lunedì 8 giugno 2015

Nuovi abitanti in centro negli alloggi di Via Porro


Rimosso senza problemi il lungo braccio si è iniziata la fase finale, tra poco l'intera struttura sparirà dai nostri sguardi.

Anche se con i ritardi consueti il grande edificio bianco, di proprietà comunale e gestito da ACER, che è stato costruito nell'area già occupata da case popolari "Ca' novi", verrà completato e reso disponibile.
Ventotto nuovi appartamenti arricchiscono il patrimonio residenziale del centro cittadino, nella nuova struttura troverà spazio il Centro Anziani oggi ospitato nell'ex macello.
Chi saranno i nuovi abitanti del centro cittadino? Questo si chiede la gente impressionata dalle dimensioni della struttura che potrebbe riproporre in centro quel che il Casermone è stato nel quartiere del Parco delle Rimembranze. 




9 commenti:

  1. Certo è che un edificio così brutto era difficile da immaginare, ma dove hanno studiato questi architetti alla lego?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu, anonimo, dove hai preso la licenza per parlare di bella o brutta architettura?

      Elimina
    2. Sei davvero in grado di giudicare o spari cazzate a vanvera?

      Elimina
  2. Franco Bifani8 giugno 2015 12:00

    Io temo che saranno tutti "rifugiati politici", dall'Africa e dal Medioriente; di fianco al mega-condominio sorgerà, con tanto di minareti ai fiachi, una moschea. Così, per tutto luglio, durante il Ramadan, le mie orecchie respireranno, senza doversi sorbire nenie, cantilene, predicozzi,urlati e tuonati in arabo, tra il vociare di orde di bambini, fuori dal Palazzetto dello Sport.

    RispondiElimina
  3. D'accordo con anonimo.. un'altra brutta opera in pieno centro.. vi rendete conto a due passi dal Duomo, dalla Torre Medievale?? Cioè dai... almeno un finto "antico" o un simil ricostruzione post-guerra come i palazzi nei dintorni andava già meglio... ma poi non ho capito.. il progetto originario non era diverso? Prenderei a calci nel di dietro chi ha proposto Torri gemelle, Palazzo di Via IV Novembre e questo schifo e coloro che nel Comune li hanno approvati!! Complimenti allo squallore non c'è mai fine.. peccato che noi si litighi solo via web, invece di scendere in piazza e fermare chi, con queste opere, ci mangia da anni!!!

    RispondiElimina
  4. Bravo Carpentieri....finalmente uno che parla chiaro...

    RispondiElimina
  5. Direi piuttosto uno che parla.. perché tutti sanno ma a nessuno interessa esporsi.. siamo figli della c.d. Italietta.. dove si sa mai che... magari offendere qualcuno o dire cose vere potrebbe un giorno pregiudicarci favori, clientelismi o altro ancora...

    RispondiElimina
  6. Franco Bifani9 giugno 2015 16:42

    Soprattutto siamo in un paese di avvocaticchi, affetti da querelopatia cronica ed acuta. Se qualcuno osasse dire, pubblicamente, che quell'edificio non gli piace, rischierebbe una querela per diffamazione, da parte di architetti, ingegneri, geometri, capomastri, muratori e manovali.

    RispondiElimina
  7. Perfettamente d'accordo con Franco!!

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi