domenica 18 maggio 2014

La candidatura di Antonella Rabaglia

 "Nella mia vita mi sono totalmente dedicata alla famiglia ed al lavoro.
Ora ho ritenuto essere venuto il momento opportuno di cercare di mettere a disposizione la mia professionalità e il mio tempo libero per contribuire al buon funzionamento della cosa pubblica ed alla valorizzazione degli aspetti paesaggistici e urbanistico-storici del territorio. 
Avverto sempre più necessario il rafforzamento della solidarietà, della condivisione e della capacita' di rispettare l'ambiente, la qualità della vita e l'espressione delle idee di tutti."
Antonella Rabaglia


Antonella Rabaglia non ha mai svolti ruoli politici prima di entrare a far parte della lista civica "Con Fidenza" che sostiene Gabriele Rigoni come candidato Sindaco della città di Fidenza. 


Appassionata di arte, musica, cinema, lettura, sport è nata a Fidenza nel febbraio 1962 dove tuttora risiede.
Al diploma magistrale ha aggiunto la qualificazione professionale post diploma  come architetto d'interni. 
Lavora come progettista d'interni da circa trentanni ed attualmente gestisce “A.R.T & DESIGN SRL”, attività commerciale di consulenza e vendita arredamenti di design a Fidenza.




1 commento:

  1. Premetto, correttamente, che questo mio commento non è certo riferito solo alla Rabaglia, ma a tutti, indistintamente, i candidati nelle varie liste, civiche e non, qui a Fidenza-Borgo. Io vorrei tanto che Domineddio mi ascoltasse in questa mia accorata preghiera, ossia, che a tutti costoro, per ogni smargiassata che scrivono o pronunciano, corrispondesse un notevole e permanente prolungamento dei loro attributi rinologici, come accadeva per Pinocchio. Racconto tradotto, fra l'altro, in uno splendido latino, proprio dal grande Don Enrico Maffacini, di Fidenza. Io credo che si vedrebbero tanti di quei nasi lunghi, da rivitalizzare, per un certo periodo, il centro cittadino. In alternativa, i vari candidati, potrebbero astenersi dallo sparare great balls of fire ed auticertificazioni biografiche inutili ed insipide.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi