sabato 12 settembre 2015

La patata della città

Con due mesi di anticipo e undici anni di ritardo la nuova rotatoria di Via Gramsci è una realtà, lo dice la Gazzetta oggi,e domani lo dirà anche la storia.
Lo sforzo disgiunto di quattro amministrazioni ha prodotto il miracolo e la città plaude. 
L'urbanistica fidentina non finisce quindi di stupire, ora al maschio fascino delle torri abbiamo aggiunto l'invitante patata dell'incrocio cittadino, Via Gramsci ne è il collegamento. Se infatti da un lato della via abbiamo le Torri dall'altro abbiamo uno spazio ancora senza nome, ci vuole una nome per farne una piazza, chiamarla Piazza Patata può forse bastare?
La verticalità delle torri ha mutato lo sky-line cittadino, la futura piazza sarà un riferimento sicuro nelle visioni aeree.
Niente tuttavia di nuovo sotto il sole per chi vorrebbe urbanistica e viabilità razionalmente concepite e conformi ad una estetica non banale.


Possiamo onestamente confermare che le smart ci passano.


Il commento di Davide Malvisi è infatti categorico:
 "Sono soddisfatto, perché almeno le Smart ci passano.." 



16 commenti:

  1. come due mesi di anticipo, la data era per il 12 settembre anche perchè volevo vedere con le scuole aperte come si faceva, in più ci hanno messo dentro pure due settimane di ferie con la città divisa in due.
    quanti 2, andrà giocato al lotto ?

    RispondiElimina
  2. Non capisco questi due mesi di anticipo! Voglio ben vedere se in 3 mesi non riuscivano a fare una rotatoria del genere! Oltretutto chiudendola completamente, avendo quindi l'intera area a disposizione. Inoltre i sottoservizi erano già stati fatti tutti l'anno scorso. Che non la facciano passare come chissà quale impresa!!!
    Lo spartitraffico su via Trento non ci stava nei costi o nei tempi? Sinceramente in una rotatoria cosi vedere uno spartitraffico pitturato.....

    RispondiElimina
  3. Onestamente la passata amministrazione ha buttato via 5 anni anche per la rotonda patata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile(?) anonimo forse non è stato bene informato, ma questo progetto è stato cambiato dalla precedente amministrazione e approvato nel novembre 2013. Il precedente progetto costava quattro volte tanto e prevedeva un ponte, un mega tunnel e tanto altro. Roba da Faraoni...
      La prossima volta, prima di parlare, colleghi il cervello alla lingua. O ha il cervello che non drena???

      Elimina
    2. Come volevasi dimostrare, è stata l'amministrazione più inetta di tutto il dopoguerra, in carica da 2010 al 2014 non è riuscita a fare una O con il bicchiere. Naturalmente io sono gentile, lei invece un salame.

      Elimina
  4. Abbiamo la Rotatoria Burtlen'na (Bar Diana) la Rotatoria Fagiolo, la Rotatoria Patata e che dire del "Tratto Curnött cum la fila"* di quest'ultima, che dovrebbe consentire a mezzi pesanti di accedere a Via 4 Novembre? * I curnött cum la fila sono i fagiolini verdi, tranciando la punta dei quali, trascini il filo che strozzerebbe chi lo inghiottisse.

    RispondiElimina
  5. Gira, Borgo gira
    Nello spazio senza fine
    Con le rotonde appena nate
    Con i fagioli già finiti
    Con la gioia e col dolore
    Degli utenti come me...

    RispondiElimina
  6. Scusi Sig. Ponzi, perchè parla di 2 mesi di anticipo? Sui giornali l'Assessore Malvisi e il Sindaco hanno sempre parlato di apertura prevista per l'11 settembre. Sono invece veri gli 11 anni di ritardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico "Con due mesi di anticipo e undici anni di ritardo" è solo canzonatorio. La Gazzetta parla di due mesi di anticipo come se gli anni non contassero.

      Elimina
  7. Due mesi di anticipo? era scritto bene in grande la data del 12 settembre! cercano di propinare di tutto per apparire i migliori! Vediamo cosa succederà quando transiterà dalla rotonda patata un mezzo ingombrante! Anonimo del 14 settembre ore 7,40. Io non c'entro niente, ma lei è un anonimo di parte, molto di parte.

    RispondiElimina
  8. questa mattina l'ho fatta per intero e devo dire che dalle recinzioni sembrava peggio, certo gli autisti degli autosnodati dovranno fare molta attenzione per non urtare cordoli e soprattutto lampioncini, credo però che abbiano più problemi al fagiolo per andare a salso, per i camion vige già il divieto di attraversare il centro città.
    visto che ora gli attraversamenti oltre il perimetro della rotonda sono solo pedonali vedremo se i vigili multeranno chi in bicicletta attraversa senza guardare senza scendere dal mezzo.

    RispondiElimina
  9. Un salame gentile che non fa una O col bicchiere15 settembre 2015 16:42

    Gentile anonimo del 14 settembre 2015 ore 07:40 temo che avvocati e Polizia Postale siano già al lavoro...
    Cordialità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per che cosa? Per un panino?

      Elimina
  10. Io propongo che, per Fidenza, siano autorizzate al trasporto merci solo le Api della Piaggio. Forse solo quelle riescono a fare gli slalom fra rotonde e fagioli di Borgo.

    RispondiElimina
  11. il progetto originale era della giunta Cantini. non so se poi hanno modificato qualcosa.
    voglio vedere come sarà il traffico con l'inizio delle scuole medie...mah

    RispondiElimina
  12. stamattina primo passaggio con scuole aperte e tutto ok, c'era più casino alla rotonda dell' Itis.
    semmai il problema si presenta con vigile e ausiliario davanti alla Zani, come rimpiango Otto, con lui code al minimo e ottima gestione dei flussi pedonali e motorizzati.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi