sabato 14 marzo 2015

Salsomaggiore non più Terme


Lamentando una carenza locale di testate di un certo rilievo di pubblico, Mariano Brusamonti  ci manda da Salsomaggiore questo comunicato che, come è nostro costume, gentilmente pubblichiamo. 

Le Terme verso la fine
La Gazzetta del 25 Febbraio riporta la grande notizia: "La società Terme Spa non ha più la possibilità di proseguire nella condizione dell'azienda"
Geniale !!!
In tempi non sospetti, erano gli anni 2007 - 2008, si andava costituendo il gruppo "Progetto per Salso" che sosteneva e propagandava che solo con la cessione delle gestioni a privati,  salvaguardando la proprietà dei beni e delle concessioni minerarie quale bene pubblico, si poteva salvare il termalismo a Salso e Tabiano.
Quelle proposte furono contrastate e derise dalla genialità locale (Partiti, tutti, sindacati e cosiddette organizzazioni economiche).
Dopo otto anni, ma fuori tempo massimo, la "intelligentia" si accorge che quella era la sola strada possibile.
Viene riproposta oggi, in modo peggiorato, senza rendersi conto che quanto vanno sostenendo non ha i supporti economici e tempi tecnici per realizzarla.
Maldestramente cercano di addossare le responsabilità ai 15-20 anni di accumulo dei debiti, senza evidenziare (per trasparenza) che portano la responsabilità politica di quanto avvenuto in qualità di partito, presenza e nomine dirette negli organi decisionali.
I nostri geni, prediligevano e prediligono tuttora la strategia dei cosiddetti tavoli di concertazione per concertare il nulla o elemosinare casse integrazioni. Ora pensano a ciò che non è più possibile.
MA SONO LAUREATI!!
Per parte sua Progetto per Salso avanzerà proposte a cui sta pensando e che non avanzerà alla dirigenza ma alla cittadinanza.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi