venerdì 27 gennaio 2012

Sant'Emidio, Borgo San Donnino ed il terremoto

Nessun commento:
La tradizione popolare e cattolica attribuisce a Sant’Emidio, oltre alla capacità di guarigione, una serie di miracoli, di cui sicuramente il più famoso è il miracolo del terremoto di cui esistono diverse versioni.  
Ed ecco il legame di Sant'Emidio con Borgo così come mi è pervenuto dall'associazione culturale Sant'Emidio nel Mondo (nota 1) con cui sono in contatto: "un testo pubblicato a Borgo San Donnino nel 1857 sotto il titolo "Compendio della vita di S. Emidio martire, protettore de’ suoi devoti contro il flagello del terremoto" (Borgo San Donnino, Tip. Verderi 1857, 16 pp.) di cui ci è stata segnalata una copia presso la Biblioteca Palatina di Parma".

La data di pubblicazione non è certo casuale: il 1 febbraio 1857 l'area parmense-reggiana era stata sede di un terremoto locale abbastanza significativo.

A poco più di 150 anni da quell'evento tellurico in questi giorni la terra non cessa di tremare e sul web il santo è diventato popolare.

Medaglia d'onore a quattro Internati Militari Italiani fidentini

Nessun commento:

A quattro fidentini una medaglia per la loro fedeltà alla patria

Alla lista dei fidentini che hanno ottenuto la Medaglia d'Onore in quanto internati, civili o militari (IMI), nei campi di concentramento nazisti, si aggiungono oggi altri quattro ex-internati militari ecco i loro nomi: Adorni Remo classe 1923, Aimi Renzo 1913, Giavarini Ermete classe 1923 e Vascelli Renzo classe 1922.
Anche per interessamento del'Associazione Reduci da prigionia di Fidenza, i fidentini insigniti sono ormai una decina.
Come negli anni precedenti la cerimonia di consegna avviene da parte del Prefetto il 27 gennaio in occasione delle iniziative del Giorno della Memoria. L'onorificienza è un tardivo riconoscimento della loro fedeltà alla patria durante il periodo di prigionia nei lager tedeschi nella seconda parte della guerra tra il settembre 1943 e la primavera 1945.
Si tratta di storie diverse ma comune è il senso dell'onore che da esse si può trarre.

giovedì 26 gennaio 2012

Stirone un fiume tra passato e futuro

Nessun commento:

video

In altre pagine avevamo espresso alcune perplessità circa il nuovo assetto che le aree protette della regione venivano ad assumere in forza della nuova legge regionale in materia. Ora riprendiamo questo argomento con una nota di Amedeo Tosi, Consigliere provinciale della provincia di Parma, in pubblicazione questa settimana sul settimanale "Il Risveglio". Nota che propende ad una visione  positiva del cambiamento evidenziando anche alcune potenzialità che la nuova legge può consentire.

mercoledì 25 gennaio 2012

PSC: Mario Cantini, Sindaco di Fidenza, ci prova

Nessun commento:


Il Sindaco di Fidenza Mario Cantini presenta alla città il team di professionisti incaricato della redazione dei nuovi strumenti urbanistici 
Fidenza, 25 gennaio 2012

Il filmato propone quasi integralmente, manca la brevissima introduzione iniziale, l'intervento del sindaco Mario in apertura dell'incontro per la presentazione del gruppo di professionisti incaricato a "ridisegnare" la città o come lo stesso sindaco ha avuto modo di dire a contribuire a progettare la futura città di Fidenza. Molti sono gli spunti e avremo modo di ritornare sull'argomento,  molte le conferme, ma, per ora, ascoltiamo o riascoltiamo il discorso.
Dopo gli interventi degli altri protagonisti Mario ha chiuso l'incontro con una citazione che riporto:
"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti."
(da La luna e i falò di Cesare Pavese) 


Vedi anche: http://fidenza.ponziettore.it/PSC.html

martedì 24 gennaio 2012

Le dieci scommesse del Sindaco e i nuovi strumenti urbanistici

Nessun commento:


"La sfida da raccogliere è quella di far appassionare i cittadini alla costruzione dello sviluppo futuro di Fidenza" (Mario Cantini)

PSC e le dieci scommesse del Sindaco Mario Cantini



Le "10 scommesse" che il Sindaco Cantini ha promesso di realizzare in questo e nei prossimi anni del suo mandato :

lunedì 23 gennaio 2012

Il Sindaco Mario Cantini presenta alla città il team di professionisti incaricato della redazione dei nuovi strumenti urbanistici

Nessun commento:

L’incontro si terrà il 25 gennaio alle ore 17.30 alla Sala multimediale del Centro San Michele

Fidenza, 23 gennaio 2012 – Dopo la definizione da parte del Comune di Fidenza dei contenuti del disciplinare per l’affidamento dell’incarico per la redazione dei nuovi strumenti urbanistici comunali (Psc, Rue, Poc), mercoledì 25 gennaio alle ore 17.30nella Sala multimediale del Centro Interparrocchiale San Michele, in via Carducci 49, il raggruppamento temporaneo di professionisti, che si è aggiudicato l’incarico, si presenta alla città nel corso di un incontro pubblico.
Il team è composto dal professore architetto Francesco Karrer, dall’ingegnere Gian Luigi Capra, dall’architetto Alessandro Tassi Carbone e dal professore ingegnere Michele Zazzi. 
All’incontro interverranno: il sindaco Mario Cantini, l’ingegnere Gian Luigi Capra, l’architetto Alessandro Tassi Carboni, e il professore architetto Francesco Karrer, coordinatore scientifico del team di progetto.


Vedi anche:


 

sabato 21 gennaio 2012

Cippi miliari napoleonici

Nessun commento:
Cippo in località Casa Cantoniera - Pinguino

Il Consigliere Provinciale Manfredo Pedroni ha presentato un'interrogazione al Consiglio della provincia di Parma avente come obiettivo quello di censire e tutelare questi "monoliti in arenaria" che risalgono al periodo napoleonico e pertanto a circa duecento anni fa. La descrizione sintetica la possiamo trovare nella delibera stessa che riportiamo alla fine di questa pagina.
Recentemente il Soprintendente Marzio Dall'Acqua si è interessato a questi reperti la cui conservazione e tutela è stata più sollecitata dall'associazione "Verde Ambiente Società". 

venerdì 20 gennaio 2012

La scuola dipinta di Contignaco (Salsomaggiore)

2 commenti:


La richiesta "di eliminare la ex scuola elementare di Contignaco dalla lista dei beni in alienazione, conservandola invece come bene storico" formulata dal Consigliere del comune di Salsomaggiore Terme Filippo Frittelli è stata respinta dalla maggioranza. Hanno votato per la sua conservazione Anna Rosa Ceriati, Fabrizio Crinò e Matteo Orlandi. Il sindaco Carancini ha tuttavia dichiarato di essere disponibile a rivedere il tutto sulla base di proposte concrete di cittadini o privati, rilevando inoltre che il rapporto del Ministero dei beni Culturali non ritiene che il bene abbia un valore artistico. 

martedì 17 gennaio 2012

Palazzi storici: i fidentini non li amano, li abitano

1 commento:

Il porticato dell'edificio in ristrutturazione potrebbe presentarsi così. In primo piano al centro
una costruzione posticcia non toccata dal demolitore. Il porticato era sino al 1935   chiuso  da
 questa parte e, nel complesso, era molto meglio. 

E' di oggi la notizia che il Comune, supportato dall'Acer, ripristinerà l'agibilità dei sei alloggi "per anziani" a suo tempo ricavati dal palazzo delle ex carceri mandamentali che fa parte di quel complesso di edifici, in parte demoliti nel 2011, che insiste nell'area tra Via Bacchini e le piazze Verdi, Pontida e Matteotti. 

domenica 15 gennaio 2012

Un nuovo modo di abitare

Nessun commento:

La dove il quartiere Europa già si spinge ad occupare l'ultima striscia di pianura oltre la quale il terreno ormai è collina un nuovo edificio disturba il nostro guardare. Grazie alle nuove tecnologie nello spazi di pochi giorni ha raggiunto le proporzioni delle altre tradizionali costruzioni con le quali condivide il quartiere ma, a quanto sembra, non la centrale di cogenerazione anzi ne decreta il superamento ancor prima che la centrale entri in funzione. 

Fidenza: quotazioni orientate al ribasso

Nessun commento:
Tutto pronto, mancano solo contatori ed inquilini.
E' il mercato a stabilire il valore del "bene merce", cioè di tutto; dobbiamo quindi prendere seriamente in considerazione i risultati delle aste pubbliche dei beni che Fidenza propone al mercato senza trovare acquirenti. I ribassi sui beni già messi all'asta e inutilmente riproposti hanno riguardato l'edificio ex Bagni Pubblici la cui inaugurazione data anno 1917, la decisione di alienarlo è stata approvata nel 2007 procedendo poi al frettoloso sgombero dei locali occupati dal sindacato, e l'ex Casa Littoria che di anni ne ha un po' meno essendo stata completata nel 1937 e posta in vendita nel 2010. Locali cultori della dietrologia hanno già dato per scontato l'esito di queste operazioni tanto da giungere ad esternazioni senza aver letto i bandi di gara, ma noi atteniamoci a registrare che il mercato non si è dimostrato interessato ad investire e al deterioramento fisico dei beni proposti si aggiunge ora il deprezzamento del loro valore commerciale.

martedì 10 gennaio 2012

Ex-ospedale: partono le demolizioni.

1 commento:

Poco è rimasto di antico nell'area del vecchio ospedale che attende il braccio meccanico del demolitore. L'intervento è imminente, ne da informazione la Gazzetta di Parma  in edicola oggi con un ampio articolo dedicato ai cantieri fidentini.
Il  complesso originario sorse alla fine dell'ottocento come Collegio dell'Angelo per iniziativa delle madri Orsoline e fu via via affogato da aggiunte, sopraelevazioni e modifiche dopo che, nel 1920, vi fu trasferito l'ospedale civile che vi rimase per più di ottant'anni.

lunedì 9 gennaio 2012

Il portale che non si trova. E' stato rubato?

Nessun commento:
Chi l'ha visto?

Cosa è successo al portale delle Orsoline? La domanda l'avevamo posta a settembre, ma la risposta non c'è stata. Sappiamo di ricerche fatte senza alcun esito. Attenzione! si tratta di un bene comunale quindi deve essere registrato nei libri o in qualche inventario. 
Se non si trova resta l'ipotesi di furto quindi si devono esperire le pratiche opportune di denuncia contro ignoti. Ci auguriamo una diversa e positiva soluzione e che presto l'oggetto ritorni alla città.

sabato 7 gennaio 2012

Il quartiere desolato

Nessun commento:
Siamo a Fidenza, molti lo avranno capito, in zona Stazione sono le 18.30 di sabato 7 gennaio in piena stagione "saldi" nei negozio del centro. Questo non è più centro, è quella zona artificiale creata in questo scorcio di millennio in cui i fidentini hanno, senza motivo, avuto vergogna della propria città e della sua storia ed hanno chiesto aiuto al cemento. 
Questa zona era l'unica ad avere una certa vitalità oltre alla Piazza ed ai tratti iniziali di Via Berenini e di Via Cavour, che peraltro si sono, in quanto a vitalità, accorciati. Qui c'erano due bar e negozi ora non c'è praticamente niente, vuoto di attività, vuoto di persone, vuoto di luci di case abitate. E non è finita, la stazione sta rapidamente perdendo importanza e qualcos'altro è in procinto di abbandonare la zona (uffici INAIL ed INPS). 
A tutto questo qualcuno sta cercando di porre rimedio, purtroppo non avendo idee ricorre ancora al cemento, e sarà una cura da cavallo: leggi improbabili parcheggi su più piani, leggi condomini all'ex foro boario, leggi espulsione della scuola Solari trasferita al cimitero, leggi le teste dei pianificatori che non sono tutti di qui.


venerdì 6 gennaio 2012

A tavola con i romani e i longobardi

Nessun commento:
Mercoledì 11 gennaio 2012 ore 15
3° incontro con la Dottoressa Manuela Catarsi
iniziativa dell'Unitre di Fidenza

Ex-Collegio Gesuiti: vecchie e nuove magagne

Nessun commento:

video

L'angolo nord-est del primo cortile a destra dell'ingresso presenta una vistosa macchia di umidità proveniente dall'intersezione dei tetti a livello diverso, tra le due parti della costruzione. All'interno l'umidità è penetrata in vari punti del corridoio e dei locali attualmente occupati dall'Unitre,  come già in precedenza segnalato  con immagini che più sotto aggiorniamo alla data odierna.

giovedì 5 gennaio 2012

Ricerca idrocarburi, territorio e partecipazione

Nessun commento:

I successi che in varie parti del paese si registrano nello sviluppo delle fonti di energia pulite (fotovoltaico, eolico etc) non fermano la ricerca nel territorio di giacimenti di petrolio o gas.
La contraddizione è evidente. Se poi si considera che le ricerche sono effettuate da aziende che fanno capo a gruppi non nazionali al danno si aggiunge la beffa: puliamo in casa nostra permettendo poi ad altri d'entrare con calzature infangate. 
Qualcosa è tuttavia possibile fare vediamo come:

La costruzione dell’impianto eolico sul Passo di Santa Donna

Nessun commento:


Un appello per l'Oasi WWF dei Ghirardi

Caro amico della Natura, Abbiamo bisogno del TUO aiuto. 

martedì 3 gennaio 2012

Ricordi d'Oriola

Nessun commento:
L'Oriola tra storia e mito: il quartiere plebeo
L'Oriola in un olio su tavola di Ponzi Ettore 1955

Ricordi d'Oriola è il libro che Nino Secchi, personaggio a tutto tondo nel panorama fidentino, dedica al suo quartiere: l'Oriola. 

domenica 1 gennaio 2012

A proposito di partecipate: il caso Comeser

Nessun commento:
Il filmato propone la lettura, da parte del Sindaco, del rapporto del presidente Leoni della S. Donnino Multiservizi, partecipata direttamente dal Comune di Fidenza, sulla gestione 2011 della Comeser di cui la S. Donnino detiene ora il 10% del capitale.