martedì 2 giugno 2015

La Madonna del Gelso e la Centrale di cogenerazione

Ce la farà la Madonna del Gelso a proteggere la collinetta di Cabriolo?


La collinetta di Cabriolo vista da sud.

Sempre da sud la centrale a metano del quartiere Europa

La centrale di cogenerazione concepita da una amministrazione, approvata da una seconda amministrazione, costruita, quasi, da una terza amministrazione, verrà inaugurata dalla quarta amministrazione, se non dalla quinta. 
Nel frattempo il cippato trentino è diventato metano algerino e la cogenerazione si è persa per strada. 
Dicono che sia una soluzione avanzata, quel che è sicuro è che è avanzata lentamente. 

3 commenti:

  1. Spiace contraddirla (quando non si è informati sarebbe sempre meglio tacere...), ma la centrale è assolutamente a cogenerazione, anche se alimentata non più a cippato, ma a metano. Inoltre c'è anche un contributo geotermico con pompa di calore.
    La soluzione, almeno sulla carta, è sicuramente avanzata: resta da vedere alla prova dei fatti se manterrà le promesse.
    Questo lo stato attuale. Poi si può discutere su mille aspetti ( in primis il senso del fabbricato in cui è stata inserita), ma almeno si parta dalle cose reali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace RICONTRADDIRLA: se una cosa nasce in un modo, sarebbe stato giusto FINIRLA in quel modo e PRIMA che sorgessero i fabbricati cui era destinata. Se invece NON SI HANNO LE IDEE CHIARE, durante il decennio ed oltre, si cambiano le regole, non serve più al Quartiere Europa, e con la "SCUSA " degli ex Bomboloni si allarga il PERIMETRO , visto che non serve più a tutti gli edifici del Quartiere Europa. Da ultimo : QUANTO COMPLESSIVAMENTE E' COSTATA ? Comprendendo anche il "noleggio" della batteria di caldaia solo a metano in funzione sino ad ora.? Grazie se darete ai fidentini una risposta.

      Elimina
  2. Speriamo proprio di sì. Intanto mettiamoci in ginocchio e cominciamo a pregarLa affinchè prenda per mano i nostri amministratori e li aiuti a scegliere prima di tutto il bene dei fidentini.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi