giovedì 24 aprile 2014

Gabriele Rigoni e Giovanna Galli spiegano il perché della loro candidatura



Al Caffè Letterario di Via Berenini oggi Giovedì 24 Aprile i candidati sindaci delle liste civiche per le prossime elezioni si sono confrontati in un primo incontro condotto da Andrea Villani.
Nella prima parte dell'incontro Gabriele Rigoni, candidato di "Lista Civica con Fidenza", e Giovanna Galli, candidata di "Lista PrimaVera fidentina" hanno spiegato le ragioni della loro scelta di candidarsi alla carica di Sindaco del comune di Fidenza. 

I pochi spunti polemici sono tutti nel finire di questo incontro che ha visto i due candidati esporre le proprie ragioni in tono garbato cercando di marcare differenze che in realtà non sono tante. La vocazione civica è comune così come sembrano non molto diversi i pochi spunti programmatici emersi nel confronto. Prevalgono i temi tipici che hanno contraddistinto la vita fidentina in questi ultimi anni: commercio del centro città, viabilità, stop all'espansione urbana. 
Giovanna Galli tuttavia qualche frecciata l'ha scoccata rivendicando una verginità civica della sua lista rispetto a quella dell'altro candidato ed ad altre liste che si definiscono civiche ma che sono strettamente collegate ai partiti tradizionali.
L'accusa non è nuova, come non è difficile dimostrare che accusato ed accusatore spesso si scambiano i ruoli. D'altra parte il cosiddetto civismo è un concetto che, in tempi recenti, si è sviluppato in un ambito finora riservato ai partiti, quello della politica. Ne sa qualcosa l'ex Sindaco Cantini che, sostenuto inizialmente da alcuni partiti, alla fine si è ritrovato "civico". 
In conclusione l'incontro è apparso un utile confronto su due liste che alla fine potevano ben essere una sola, ma le cose sono andate così.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi