Il comunicato tiene a precisare che la frana risale all'aprile 2009 cioè poco prima del cambio di guardia nel Palazzo Comunale. Tanta precisione è probabilmente dovuta al fatto che la frana non era una frana qualsiasi, l'ipotesi più accreditata è che sia stata provocata dai lavori di posa delle condutture del gas metano.
Posare una conduttura rimuovendo la vegetazione arbustiva lunga una strada di costa non è certo la cosa più assennata anche se può far risparmiare qualche lira all'impresa e spendere 130mila euro ai cittadini.

domenica 7 agosto 2011

Ex-Forno Comunale: la sindrome del vuoto

1 commento:
E se lo lasciassimo vuoto?
‎...o magari così...

Un inizio di dibattito sulla destinazione del "grande spazio vuoto" si è acceso su FaceBook a seguito della provocazione di Romano. Tralasciamo una completa identificazione degli intervenuti per questioni di privacy tra iscritti a FB.

venerdì 5 agosto 2011

Il grande spazio vuoto

Nessun commento:
Il grande spazio occupato dal complesso conventuale dei Santi Giovanni ancora nell'ottocento si estendeva tra le attuali Via Bacchini e Via Gramsci e che prospettava da una parte su Piazza della Posta, oggi Piazza Pontida, e Strada S. Giovanni ora Piazza Verdi e lato nord di Piazza Matteotti. Gli spazi occupati dal convento sono tuttavia destinati a ridursi; già alla fine dell'ottocento troviamo la grande Piazza del Mercato che in pratica sottrae al convento l'attuale Piazza Matteotti. Nel novecento importanti lavori interessano gli edifici rimasti che, in gran parte, sono rimpiazzati da altre costruzioni. Gli ultimi episodi datano 1937, costruzione dell Casa del Fascio e 1951 costruzione dell'edificio inizialmente adibito a mensa popolare poi a sala civica su Piazza Verdi. 

mercoledì 3 agosto 2011

La demolizione dell'ex-forno comunale di Borgo

Nessun commento:
Il filmato di alcune fasi della demolizione

Vai alla galleria foto

Addio all'ex-forno comunale

Nessun commento:

Avviati oggi i lavori di demolizione del fabbricato

Con l’avvio della demolizione dell’ex forno comunale, l’area centrale della città si libera dell’ingombrante presenza del fatiscente complesso, posto fra le centralissime piazze Verdi e Pontida.

martedì 2 agosto 2011

La passerella di Piazza Grandi ed il Ponte Romano

Nessun commento:
Riattivata la passerella ferro-legno chiusa dall'autunno scorso.
Il rafforzamento della struttura metallica e l'utilizzo di una diversa
 essenza per la parte lignea dovrebbero limitarne l'usura. 

Al via la demolizione dell'ex forno comunale

Nessun commento:
video

Prenderanno il via mercoledì 3 agosto alle ore 8.00 i lavori di demolizione dell’ex forno comunale, situato tra le piazze Verdi e Pontida. I lavori costituiscono il primo intervento urbanizzativo della riqualificazione dell’intera area.

lunedì 1 agosto 2011

Il verde spontaneo a Fidenza

Nessun commento:
Durante la precedente amministrazione Fidenza si comprò materialmente il riconoscimento di Comune Fiorito, oggi finalmente lo siamo, o no?


Le foto sono eloquenti, la centralissima area già occupata dalle Case Nuove dopo più di sessanta anni di onorato servizio si trova nel più completo abbandono. Quattro anni fa il Sindaco Cerri ebbe il suo da fare a spiegare ai cittadini del quartiere la necessità di eliminare il patrimonio arboreo. Li convinse e siglò un compromesso, segò alcune piante, né risparmio altre.

Il depotenziamento dei monumenti fascisti

Nessun commento:

Il trampolino olimpico della piscina DUX di Fidenza,
Il trampolino in qualche modo è rimasto il resto del complesso è stato democraticamente manomesso.

A parte il fatto che la prassi degli storici contemporanei è, da alcuni decenni, quella di considerare "storici" tutti i manufatti che abbiano più di 50 anni, e quindi di PROTEGGERLI e PRESERVARLI, rammento e sottolineo che la damnatio memoriae è stata sempre dettata dall'odio -sentimento certamente non tra i migliori della nostra specie- e molto spesso il tempo e i posteri hanno sempre condannato i censori e rivalutato i censurati.

Riccardo Muti, 70 anni di musica

Nessun commento:
 “Mi ha cambiato la vita la sera del venerdì santo. Avevo 3 anni 
ed ero in processione con la mano nella mano del nonno"


Riccardo Muti ha compiuto 70 anni, non credo festeggerà oltre al brindisi di famiglia. Lo accompagna una timidezza a volte confusa per alterigia: parla poco, preferisce ascoltare. Un giorno mi ha raccontato come la musica è entrata nella sua vita scegliendo le parole col pudore di chi non sopporta i riflettori appena scende dal podio.