domenica 23 marzo 2014

FIDENZA - OGGI X DOMANI presenta la sua "bozza di discussione"


La bozza di programma si muove sostanzialmente sul lato della spesa, è molto normale in questo, ma forse oggi ai cittadini preme anche sapere la politica che s'intende seguire sul lato delle entrate che, per il cittadino vogliono dire prelievi. E' un'annotazione generale, quando mai abbiamo visto programmi che diano indicazioni su questo aspetto?  

Ed allora un'indicazione di priorità diventa indispensabile. 
Alcune problematiche non vengono accennate: edilizia scolastica, istruzione, infrastrutture quartieri periferici, etc. L'urbanistica è sottotono, non si accenna al PSC in corso di definizione, non si affronta il tema del riassetto urbanistico di alcune parti della città pesantemente compromesse da progetti avventati. 
Stiamo comunque parlando di una bozza e, appunto per questo, queste mie annotazioni vanno raccolte come contributo più che come critica.


FIDENZA- OGGI X DOMANI
 bozza di discussione in vista delle elezioni amministrative della primavera 2014

1) PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
a) Ripristino dei ruoli tra politica e pubblici uffici, rettifica dei compensi per ruoli dirigenziali attualmente molto onerosi e relativa verifica sul mantenimento dei rapporti fiduciari:
b) Riordino degli uffici, abolizione degli straordinari e ottimizzazione del lavoro dipendente anche mediante l’estensione degli orari di lavoro al fine di garantire il servizio ai cittadini durante le ore pomeridiane e al sabato mattina.
c) Istituzione sportello, anche telematico e in piena collaborazione con gli uffici delle Terre Verdiane, per la segnalazione di lamentele, disfunzioni e problematiche legate alla migliore vivibilità sull’intero territorio, frazioni e campagne comprese:
d) Garanzia di richiamo alle proprie responsabilità, anche amministrative, previste dalla legge Bassanini, per quanti si ponessero nelle condizioni di omissione nello svolgimento del proprio compito e nei rapporti con i cittadini.

2) LAVORO-COMMERCIO-ARTIGIANATO
a) Protocollo d’intesa con associazioni sindacali e di categoria al fine di promuovere iniziative, anche attraverso incentivi di diversa natura, per combattere la precarizzazione del lavoro giovanile, con particolare riferimento alle aziende che operano nell’area Outlet e centro commerciale San Michele Campagna;
b) Nuovo piano della viabilità cittadina che consenta una più lineare circolazione del traffico e l’istituzione di aree di parcheggio gratuito ad esclusivo uso degli utenti dei negozi del centro cittadino, mediante permessi legati direttamente ad un minimo di acquisti effettuati;
c) Concessione di plateatici gratuiti e riduzione della quota parte della tassa sui rifiuti, per gli esercizi che adotteranno piani di iniziative sponsorizzate, atte a favorire una diversa vitalità delle vie del centro;
d) Riduzione percentuale e in rapporto al personale in carica a tempo indeterminato delle tasse comunali per le aziende artigiane operanti nel territorio, con sconti significativi per coloro che opereranno nuove assunzioni;

3) URBANISTICA, AMBIENTE E TUTELA DEL PATRIMONIO ESISTENTE
a) Stop alla cementificazione selvaggia e allo svincolo di nuove aree edificabili;
b) Piano di recupero del patrimonio edilizio esistente e delle costruzioni in stato di degrado con particolare attenzione al centro storico e alle aree monumentali;
c) Incentivi mediante la riduzione dei parametri sugli oneri di urbanizzazione per coloro che si avvarranno di imprese locali per i lavori di ristrutturazione degli edifici e per coloro che adotteranno sistemi ristrutturativi e di impiantistica a risparmio energetico;
d) Contributo sugli interessi dei mutui alle coppie di giovani che decideranno per l’acquisto di abitazioni in edifici da ristrutturare.
e) Piano di recupero e mantenimento di parchi e aree verdi pubbliche, mantenimento del decoro stradale e di aree attualmente in forte stato di degrado ed abbandono mediante l’adozione di progetti per lavori socialmente utili che prevedano l’utilizzo di disoccupati e persone in forte stato di bisogno;

4) SOCIALE, SPORT E CULTURA
a) Istituzione comitato delle Associazioni sportive, culturali e delle categorie commerciali a supporto degli assessorati competenti al fine di decidere di comune accordo il calendario delle iniziative atte a promuovere lo sport, la cultura e relative manifestazioni durante l’intero arco dell’anno;
b) Interventi a sostegno delle famiglie e dei soggetti che versano in condizioni di forte disagio sociale, anche attraverso l’utilizzo degli stessi nei progetti di lavori socialmente utili e per il mantenimento del decoro urbano;

1 commento:

  1. Ambrogio, sappiamo benissimo che le tue riflessioni non sono critiche ma contributi costruttivi, oltretutto sai benissimo in che grande considerazione sono tenuti i tuoi contributi da parte del gruppo. Come hai ben detto tu si tratta di una prima bozza di discussione per poter arrivare a raccogliere tutti i contributi possibili al fine di mettere in piedi un programma condiviso che possa costituire una alternativa reale e costruttiva per il futuro di Fidenza. Grazie a nome del gruppo.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi