martedì 21 luglio 2015

Il Comune di Fidenza gioca al rialzo ...... delle tasse

E' prevista una maratona di mezza estate per il Consiglio Comunale fidentino. E' sicuro infatti che entro fine mese avvenga la convocazione del Consiglio e l'argomento sarà l'aggiornamento del Bilancio previsionale 2015. 
Rete Civica Fidenza interviene con questo comunicato, non aggiungo altro non avendo personalmente esaminato la documentazione riservata consegnata ieri ai consiglieri, non mi sembra appaiono tra i proventi o le entrate i ricavi derivanti dall'attività di deforestazione attuata in queste ultime settimane. Si tratta di una cifra stimata tra i 50.000 ed i 100.000 euro, speriamo spuntino fuori. Più corposo il discorso di Rete Civica, tanto vale leggerlo.

TASSE!!! Il Comune di Fidenza ha in serbo il "RITOCCHINO" d'agosto (in più ovviamente) nella proposta di approvazione del bilancio 2015. Meglio risparmiare in vista delle prossime scadenze, altro che vacanze...

INCREDIBILE MA VERO!!!!
BILANCIO DI PREVISIONE 2015 - Riusciranno il sindaco Massari e la sua Giunta ad aumentare le tasse anche nel 2015???
Può darsi, ma tutto dipenderà dal Consiglio Comunale se sarà d’accordo di votare la proposta trasmessa ai vari consiglieri da poche ore, nella quale, sono state previste alcune variazioni di aliquote IMU ed esenzioni IRPEF che peseranno principalmente nelle tasche di pensionati e fasce deboli.
Nella proposta della Giunta sono infatti previste:
1) Una riduzione della soglia di esenzione IRPEF da 15000 a 12000 euro, ergo, un pensionato da 1150 lordi al mese mentre fino al 2014 non pagava un euro di IRPEF comunale dal 2015 potrebbe trovarsi una trattenuta direttamente alla fonte di circa 120 euro all'anno, cioè 10 euro circa al mese.
2) Un nuovo e ulteriore aumento dell'aliquota IMU dal 7,6 al 9,1 x 1000 per gli "affitti concordati" che, ricordiamo, nel 2013 era del 6 x 1000.
In realtà il tutto dipenderà anche da un’altra cosa, molto tecnica ma non meno importante.
A causa probabilmente di una ipotesi di proroga dei termini per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2015 che a oggi NON è ancora arrivata, in questa proposta sono previste delle modificazioni peggiorative di alcune aliquote tributarie (IMU e soglia di esenzione IRPEF) che potrebbero essere valide solo se deliberate entro e non oltre il 30 Luglio 2015.
In questo caso, se il consiglio si terrà dopo tale data e nessuna nuova proroga verrà concessa, tali variazioni di aliquote non potranno essere applicate, quindi, questo bilancio andrebbe quanto meno rivisto alla luce delle minori entrate. E' evidente che potrebbero uscire nei prossimi giorni ulteriori proroghe o variazioni normative, ma il bilancio odierno proposto è stato redatto con variazioni di aliquote che tecnicamente oggi non potevano essere inserire e previste. O è un azzardo o qualcuno confida nella buona sorte. E se non arriva nessuna proroga per la variazione delle aliquote entro il 30 Luglio?? Chi vivrà vedrà, per adesso possiamo solo dire…Mai dire gatto se non ce l'hai nel sacco...
A proposito, i sindacati non hanno nulla da dire in merito? Sono stati coinvolti prima di prendere tali decisioni? Sono d'accordo con questa proposta??

4 commenti:

  1. Rete Civica Fidenza21 luglio 2015 11:18

    Prendiamo atto che avevamo ragione nel dire l'anno scorso che la TASI era stata applicata al massimo consentito del 2,5 x 1000 diversamente da chi invece sosteneva nel PD che il massimo era il 3,3 x 1000. Per noi quello 0,8 x 1000 era solo una partita di giro per finanziare "solamente" eventuali detrazioni che a Fidenza NON esistono. Ora lo dice anche l'amministrazione nella sua relazione. Meglio tardi che mai...Venendo all'oggi, vuoi che non fosse possibile trovare il modo di ridurre le spese di uno 0,75% su un totale di 28.650.000 di euro di spese correnti anzichè elevare l'aliquota del 7,6 per mille al 9,1 per mille per le unità immobiliari locate con contratto a canone concordato, con effetto retroattivo dal 1° gennaio 2015, per introitare solo un maggior gettito stimato di 50.000 euro e anzichè ridurre la soglia di esenzione dell'IRPEF comunale portandola da 15.000 a 12.000 con una previsione di maggior gettito di 150.000 euro rispetto al 2014 tutto sulle spalle di pensionati, cassaintegrati, precari, stagionali e fasce deboli?

    RispondiElimina
  2. Ambrogio non è che qualcuno avrà fatto legna per l'inverno...a gratis???

    RispondiElimina
  3. Rete Civica Fidenza21 luglio 2015 13:00

    ...e forse non è ancora finita con gli aumenti. Stay tuned

    RispondiElimina
  4. Sono del geni ................. dabon!

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi