giovedì 20 agosto 2015

La barzelletta di "el bus ad Fidensa"

Mi limito a due parole sul solo fatto del bus che ho evidenziato in grassetto nel comunicato che, per correttezza, riporto integralmente. Vorrei poter sentire semplicemente che non è vero, rifiuto di crederlo, ma temo proprio che sia così. Se amministriamo così nel piccolo cosa mai succede nel resto che piccolo non è?



MUTUI RINEGOZIATI: Avevamo visto giusto!!!

E' quello che viene naturalmente da dire a chi spesso si è rivolto con supponenza alla opposizione. 
Altro che operazione di risparmio!
Dalla tabella trasmessa direttamente dal servizio bilancio del Comune di Fidenza, si evince, più che chiaramente, che la rinegoziazione dei mutui è stata solo un'operazione finanziaria, di cassa, che permette al comune, allungando di 15 anni i pagamenti dei mutui, di avere circa 140.000 euro in più all'anno da spendere rispetto alle rate annuali precedenti, mentre per i cittadini di Fidenza è si un costo più basso annualmente, ma procrastinato fino al 2044; mediamente il comune (dividendo i 3.800.000 euro di maggior costo totale per i 30 anni da qui alla scadenza) invece di risparmiare, e' come se pagasse in realtà, ogni anno 125.000 euro in più.

Senza rinegoziazione infatti, si sarebbe speso, in totale, fino a scadenza naturale dei vecchi mutui, 17.039.582 di euro, mentre nel secondo caso, dopo la rinegoziazione, si spenderà 20.840.834 di euro, cioè, appunto, circa 3.800.000 euro in più.
Il Sindaco parlava di operazione virtuosa e ad "invarianza" di costi per il comune. 
Per il Sindaco Massari 3.800.000 euro in più, che ripetiamo pesano sui cittadini, mediamente, per circa 125.000 euro all'anno per i prossimi 30 anni, è una operazione da considerarsi virtuosa?
E’ un’operazione ad "invarianza" di costi per il Comune?

Come troppo spesso ultimamente sta accadendo, la realtà dei fatti è ben diversa dagli annunci e a pagare sono sempre gli ignari cittadini.
Si ricorda ai lettori, come esempio, il bus acquistato nel 1991 e che dopo ben 24 anni resta ancora da pagare per oltre 90.000 euro!!!
Non è dato sapere: quanto è costato nel lontano 1991; quanti interessi già si siano pagati su questo mezzo; sappiamo però che il mezzo non è già più in circolazione oggi...!
Certo è invece, che tra trenta anni, a ben 54 anni dalla data di acquisto, il mutuo per il suo pagamento SARA' ANCORA CON NOI!! a voler essere ottimisti sulla nostra salute...
A voi i commenti.



8 commenti:

  1. Gabriele Rigoni20 agosto 2015 05:38

    Vorrei puntualizzare che Rete Civia si è opposta da subito a questa operazione fin dalla sua presentazione in commissione da parte di tecnici e politici, nonostante appunto venisse presentata come un'operazione estremamente vantaggiosa!
    Bastava usare il buon senso comune per capire che non poteva essere un vantaggio ma le tabelle fornite guarda caso, nn riportavano il piano di ammortamento dei mutui chiesto subito da me come integrazione, prima della votazione di bilancio.
    I dati nn arrivarono e si fece la discussione in consiglio senza poter contare sui numeri precisi. Si è quindi deciso in consiglio è 10 persone hanno alzato la mano, per spostare di 15 anni in la' mutui per il valore di oltre 10 milioni di euro!
    Viene da sospettare che nessuno di questi 1p abbia mai contratto un piccolo mutuo in banca...
    Noi abbiamo espresso parere nettamente contrario motivando la nostra piena opposizjone e subendo anche il rimprovero da parte di una maggioranza invece compatta e fieramente convinta di questa operazione!
    Solo ieri, finalmente, ci sono stati forniti i piani di ammortamento da cui si possono estrarre i n confronti precisi tra situazione preesistente e successiva alla rinegoziazione!
    Ecco questa è l operazione di disinformazione che è stata fatta cercando di far passare peri per pomi.
    Figuriamoci cosa accade in casi più controversi...

    RispondiElimina
  2. Chissà come la Corte dei Conti potrebbe giudicare un'operazione del genere...un bus pagato in 54 anni. Robi da mat!!!
    Chissà...

    RispondiElimina
  3. Per pagare e morire, si dice, c'è sempre tempo...ma qui per pagare bisogna vivere molto a lungo!!!

    RispondiElimina
  4. l'importante di questa operazione "è avere i soldi da spendere, senza sapere per che cosa, tanto pagheranno quelli che verranno dopo di noi, saranno contenti i nostri figli ?
    l'egoismo e la arroganza uniti alla spregiudicatezza non hanno limiti.
    l'anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  5. l'importante è avere soldi da spendere subito,senza sapere per che cosa. Tanto pagherà chi verrà dopo di noi, non importa se pagheranno i nostri figli, sicuramente contenti dell'eredita lasciata,
    il complesso dell'onnipotenza "tutto posso, tutto voglio tanto sono io che comando" questo è il peggior modo di governare,
    l'anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  6. l'importante è avere soldi da spendere subito,senza sapere per che cosa. Tanto pagherà chi verrà dopo di noi, non importa se pagheranno i nostri figli, sicuramente contenti dell'eredita lasciata,
    il complesso dell'onnipotenza "tutto posso, tutto voglio tanto sono io che comando" questo è il peggior modo di governare,
    l'anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  7. Scusami, anonimo di Borgo, non ho capito bene il tuo commento; non lo potresti ripetere, per favore?

    RispondiElimina
  8. Abasta butare via chei soldi ien mia di cartone dabon e mia da burla

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi