venerdì 6 marzo 2015

I nostri soldi, ma non solo, e la macchina comunale.


Affondo tutto politico quello che Gazzetta e Sindaco hanno sferrato oggi alla vecchia amministrazione Cantini in un corsivo di Gianluigi Negri.
Il riferimento è il recupero delle somme indebitamente pagate e contestate dal rapporto degli ispettori del Mef (Ministero dell'Economia e delle Finanze) nel 1913 e così quantificate nell'articolo:


  • Euro 33.000   complessivi per l'ex Sindaco e i componenti della vecchia Giunta
  • Euro   2.000   complessivi per i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza
  • Euro 74.000   complessivi per il Presidente, i componenti del Consiglio di Amministrazione, i revisori e i componenti del Collegio Sindacale della San Donnino Multiservizi,  
  • Euro 100.121 complessivi per i dirigenti comunali (compresi quelli tuttora in carica)
  • Euro 117.054 complessivi per i dipendenti comunali
Le modalità di recupero sono diverse nei vari casi.
Circa le responsabilità dei dirigenti l'attuale Sindaco assolve "motu proprio" i dirigenti comunali (alcuni tuttora operativi) facendo scrivere "Il rilievo del Mef nasce non perché si contesti l'operato dei dirigenti, ma perché il dirigente del personale, dopo il 2004, non ha fatto deliberare in Giunta l'importo annuale da utilizzare per il pagamento dei dirigenti". 
Questa dichiarazione richiama quindi responsabilità anche anteriori alla Giunta Cantini come peraltro chiaramente indicato anche nella relazione degli ispettori e introduce nel discorso la figura del "capro espiatorio" di biblica memoria ma di attualità politica. 
In questo modo si allontana la ricerca delle responsabilità vere che è la cosa che più interessa, specie se queste responsabilità fanno riferimento a personaggi che tuttora siedono nel Palazzo Comunale. 

Ricordiamo che al rapporto degli ispettori nel marzo del 2014 l'allora Sindaco cantini aveva inviato le controdeduzioni del Comune e mossa analoga ha fatto l'attuale Sindaco Massari l'11 febbraio 2015, per ambedue gli atti si attende risposta dal Mef.

Chi volesse ripercorrere l'edificane vicende può cliccare qui:

10 commenti:

  1. Bene, sembra che ci sia la volontà di "cambiare" modo , far restituire quello che sembra il "mal speso". Ora , mi auguro che l'attuale Amministrazione, in modo "democratico" , abbia la volontà di RIPERCORRERE IL CASO PIU' COSTOSO AI FIDENTINI : Il Piazzale Stazione, , con le due torri, i parcheggi a lato del cimitero e l'ex Foro Boario. Provo a spiegarmi meglio : QUANTO ABBIAMO DATO IN TERMINI DI "EX PIAZZA STAZIONE ", QUANTO ABBIAMO SPESO PER CAPITOLI (Compreso mutui), quanto abbiamo venduto o incassato prima di realizzare, e QUANTO ANCORA CI COSTERA' PRIMA DI FINIRE? E' iniziato tutto dal 2000 quindi 14 anni di Amministrazione! Questo , prima che si apra il nuovo problema della Di Vittorio con le Sue conseguenze ai Fidentini . Grazie in anticipo a chi saprà dare una RISPOSTA.

    RispondiElimina
  2. Franco Bifani6 marzo 2015 18:32

    Chi pagherà l'erezione, -non sessuale, eh?- della nuova moschea? Il governo dell'Arabia Saudita, quello del Marocco, i musulmani "moderati" di El-Buragh el-Sandunin o l'altro soggetto , di nuova generazione, dell'ISIS?

    RispondiElimina
  3. se li hanno presi in più li ricaccino; quello che invece non ricacceranno mai sono i soldi buttati nel cesso per costruzioni faraoniche inutili, dannose e schifose esteticamente.

    RispondiElimina
  4. cabassa andrea7 marzo 2015 14:46

    da parte mia se dovrò restituire qualcosa, per un errore non mio, non avrò problemi a farlo, in ogni caso tirando le somme dei 5 anni da consigliere ci ho rimesso parecchio, non saranno 100 euro a cambiarmi la vita.
    invito invece il sindaco a conteggiare le centinaia di migliaia di euro buttati per la progettazione, costruzione e riconversione della centrale del quartiere europa, quando un dirigente pubblico e l'amministrazione che l'ha approvato pagherà per un progetto iniziale palesemente errato ??!!
    ricordo anche al sindaco che quando era assessore alla viabilità in occasione dell'incontro con gli artigiani della cna aveva prospettato la chiusura di via mazzini per 18 mesi per la realizzazione del tunnel sotto piazza stazione, ebbene la strada rimase chiusa per ben 4 anni, i danni per i disagi alla circolazione ed alle attività commerciali della zona a chi pensa di chiederli ??
    sono poi curioso di vedere se qualcuno chiederà conto agli attuali ed ex amministratori della coop di vittorio dei costi e danni arrecati al comune inteso come comunità dalla stessa.

    RispondiElimina
  5. esatto cabassa. tunnel schifoso. viabilità da far pena mentre era in costruzione, ecomostri orribili. locali ancora invenduti.altro che mangiatoia! mi pare che il prc fosse di tedeschi. mo abbiamo l adept massari. andum ben! certo che i fidentini soffrono di una certa forma di lesionismo cronico. con massari non è cambiato un ficco secco. il solito pd appoggiato dai soliti noti.... cooperative.

    RispondiElimina
  6. Cabassa, una SECONDA centrale di cogenerazione, con una determina del 31 dicembre 2014 , è stata prevista nell'area dell'ex Carbochimica. Spersa prevIsta TRE MILIONI DI EURO. A chi servirà? Ne sai qualcosa ?

    RispondiElimina
  7. cabassa andrea9 marzo 2015 13:35

    ma veramente la cogenerazione utilizzando il gas metano va bene, il problema della centrale del quartiere europa è che era stata progettata a cippato. vuol dire almeno due camion e rimorchio al giorno per rifornirla, alla faccia dell'ecologia.............

    RispondiElimina
  8. Sono già oltre nella centrale del Q.re Europa, ora oltre che a metano , non utilizzerà (lo sapevano già dall'inizio ) il cippato, ma ora passano al geotermico. Come pure i costi : di tipo esponenziale!

    RispondiElimina
  9. cabassa andrea9 marzo 2015 21:30

    oramai con l'aumento dell'efficienza delle pompe di calore aria/acqua la geotermia è quasi abbandonata, visti i costi elevati per le perforazioni delle sonde.
    anche perchè viste le potenzialità necessarie ci vorrebbe un campo geotermico immenso, a meno che si vada maggiormente in profondità con ulteriore aumento dei costi.

    RispondiElimina
  10. Sarebbe interessante che qualche consigliere, chieda il resoconto dei costi a bilancio ed in variante della Centrale, dalla sua nascita alle temporanee (per anni) centrali a gas esterne ed ora al completamento , sembra. Conto economico ed eventuali vantaggi o costi nel tempo , poi si potrà discutere meglio.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi