domenica 15 marzo 2015

Fidenza si gonfia?

"Ambrogio, ti chiedo scusa, da Gennaio non ti ho più scritto ma la mia indignazione mi obbliga ha trovare un attimo di tempo per farti partecipe del mio rammarico."
Con queste parole Roberta mi trasmette il suo messaggio, corredato da foto, che integralmente rinvio a tutti i cittadini, del sasso e non.


“Come Fidenza valorizza i propri palazzi storici”

15-03-2015

Cari Fidentini, 
proprio questa mattina sulla Gazzetta di Parma è uscito un articolo in cui si vantava che a Fidenza stanno transitando molti turisti legati al percorso della Via Francigena. Un ottimo risultato per la nostra cittadina e per il commercio dei nostri negozianti. 

Devo segnalare che è il secondo sabato consecutivo (e non so da quanto tempo) che passando da Piazza Garibaldi ho NOTATO (e sarebbe stato difficile ignorarlo!) che proprio davanti al nostro bellissimo Palazzo Municipale c’è un’enorme “gonfiabile” per il divertimento dei bambini e addirittura questo sabato si è aggiunto anche un camion che è stato posto DAVANTI al Comune per varie ore. 
Mi domando: è di buon senso dare il permesso di poter posizionare tale struttura a ridosso della facciata del Municipio stesso? Capisco che è un servizio ai cittadini e ai commerciante per attirare le famiglie in centro ma chiedo se è indispensabile che si trovino davanti all’UNICO, interessante e ancora integro palazzo storico della Piazza di Fidenza
Non era più sensato porlo sul lato opposto, davanti a Palazzo Porcellini, che senza offesa non è di rilevanza storica??? 
Deve essere molto gratificante per i pochi turisti che ancora decidono di investire i loro pochi soldi in viaggi ritrovarsi in una piazza dove il palazzo simbolo della città è “coperto” da una struttura in plastica che lo nasconde per quasi meta! Quando torneranno a casa faranno vedere ad amici e parenti le bellissime foto fatte e i bellissimi luoghi visitati, come per esempio il Municipio di Fidenza….. se riescono a vederlo!!!
Da Fidentina mi sono sentita offesa per così poco amore per il nostro patrimonio culturale. E da fotografa ancora di più.
Roberta Taccagni, Fidentina del sasso.


P.S. Chiedo scusa per la qualità della foto ma è fatta con il cellulare.

2 commenti:

  1. Sono pienamente daccordo. Penso che le amministrazioni fidentine non si siano mai preoccupate troppo di valorizzare i nostri luoghi storici e la nostra cultura. Hanno solo permesso la distruzione dei nostri gioielli del passato e la cementificazione selvaggia di tutta la città. Le torri della stazione ne sono purtroppo uno dei tanti sfregi.

    RispondiElimina
  2. Gabriele Rigoni16 marzo 2015 10:40

    Questo commento è direi esemplare di come taluni interpreti no il senso dell arte e della bellezza che invece dovrebbe essere nel codice genetico di ogni italiano...del resto quanto fatto negli ultimi 20 anni a Fidenza è lì a dimostrarlo ...chi è causa del suo mal pianga se stesso..

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi