lunedì 28 settembre 2015

Condivisione ed accoglienza: la scuola media Zani nel cuore del messaggio di San Francesco


SABATO 3 OTTOBRE
Fidenza - Oratorio della Zappella

08.00-12.00
Il miracolo del pane
Visita guidata con lettura animata di brani a cura degli alunni della Scuola Media Zani

La lettura animata che sarà proposta in data 3 ottobre 2015, con varie repliche nel corso della mattinata per gruppi di visitatori, è tratta dalla volgarizzazione del Liber Confirmatatum scritta da Albizzi Bartolomeo da Pisa (Albitius Bartholomeus de Pisis), seconda metà XIV sec. - primi decenni del XV sec., frate minore francescano; è uno dei cronisti ritenuti "celebri" per la vita francescana. 
La messa in scena sarà realizzata da alunni delle classi 1^B e 2^E , attualizzando la volgarizzazione che, nel passo relativo a Fidenza, racconta la storia di un miracolo. 
Si tratta del racconto della sera in cui Francesco, di ritorno dal pellegrinaggio a Santiago de Compostela, giunse a Borgo San Donnino e si fermò presso la “Chapelle” (oggi oratorio della Zappella) presso cui vivevano alcuni frati minori. 
I frati avevano invitato alcune persone dei dintorni per salutare il santo, che arrivava accompagnato da alcuni compagni. Purtroppo non c’era cibo per la cena. Tuttavia Francesco invitò il frate cuciniere a prendere il cesto del pane. Dopo alcune esitazioni il frate andò e portò il cesto pieno di pane.

Il contenuto della lettura animata ha lo scopo di celebrare gli 800 anni dal passaggio di S. Francesco da Fidenza, avvicinando il pubblico ad un testo poco letto e poco noto ai più.
Ma non vuole solo ottenere questo effetto: intende far riflettere sull’importanza della semplicità, della “laetitia” francescana di fronte alla miseria e alle difficoltà. 
Il miracolo ha come fine la condivisione e l’accoglienza, parole così frequenti nei messaggi di un altro Francesco, altrettanto rivoluzionario, a dimostrazione di quanto lo spirito francescano sia ancora capace di fare breccia nelle coscienze.
La scelta del tema, offerto come spunto dal comitato di organizzazione, coordinato da Paolo Fabbri, della Festa Internazionale della Storia, a cui la Scuola sec. di 1° grado “Zani” ha aderito anche lo scorso anno scolastico, è stato sviluppato dalla prof.ssa Fiorenza Marzaroli,  in collaborazione con la prof.ssa Claudia Bertuzzi e la prof.ssa Francesca Bertolani docente di strumento (flauto traverso). 
Il progetto ha coinvolto alunni con il duplice scopo di renderli protagonisti davanti al pubblico che potrà aderire liberamente alla rappresentazione e che speriamo numeroso, come nella precedente edizione, e di essere poi osservatori attenti delle modalità più funzionali per trasmettere il messaggio. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi