martedì 20 maggio 2014

GABRIELE RIGONI AL PRESIDIO DEI LAVORATORI DELLA BORMIOLI


Non ci dimenticheremo di voi spenti i riflettori della campagna elettorale, ha assicurato Gabriele Rigoni ai lavoratori, la prima cosa che intendo fare, ha aggiunto il candidato Sindaco, è un viaggio a Londra per incontrare i vertici del fondo straniero che ha in mano il destino dei lavoratori fidentini.
800 famiglie un indotto che coinvolge tanti lavoratori, lo spettro della delocalizzazione e il silenzio del fondo straniero sul piano industriale, sugli investimenti e le scelte future. 

Oggi, davanti ai cancelli della Bormioli, insieme ai lavoratori della vetreria, che hanno chiesto chiarezza sul futuro, c’era anche il candidato Sindaco Gabriele Rigoni, accompagnato da esponenti delle liste Noi per Fidenza e Con Fidenza, Vittorio Cavalli e Enrico Patroni. “Non ci dimenticheremo del destino dei lavoratori della Bormioli una volta spenti i riflettori della campagna elettorale. 
Un fondo quotato in borsa, ha precisato Rigoni, è interessato al guadagno immediato più che agli investimenti a medio e lungo termine, per questo serve chiarezza, serve un confronto aperto con i lavoratori sulle scelte future. La prima cosa che intendo fare, ha aggiunto Rigoni, è andare a Londra di persona per incontrare i vertici della private Vision Capital
 Fidenza, hanno ricordato i rappresentati delle Rsu, “rischia molto dal punto di vista occupazionale, in ballo c’è il futuro economico e civile del territorio, e il ruolo del comune di Fidenza, così come del comune di Salsomaggiore, sarà ancora più centrale, visto il destino delle province”. 
La storica vetreria, fondata a Fidenza nel 1825 e diventata negli anni un marchio del 'made in Italy', con interessi estesi anche agli articoli per la casa e agli imballaggi, era stata ceduta, nel maggio del 2011, al fondo di private equity Vision Capital Il Banco Popolare aveva infatti venduto, per un controvalore pari a 250 milioni di euro, la sua partecipazione del 94,5%. A finanziare l’acquirente era stata Jp Morgan.


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi