martedì 25 marzo 2014

Elezioni comunali del 25 maggio: il mosaico di Germano Meletti


ELEZIONI COMUNALI DEL 25 MAGGIO: ALTRE TESSERE DEL MOSAICO DEI PRETENDENTI ALLA POLTRONA DI SINDACO SONO STATE MESSE AL LORO POSTO

Pian piano si va delineando il quadro dei candidati sindaco per le elezioni comunali del prossimo 25 maggio.
Proprio da pochi minuti, nel momento in cui scrivo, sarebbe terminata la riunione del direttivo fidentino di Forza Italia, dalla quale sarebbe uscito il nome di Francesca Gambarini per la corsa alla poltrona di primo cittadino della città borghigiana. In verità il suo nome, seppur a quotazioni alterne, è in auge da quando si parla di candidature a sindaco, affiancato in vari confronti con Tizio o Caio, seppur manca il carisma dell'ufficialità dovrebbe comunque essere lei a rappresentare il centrodestra. 
Parlando di eventuali alleanze ad oggi non c'è nulla di certo, anzi sembrerebbe che la Lega Nord e Fratelli d'Italia vogliano correre da soli, seppur, politicamente parlando, l'operazione potrebbe essere considerata suicida, in quanto, cifre alla mano, non porterebbe da nessuna parte né per la Lega e neppure per Fratelli d'Italia, quindi non sono da escludere accordi in coalizione prima della presentazione ufficiale delle liste.
Novità anche su altri fronti: notizie ufficiose parlano di forfait sia da parte dei rappresentanti dell'attuale maggioranza, di cui fanno parte vari nomi eletti cinque anni fa nelle file del Popolo delle Libertà, che da parte della formazione di Nuovo Centro Destra, anche se per il momento il tutto si trova nel limbo delle  chiacchiere, in caso di conferma del forfait tutti questi voti potrebbero confluire in Forza Italia ed eventuali liste collegate.

Ormai confermati candidati sindaco Andrea Massari per il PD, che proprio oggi avrebbe ufficializzato il nome del vicesindaco in caso di vittoria in quell'Alessia Gruzza sua avversaria alle recenti primarie. 
Altro candidato sindaco consolidato è Angela Amoruso per il M5S, che ha ottenuto l'OK dalla direzione nazionale del movimento grillino.

Resta da definire il candidato sindaco della formazione Fidenza Oggi X Domani, una piccola rosa di nomi c'è, probabilmente tre, è da essi che tra pochi giorni uscirà il nome del definitivo candidato.
Altre piccole formazioni, anche in questo caso probabilmente tre, sono in cerca di destinazione, cioè se correre da sole oppure in coalizione o eventualmente rinunciare.

Per tutti i lavori stanno procedendo alacremente verso la ricerca di candidati consiglieri, il più strategici possibile, allo scopo di portare la maggior quantità di voti a cui si possa aspirare, infatti la restrizione dagli attuali ventuno a sedici consiglieri impone di centrare il più possibile la rosa dei candidati da presentare, che giocoforza sarà inferiore del 20% a quella attuale. 
Il tempo stringe e gli ultimi dettagli o eventualmente le ultime sorprese, oltre che conferme e smentite, sono attese entro pochi giorni.
                                            Germano Meletti

2 commenti:

  1. Il gioco è chiarissimo caro Meletti, con le prefenze la Gambarini avrebbe rischiato di non entrare in consiglio, come candidato sindaco la cosa è praticamente certa a meno che non faccia la fine di Parma.
    A questo punto, lei che conosce tutto in anticipo, sarebbe interessante sapere da quante persone era composto il direttivo fidentino che ha deciso e perchè lei parla di candidato che rappresenterà il centrodestra quando poi lei stesso afferma che tutti gli altri correranno da soli. Non è che alla fine Forza Italia correrà anch'essa in solitudine?
    Provocatoriamente mi viene da dire che per il futuro il miglior candidato di Forza Italia sia proprio Massari

    RispondiElimina
  2. Germano Meletti25 marzo 2014 17:52

    Posso smentire ciò che ha affermato sulla Gambarini, lei non ha mai voluto candidarsi, tant'è vero che di nomi ne sono passati altri sotto la lente, anche se il suo nome è sempre stato in sottotraccia. Ciò che pensa lei potrebbe anche corrispondere al vero, ma ci si è arrivati per assoluta coincidenza e per una serie di accadimenti. Lei si ricorderà l'ultimo mio scritto in merito, quando parlavo di Mara Pia Bariggi; lei, al contrario, sarebbe stato un ottimo candidato per la sinistra sopratutto se schierata candidato sindaco di destra. In quanto alle eventuali alleanze è ancora presto per scrivere la parola "fine". Credo sarebbe un suicidio sia da parte della Lega che da parte di Fratelli d'Italia correre da soli, non andrebbero da nessuna parte, anzi avrebbero notevoli difficoltà a raggiungere il seggio, sopratutto alla luce del fatto che i posti disponibili sono diventati 16 anzichè gli attuali 21. Perchè mai non dovrebbero tentare di unire le forze integrando la consistenza dell'alleanza? Tutto è possibile, ma credo che la soluzione più logica e più attendibile sia quella da me prospettata, anche se so di rischiare fortemente di essere smentito. Ripeto un concetto già espresso: in politica mai dire mai

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi