sabato 5 settembre 2015

Profughi: e se Francesco fosse tra loro?

DELLA VERA E PER PERFETTA LETIZIA
Un giorno il beato Francesco, presso Santa Maria [degli Angeli], chiamò frate Leone e gli disse: "Frate Leone, scrivi". Questi rispose: "Eccomi, sono pronto". "Scrivi disse - quale è la vera letizia".
"Viene un messo e dice che tutti i maestri di Parigi sono entrati nell'Ordine, scrivi: non è vera letizia. Cosi pure che sono entrati nell'Ordine tutti i prelati d'Oltr'Alpe, arcivescovi e vescovi, non solo, ma perfino il Re di Francia e il Re d'lnghilterra; scrivi: non è vera letizia. E se ti giunge ancora notizia che i miei frati sono andati tra gli infedeli e li hanno convertiti tutti alla fede, oppure che io ho ricevuto da Dio tanta grazia da sanar gli infermi e da fare molti miracoli; ebbene io ti dico: in tutte queste cose non è la vera letizia".
"Ma quale è la vera letizia?".
"Ecco, io torno da Perugia e, a notte profonda, giungo qui, ed è un inverno fangoso e così rigido che, alI'estremità della tonaca, si formano dei ghiacciuoli d'acqua congelata, che mi percuotono continuamente le gambe fino a far uscire il sangue da siffatte ferite. E io tutto nel fango, nel freddo e nel ghiaccio, giungo alla porta e, dopo aver a lungo picchiato e chiamato, viene un frate e chiede: "Chi è?". Io rispondo: "Frate Francesco". E quegli dice: "Vattene, non è ora decente questa, di andare in giro, non entrerai". E poiché io insisto ancora, I'altro risponde: "Vattene, tu sei un semplice ed un idiota, qui non ci puoi venire ormai; noi siamo tanti e tali che non abbiamo bisogno di te". E io sempre resto davanti alla porta e dico: "Per amor di Dio, accoglietemi per questa notte". E quegli risponde: "Non lo farò. Vattene al luogo dei Crociferi e chiedi là". Ebbene, se io avrò avuto pazienza e non mi sarò conturbato, io ti dico che qui è la vera letizia e qui è la vera virtù e la salvezza dell'anima".

4 commenti:

  1. Prevedo, fra poche settimaNE, L'ARrIVO DI DIeCINE DI PROFUGHI, E, PER L'ANNO PROsSIMO, UN' ERIGENDa MOSCHEA, O LA dEFINITIVA UTILIZzAZIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT A LUOGO DI RIUNIONE DEGLI ISLamici di Fidenza e dintorni; se non vado errato, lo chiamano già Centro Islamico Ennour.

    RispondiElimina
  2. visto che scrive che non abbiamo profughi in città come li definiamo tutti quelli che quotidianamente non fanno una beata cippa salvo smanettare smartphone di ultima generazione, bere e mangiare abbandonando poi i rifiuti o importunando i clienti dei supermercati spesso in maniera “aggressiva”, clandestini ?? se così fosse perchè non vengono arrestati come in gran bretagna ??
    ah già, dimenticavo che qui siamo nel paese al contrario, in galera ci finisce il derubato mentre il ladro riceve le scuse per averlo disturbato durante il proprio lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lei ha letto l'articolo o si è fermato al titolo?
      Non so se Massari l'ha contata giusta, comunque semmai andava contestato punto per punto su quanto afferma, non sul titolo che è comunque sbagliato

      Elimina
  3. Io ho sentito vociferare che la torre incompiuta verrà ultimata da una società o cooperativa (non sono stati molto precisi) e poi in buona parte dei locali verranno sistemati i profughi. Teniamo sotto controllo?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi