mercoledì 15 aprile 2015

Massimiliano Franzoni su ASP e dintorni


Massimiliano Franzoni, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'ASP, in occasione della presentazione di Rita Peveri che ricoprirà la carica di Direttore dell'ASP Distretto di Fidenza succedendo alla Maria Teresa Guarnieri, ha lanciato un preciso monito all'Assemblea dei Soci in merito al destino dell'ASP che risulta assai compromesso da un anno di polemiche e manovre politiche.

In sostanza Franzoni auspica che i comuni:
 "nelle loro scelte tengano presente il futuro di un'azienda pubblica che svolge un ruolo essenziale per la tenuta sociale di tutto il territorio. Indebolire ASP in un momento di forte crisi sociale, potrebbe significare mettere in crisi l'intero sistema dei servizi alla persona concepiti come rete solidale tra i comuni che compongono questo distretto, con conseguenze molto pericolose".


4 commenti:

  1. Franzoni non può fare il pesce in barile . I soci decidono e lui può decidere diversamente dai soci se ci tiene veramente ad Asp.NON è SUFFICIENTE IL MONITO LANCIATO....
    ( SPERIAMO CHE LE SUE NON SIANO SOLO BELLE PAROLE PER PARARSI LE SPALLE )

    PS. PERALTRO SE FA UNA SEMPLICE RATIFICA DELLA DECISIONE SI RENDE CO-
    RESPONSABILE

    RispondiElimina
  2. In estrema sintesi a fronte di questa affermazione di Franzoni che si auspica che i comuni soci di Asp "nelle loro scelte tengano presente il futuro di un'azienda pubblica che svolge un ruolo essenziale per la tenuta sociale di tutto il territorio. Indebolire ASP in un momento di forte crisi sociale, potrebbe significare mettere in crisi l'intero sistema dei servizi alla persona concepiti come rete solidale tra i comuni che compongono questo distretto, con conseguenze molto pericolose", nel caso si vada a conferma del progetto di concedere quasi tutto ai privati indebolendo Asp riducendo i servizi alla stessa Asp oggi conferiti, come minimo un minuto dopo si dovrebbe dimettere per coerenza. Viceversa diventa uguale agli altri, quindi anche responsabile di tali decisioni e delle successive conseguenze che lui stesso teme ed enuncia con le sue parole

    RispondiElimina
  3. Ponzio Pilato in confronto a Franzoni era un dilettante...

    RispondiElimina
  4. L'importante è avere una buona assicurazione, perchè è un attimo trovarsi in una situazione di potenziale danno erariale

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi