domenica 27 aprile 2014

La lista civica "Fidenza Davvero" di Andrea Massari

Ieri in piazza Garibaldi l'attesa presentazione della lista "Fidenza Davvero" che trova in Benvenuto Uni l'esponente più noto nel panorama politico fidentino del passato. 
La lista si qualifica civica ma non viene riconosciuta tale in ambito civico. Sotto il comunicato di presentazione ufficiale con la lista dei candidati.

Una foto della presentazione ripresa dal quotidiano web Il Mattino di Parma

“ECCO LA MIA LISTA CIVICA:
 16 STORIE FIDENTINE PER FAR RIPARTIRE LA CITTA’”
Andrea Massari, candidato sindaco Pd ha presentato la squadra in piazza.

"Idee chiare per un cambiamento vero e persone capaci di realizzarlo. Una svolta costruita mollando una vecchia logica e aprendoci, per la prima volta nella storia del centrosinistra fidentino, al contributo vivace di un'esperienza civica - Fidenza Davvero -, con trasparenza: dialoghiamo col civismo non per nascondere i partiti, ma per rilanciare una partecipazione che qui manca da troppi anni”
Così il candidato sindaco Pd Andrea Massari ha presentato ieri pomeriggio nella centrale piazza Garibaldi la sua lista civica, una delle tre formazioni a suo sostegno. “Sono orgoglioso di avere con me 16 storie fidentine al 100% – ha detto Massari –, che vigileranno sul lavoro che faremo e che ci aiuteranno ad innovare”.
Tante le sorprese: il dirigente del Basket Fidenza Paolo Castellani – “Dopo anni di scarso lavoro sullo sport, Andrea lo rimetterà al centro” –, l’imprenditore agricolo bio Giuliano Persegona, Tommaso Lombardi (presidente della Banda cittadina), Fabiano Macchidani. E poi Mauro "Tarson" Terzoni, candidato insieme al fido Giorgio "Long Joe" Amadasi, fondatori degli Stiron River, la band fidentina per definizione. “Andrea? Lo conosciamo da tempo – dicono –. Saremo la sua spinta critica, ha rischiato a chiamarci!”
Benvenuto Uni, a destra nella foto, con
Francesca Gambarini e Lina Callegari
L’ex consigliere Benvenuto Uni è netto: “Sono stato all’opposizione come indipendente, sempre dalla parte della gente. Per questo dico ai cittadini che Andrea è l'opportunità di avere un Sindaco capace di  dare voce a Fidenza e ascoltarla tutti i giorni. E’ libero dai condizionamenti e ha un’umiltà troppo spesso  mancata alla politica di Fidenza".


I candidati di Fidenza Davvero:

-       Amadasi Giorgio detto Long Joe
-       Armani Marco
-       Baistrocchi Matteo
-       Bracchi Barbara
-       Calloni Virginio detto Nino
-       Castellani Paolo
-       Ferrarini Uliana
-       Lombardi Tommaso Antonio
-       Macchidani Fabiano
-       Persegona Giuliano
-       Pinazzi Debora
-       Poggi Lorena
-       Terzoni Mauro detto Tarson
-       Uni Benvenuto detto Benve
-       Valesi Antonella
-       Vighi Mauro

4 commenti:

  1. Come dire zuppa -Pd- e pan bagnato -Fidenza Davvero.

    RispondiElimina
  2. Certo che Unì è diventato un vero saltimbanco! Che tristezza e che delusione dal Prof....

    RispondiElimina
  3. Il prof. Uni è mio conoscente e amico da tanto tempo. E’ stato il professore di tanti studenti. Il vicepreside ma di fatto il preside dell’Itis (l’iti come tanti ancora dicono). Il preside informale, il prof che non è il tuo prof ma che ti metteva in riga e la volta dopo parlava con te di tutto (sport, politica etc. etc.).
    Ho ritrovato Benvenuto Uni come avversario politico (avversario segnatevelo) nel 2004 quando per la prima, e fino ad oggi l’unica, volta mi sono candidato alle elezioni amministrative. Lui indipendente di Forza Italia prese il maggior consenso con 252 preferenze e io 258. Non sedetti mai sui banchi del Consiglio Comunale in quanto venni nominato 30 enne assessore all’ambiente, viabilità, protezione civile, sicurezza etc. etc.
    Con Benvenuto e con tanti altri della allora opposizione vi furono scambi di opinioni/battaglie anche molto forti ma sempre e solo da avversari. Ma fu così con tanti altri Giuseppe Comerci AN, Stefano Denti lega nord, Michele Rainieri Forza Italia etc. etc.
    Come assessore ho avuto modo di riscoprire (dall’altro lato del tavolo) il lavoro di “educazione” forse sarebbe meglio dire di “educatore” del prof. Uni che lavorando con me (lui avversario all’opposizione, io assessore al governo) nelle vesti di prof abbiamo promosso, realizzato per 5 anni iniziative sull’educazione degli studenti delle scuole superiori su argomenti tipo guida sicura, primo patentino per moto, uso e abuso di alcol e droghe oltre ai varie altre iniziative con la protezione civile.
    Con altri colleghi e sempre il Benvenuto Uni furono organizzati convegni con l’associazione le vie del Sale (storia, territorio, cultura).
    Con la nascente e sconosciuta allora ARIM (associazione oggi cresciuta e nota in tutta Fidenza) andammo in giro per vari istituti superiori a fare educazione alimentare e sensibilizzazione su alcol e droghe.
    Ricordo poi che con l’avversario Uni in consiglio comunale (dove alcune cose si dicevano da una parte e pure dall’altra) su diversi punti io e lui trovammo accordo e condivisione. Li davanti a tutti. Si cambiando idea.
    Alcuni esempi.
    1. Ereditai il progetto dell’intersezione di via Berzieri (zona Bellaria). Il prof. Uni consigliere avversario mi propose di eliminare il sottopassaggio pedonale. Io l’assessorino ritenni che era una cosa saggia e da accogliere e il progetto fu sviluppato proprio senza sottopassaggio pedonale. Proprio come lo si vede realizzato ora. 1-0 per il Benve?
    2. Sul progetto di acquisire gli 85.000 mq della Carbochimica? Non c’era un gran clima in questa direzione. Ma con che soldi? Ma chi ce lo fa fare? L’assessorino fece una proposta. Chiedete oggi al Benvenuto (ma non solo a lui) cosa ne pensa di quella scelta. Oggi Benvenuto ha il coraggio di dire che facemmo BENE a fare quella cosa. 1-1 palla al centro?
    Potrei proseguire parlando di “gara per il servizio raccolta rifiuti” io ho l’elenco di chi si oppose. Eppure oggi tanti ne vanno orgogliosi dei risparmi che Fidenza ha ottenuto da quell’atto. C’è chi lo ammette e chi fa finta di niente.
    Mi fermo. Anzi no.
    Ho a mio supporto una lista civica (nel senso difficile per alcuni da comprendere… di persone che non sono identificabili con un partito tradizionale) di 16 persone. Con queste persone apro e mi prendo un “rischio” ? Ben vengano i rischi di questo tipo.
    Un tale in lista con Benvenuto, si chiama Terzoni di mestiere fa il marmista, mi ha detto: “Saremo la sua spinta critica e glielo diciamo fin d’ora: il nostro simbolo sarà il badile. E’ tempo di fare e fare tanto, le parole non servono più a niente.
    Ps: tanto questo finale me lo taglierete di sicuro”.
    Io con i fidentini DAVVERO non rischio.
    Ve li presento:
    Amadasi Giorgio (Long Joe)
    Armani Marco
    Baistrocchi Matteo
    Bracchi Barbara
    Calloni Virginio detto Nino
    Castellani Paolo
    Ferrarini Uliana
    Lombardi Tommaso Antonio
    Macchidani Fabiano
    Persegona Giuliano
    Pinazzi Debora
    Poggi Lorena
    Terzoni Mauro (Tarson)
    Uni Benvenuto
    Valesi Antonella
    Vighi Mauro

    RispondiElimina
  4. io spero solamente nella sconfitta elettorale di Massari.
    ricordo ancora di quando era Assessore alla Viabilità....

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi