giovedì 11 giugno 2015

Summit nella Chiesa di San Giorgio: sant'UNESCO proteggici.


Ennesimo convegno sulla Via Francigena, se ne contano ormai uno a chilometro dal san Bernardo a Roma ma siamo sempre all'inizio. 
Oltre che in questo eccesso di inconcludente visibilità mediatica la debolezza della idea Via Francigena sta nelle particolarità locali che, pur in presenza di interventi di buon livello, non hanno finora prodotto un progetto unitario. Si può ancor oggi parlare di tratti di percorso diversamente attrezzati, alcuni orientati verso l'assistenza attraverso il supporto logistico, altri piuttosto orientati alla valorizzazione dei monumenti locali o del paesaggio. 
Ora l'indirizzo appare diverso o almeno deve essere diverso. Assicurare uno standard accettabile di accoglienza lungo tutto il percorso dovrebbe essere l'ottica del "Summit" che il Comune di Fidenza,  il Comune di Monteriggioni (SI) e l'Associazione Europea delle Vie Francigene, il Summit “ Via Francigena: cammino europeo, cammino Unesco” hanno organizzato e che si svolgerà sabato prossimo presso la Chiesa di San Giorgio a Fidenza.

L'appoggio ministeriale in sé non è garanzia di successo del tentativo di far riconoscere la Via Francigena nel patrimonio UNESCO. Altri tentativi, in verità più localistici, hanno portato ad un risultato negativo. Ricordiamo questo della provincia di Siena e della Regione Toscana:


L'esito fu questo:
"Per la sua importanza storica e religiosa, la via Francigena è stata proposta da un pool di esperti, riuniti in un convegno a Siena il 15 luglio scorso, come Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Ma, nonostante l'indiscusso interesse verso gli elementi storici, artistici, territoriali, spirituali e devozionali di questo percorso, la candidatura sta risultando estremamente complessa, come spiegato da Adele Cesi, dell'Ufficio Patrimonio Mondiale dell'Unesco presso il MiBAC, nell'illustrare il percorso del Comitato di pilotaggio: "La dimensione del progetto, la grande varietà e diversità di situazioni che si presentano lungo il percorso italiano, legate a diversi strumenti di protezione e gestione dei beni e dei territori, e il grande numero dei soggetti coinvolti, rendono questa proposta particolarmente delicata nella sua gestione".
http://www.nannimagazine.it/articolo/7726/

Pellegrini che si ricompattano in piazza Grandi
Ma ecco la presentazione del convegno estratta dal sito web del nostro comune.

VIA FRANCIGENA PATRIMONIO UNESCO, VENERDI' GRANDE SUMMIT DEI SINDACI DI TUTTA ITALIA

Il 12 giugno Fidenza ospita nella ex Chiesa di San Giorgio Martire (via Goito) un evento d'eccezione: il primo Summit dei sindaci, delle Province e delle Regioni che si affacciano sulla Via Francigena. E' la prima volta che tutti i territori attraversati dal cammino romeo si riuniscono per un progetto comune: sostenere la candidatura della Via Francigena a patrimonio dell'Unesco.

Organizzato dal Comune di Fidenza, dal Comune di Monteriggioni (SI) e dall'Associazione Europea delle Vie Francigene, il Summit “ Via Francigena: cammino europeo, cammino Unesco” riunirà a Fidenza: i rappresentanti di oltre 50 Comuni e 7 Regioni, del Gruppo Interparlamentare Via Francigena (interverranno l'On. Giuseppe Romanini, l'On. Giorgio Pagliari, l'On Alessandra Terrosi, l'On. Susanna Cenni), della Diocesi di Fidenza, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (sarà presente Paolo Piacentini, Consigliere del Ministro Dario Franceschini).

Programma:

Ore 10.00 Ritrovo dei partecipanti in piazza Duomo. Accoglienza da parte dei sindaci Andrea Massari (Fidenza) e Raffaella Senesi (Monteriggioni). Visita alla Cattedrale romanica e trasferimento nella vicina Chiesa di San Giorgio Martire.

Ore 10.30 Apertura dei lavori sul tema “Perché il Progetto Unesco”. Interventi di: Andrea Massari (Sindaco di Fidenza), Raffaella Senesi (Sindaco di Monteriggioni), Massimo Tedeschi (Presidente Associazione Europea Vie Francigene), Don Alessandro Frati (Direttore Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici e Arte Sacra della Diocesi di Fidenza).

Ore 10.45 “Un progetto coordinato, un progetto moderno: le esperienze dei Sindaci. Le aspettative dei Sindaci”. Interventi delle delegazioni delle Amministrazioni dei Comuni francigeni.

Ore 11.45 “La Via Francigena e il dialogo tra istituzioni. Cosa fare (insieme) da adesso in poi”. Interventi dei rappresentanti del Gruppo Interparlamentare Via Francigena e dai rappresentanti delle Regioni attraversate dal cammino romeo.

Ore 12.40 “Conclusioni: Via Francigena Patrimonio dell'Umanità, un'opportunità per il Governo”. Interventi di Paolo Piacentini, Consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, e del Sindaco di Fidenza, Andrea Massari.

Ore 13.15 Brindisi e degustazione di prodotti tipici al Foyer del Teatro Magnani (piazza Verdi) e visita del Teatro.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi