mercoledì 29 luglio 2015

Sabotaggio nella notte scorsa lungo la TAV all'altezza di Castione Marchesi

Tentativo di sabotaggio alle 4 della notte scorsa lungo la linea dell'Alta Velocità all'altezza di Castione Marchesi.

Un quadro elettrico in un pozzetto lungo la linea ferroviaria è stato danneggiato dal fuoco. Sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della Polfer insieme agli uomini della Digos. Sul fatto indaga la Procura di Bologna, competente per i reati di terrorismo.

Il problema, che  ha riguardato i treni in direzione di Bologna, ha comportato limitati disagi e sino alle 8 di mattina la circolazione è avvenuta su un solo binarioper poi tornare alla normalità.

Riportiamo sotto una breve nota di Francesca Gambarini 


“Un gesto stupido, vigliacco ed incivile”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza, commenta il tentativo di sabotaggio alla linea ferroviaria Tav, avvenuto stanotte nei pressi di Fidenza. “Atti di questo tipo mettono a rischio l’incolumità di cose e persone e sono da condannare fermamente. Tanto più se fatti solo per motivazioni ideologiche, non curanti delle conseguenze che i propri gesti possono avere. Manifestare il dissenso in questo modo, nascondendosi dietro l’anonimato con azioni al limite del terrorismo e che possono avere gravi conseguenze, è ignobile . Mi auguro che le forze dell’ordine e la magistratura riescano ad individuare i responsabili dell’accaduto”.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi