mercoledì 17 giugno 2015

Gnorri e le nomine di Fidenza Sport in Consiglio Comunale

I commenti concordano sul fatto che ieri sera in Consiglio Comunale è andata in onda la sceneggiata delle nomine di Fidenza Sport, fatte alla chetichella come già accaduto con quelle di Forma Futuro. Sarà così anche per le prossime???
E' successo infatti che ........? 
Ci informano di tutto questo, dal loro punto di vista, "Gli Oracoli di Omaha" che hanno avuto modo di seguire la seduta consiliare senza addormentarsi, bontà loro.


"Sulle nomine di Fidenza Sport nessuno ne sa nulla…nemmeno il sindaco
Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, ad una precisa domanda della consigliera Gambarini, Ponzio Massari Pilato risponde che del CdA di Fidenza Sport conosce solamente i nomi ma non sa nulla di più perché il CdA è stato nominato dalla Sandonnino Multiservizi. 
Quindi hanno deciso tutto in Sandonnino Multiservizi all’insaputa di Massari?? Bene, ancora peggio perché Massari è il socio unico di Sandonnino Multiservizi e dichiara di non sapere nulla di più sui criteri di questa scelta. 
Vuoi che nessuno sapesse o abbia notato, in questo caso ne lui ne la Sandonnino Multiservizi, che il Presidente uscente e poi riconfermato Cassaniti nel frattempo è diventato un dipendente/collaboratore in ambito commerciale della società Comeser di cui la stessa Sandonnino Multiservizi detiene una quota societaria? 
Pare che ciò sia un palese conflitto di interessi che renderebbe praticamente incompatibabile e non nominabile il Cassaniti nel CdA di Fidenza Sport, di cui poi è stato riconfermato Presidente, a meno che non rinunci con dichiarazione scritta a questo tipo di collaborazione lavorativa nei prossimi giorni. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, ma questa dichiarazione forse andava fatta prima alla presentazione del curriculum e non dopo…
Così come appare strano che, diversamente dall'impegno preso dal comune di Fidenza, si riconfermi la stessa persona per il terzo mandato consecutivo quando nel bando si afferma testualmente “che il Comune di Fidenza si impegna a garantire la non cumulabilità degli incarichi ed il limite dei due mandati consecutivi nelle nomine/designazioni di pertinenza comunale”.
Quando si dice predicare bene e razzolare male…
A margine si conferma che gli Oracoli di Omaha avevano visto giusto e per fare parte del CdA di Fidenza Sport più che il curriculum e l’esperienza comprovata in ambito sportivo, serviva semplicemente essere esponenti dei GD di Fidenza e tifosi di calcio oppure essere stati in lista con Massari alle ultime elezioni. Come a dire, il bando è stato la solita sceneggiata…
"Gli Oracoli di Omaha"

Nella Gazzetta di oggi nomi e cognomi







7 commenti:

  1. Viene da ridere per non piangere, come sempre è stato usato il manuale Cencelli...

    RispondiElimina
  2. Vuoi che siano così ingenui da avere nominato un Presidente incompatibile?? Indagheremo...

    RispondiElimina
  3. Così a occhio pare proprio che lo sia

    RispondiElimina
  4. SInceramente bisogna che queste nomine vengano fatte conoscere per intero alla città, così che ci si possa rendere conto della nullità politica che purtroppo sta vivendo la città.
    Ulteriormente confermata dal fatto che è stato deciso lo scioglimento dell'associazione terre verdiane, bastione ideologico programmatico del candidato e Sindaco Massari, nonchè del PD.
    Un debaclè strategica che indica lo stato dell'arte del posizionamento territoriale di Fidenza. NULLO!

    Questo è un problema, ed è un problema generato innanzitutto da questa amministrazione, su cui è indispensabile intervenire con fermezza. Pena la decadenza di Fidenza in borgo san donnino.

    RispondiElimina
  5. La fine di Terre Verdiane è la prova finale del totale fallimento politico del PD di Fidenza e dintorni ed evidenzia la nullità politica di Massari le cui strategie sono assolutamente incomprensibili. Renzi docet, tanti proclami ma alla fine il PD è in caduta libera abbandonato dai suoi stessi elettori stanchi di slogan, balle e sempre più tasse. Come a Fidenza.

    RispondiElimina
  6. Lo è lo è, tranquilli abbiamo già verificato. Meglio un passo indietro di qualcuno...

    RispondiElimina
  7. Quindi sarà prima Cassaniti a dimettersi o la Sandonnino a revocarlo?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi