venerdì 26 giugno 2015

Diario di Viaggio, la manifestazione ha successo malgrado ....


Ieri sera il primo incontro di Diario di Viaggio un'iniziativa partita alcuni anni fa che ha visto sempre una buona partecipazione di fidentini nella piazzetta Cremonini, un piccolo triangolo appartato di Piazza del Duomo.
L'impostazione nei vari anni è mutata mantenendo anzi accentuando il carattere di improvvisazione che costituisce la sua forza ma anche la sua debolezza.

Il menu di ieri sera è rimasto "provvisorio" fino all'ultimo momento e merito di Daniela Stecconi se la prima parte dello spettacolo, anzi degli spettacoli, ha proposto qualcosa di apprezzabile anche dal lato culturale altrimenti debole.

Antonella Merli e Daniela Stecconi in un
momento di relax durante le proiezioni
L'introduzione ha visto la proiezione del filmato di Albertino Zanella, è stata l'occasione di rivedere la nostra città nel modo  di qualche anno fa; la voce narrante di Claretta Ferrarini ha dato un senso alle immagini attraverso riferimenti dialettali di indubbia efficacia.
A seguire Daniela Stecconi ha estratto dai suoi ricordi la storia del palazzo che in cui vive ed ha vissuto, in tempi diversi. Le foto da lei prodotte, scattate prima delle "ristrutturazioni" che il suo palazzo e quelli vicini, tra cui la stessa Casa Cremonini, le hanno permesso di dare un filo logico alla prima parte della serata leggendo alcuni versi di Thomas Eliot.
I dipinti e disegni di Ettore Ponzi proiettati
La  parte più propriamente culturale si è chiusa con un breve viaggio che, stando seduti, ci ha portati a rivedere, attraverso la proiezione di immagini dipinte di vedute urbane di Ettore Ponzi nell'Oriola prima dell'era dei piani regolatori.
La proiezione di foto di foto raccolte da appassionati fidentini come Fabrizio Cucchi e Mario Anselmi non ha proposto inediti ma ha chiuso la serata in modo dignitoso prima che si scatenasse il "non udibile" canoro che ottiene l'apprezzamento del pubblico.

Sotto alcune immagini che mostrano dettagli di un palazzo dell'ottocento di piazzetta Cremonini "sacrificati" alla, pur necessaria, ristrutturazione. 
Le immagini come detto sopra, sono di Daniela Stecconi.




1 commento:

  1. Ma non si poteva offrire un punto più comodo per la signora Stecconi, su cui ella potesse posare le sue terga?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi