sabato 19 settembre 2015

Incontro con Liliana Cavani al Ridotto del Teatro Magnani

GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE

Fidenza - Ridotto del Teatro G. Magnani
Ore 21.00
La Rivoluzione di Francesco
Incontro con Liliana Cavani

Tra i grandi nomi della regia italiana, la Cavani ha lavorato per ben 3 volte sulla vita di San Francesco d'Assisi. 

Nel 2012 ha ricevuto il premio Federico Fellini 8 1/2 per l'eccellenza artistica e nello stesso anno il David Speciale alla Carriera.




Non riuscì Francesco a sfuggire alla manipolazione della sua figura e della sua vita da parte di  agiografi da un lato ed eretici o pseudo eretici dall'altro, manipolazione che iniziò appena dopo la sua morte nel 1215. I primi si garantirono quarti di santità i secondi una vita grama e talvolta il rogo. 

Oggi i roghi e le santità non sono più gli opposti poli di percorsi individuali tormentati o il risultato di acute speculazioni religiose ma che resta di Francesco?
Riuscirà a spiegarcelo Liliana Cavani nell'incontro di giovedì 24 al Ridotto del Magnani?
Nel suo curriculum Francesco appare tre volte, un caso forse unico nella storia del cinema che Aldo Grasso ha definito come "L’ossessione di Liliana per Francesco".
Senza arrivare a tanto ci chiediamo: i tre tentativi della Cavani nella loro diversità sono forse l'indice che San Francesco ormai va bene per tutte la stagioni?  
Sono questi gli interrogativi che stimolano a incontrare la famosa regista al Ridotto in alternativa alla domanda "lei che ne pensa del Miracolo del Pane della Zappella". 


La povertà evangelica diventa scelta di vita era il filo conduttore del primo dei tre film della Cavani. Meno di anno fa, il  16 ottobre 2014 era stato riproposto  presso la sala multimediale di s.Michele nell'ambito della rassegna “Cinema e fede: la parola ai testimoni” .

1 commento:

  1. Il miglior San Francesco nella storia del cinema, finora, per me e non solo, rimane quello di Rossellini, "Francesco, giullare di Dio". Quelli della Cavani seguono l'onda delle tendenze del tempo storico accidentale, andrebbero fusi in un nuovo prodotto che ne prenda le parti migliori.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi