venerdì 30 ottobre 2015

Claretta nel Comitato Scientifico regionale per la salvaguardia dei dialetti

Claretta: una vita in dialetto per il borgo
Un percorso accidentato tutto in salita con strappo finale, trainato da Silvia Carapezzi, è stato quello che alla fine ha portato Claretta Ferrarini nel 
"COMITATO SCIENTIFICO PER LA SALVAGUARDIA, LA VALORIZZAZIONE E LA TRASMISSIONE DEI DIALETTI DELL'EMILIA-ROMAGNA DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE 18 LUGLIO 2014 N. 16 ART. 5"".

Grazie alla pronta segnalazione di Manfredo Pedroni, allora Vicepresidente della Provincia di Parma, all'indomani dell'approvazione della Legge Regionale N. 16 del 18 luglio 2014 questo blog ha pubblicato l'articolo "L'assist di Manfredo ad Errani in zona cesarini" dando di fatto il via al percorso di cui parlavamo all'inizio.

E così martedì 20 del mese di ottobre dell' anno 2015 a Bologna in via Aldo Moro, la GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA si è riunita ed ha deliberato le nomine dei componenti il Comitato Scientifico gli esperti tra i quali appunto la nostra Claretta Ferrarini.


Aree linguistiche emiliane e romagnole.
L'area fidentina è distinta da quelle dei vicini salsesi e bussetani
così come dall'area piacentina e da quella parmigiana.

Num. Reg. Proposta: GPG/2015/1680 
LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Su proposta dell'Assessore alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità; 
A voti unanimi e segreti 


d e l i b e r a 


1) di nominare, in attuazione della propria deliberazione n. 975/2015 in parte narrativa citata, quali componenti del Comitato Scientifico gli esperti sotto elencati, a fronte dell’istruttoria tecnica esperita sulle candidature pervenute: 

1. Roberto Serra nato a Castelfranco Emilia (Mo) in data 26/08/1976 
2. Gianni Parmiani nato a Bagnacavallo (Ra) in data 20/02/1960 
3. Fabio Foresti nato a Bologna in data 04/07/1948 
4. Davide Pioggia nato a Rimini in data 12/05/1966 
5. Fausto Carpani nato a Budrio (Bo) in data 09/06/1946 
6. Giuliano Bagnoli nato a Correggio (Re) in data 25/11/1956 
7. Gian Paolo Borghi nato a Castel Maggiore (Bo) in data 16/01/1948 
8. Giovanni Nadiani nato a Cotignola (Ra) in data 11/03/1954 
9. Stefano Rovinetti Brazzi nato a Bologna in data 14/06/1956 
10. Claretta Ferrarini nata a Fidenza (Pr) in data 30/04/1943 
11. Floriana Guidetti nata a Ferrara in data 04/12/1947 

2) di dare atto che i membri del Comitato individuati al precedente punto 1 sono tenuti a sottoscrivere la dichiarazione sostitutiva di certificato/atto di notorietà sulla assenza di conflitti di interesse e di condanne penali per delitti contro la pubblica amministrazione (Art. 7 DPR n. 62/2013 – Art. 35 bis D.Lgs. n. 165/2001); 

3) di stabilire inoltre che, in caso di decadenza o di rinuncia da parte di un membro del Comitato stesso nell’arco temporale di validità delle nomine di cui al presente atto, si pagina 4 di 8 provvederà a nominare in sostituzione un nuovo membro dalla graduatoria finale di cui all’Allegato A sopracitato; 

4) di dare atto infine che: - il Comitato Scientifico resta in carica fino alla scadenza della legislatura; - le modalità di funzionamento del Comitato sono quelle stabilite con la propria deliberazione n. 975/2015, che qui si intendono integralmente richiamate; - l’attività del Comitato è svolta a titolo onorario e conseguentemente per la nomina e il funzionamento del Comitato medesimo non sono previsti oneri a carico del bilancio regionale; 

3 commenti:

  1. Intanto che ci sei Claretta difendi anche le nostre carni "cancerogene" vista la grigliata della foto...

    RispondiElimina
  2. Ambrogio,
    ho solo espletato il mio dovere di informare i cittadini per valorizzare Fidenza attraverso la meritevole opera svolta dalla Claretta intesa a valorizzare il nostro dialetto.
    Il merito di questo riconoscimento è solo delle signora "maestra" Claretta che per anni attraverso la radio,l'insegnamento nelle scuole,la pubblicazione di libri e conferenze ci ha ricordato e ci ricorda la nostra prima lingua.
    Un grazie particolare a Silvia Carapezzi che in soli tre giorni ha messo assieme il curriculum e spedito a Bologna per essere esaminato e ottenere il punteggio meritevole della qualifica di "SAGGIO",
    un augurio di buon lavoro a Claretta per la valorizzazione di Fidenza che può vantarsi di questo importante riconoscimento, a discapito di Parma e Piacenza
    una città è grande se le donne e gli uomini la fanno grande.
    Manfredo.

    RispondiElimina
  3. Grazie Ambrogio, grazie Manfredo, grazie a quella macchina da guerra che è Silvia Carapezzi. Spero di essere all'altezza di cotanta considerazione e di continuare a portare onore alla nostra città. Sono profondamente addolorata per il "discapito" di Parma e Piacenza e temo che ciò sia il frutto di una disattenzione da parte dei loro rappresentanti in Regione e in Provincia, che non li hanno informati. Nello specifico della Legge Errani N° 16 sulla "salvaguardia dei Dialetti" non tutti i Comuni hanno avuto la fortuna di avere un Manfredo Pedroni, un Luca Pollastri, un Gabriele Rigoni, una Silvia Carapezzi pronti a far fuoco e una Claretta che caricava i fucili. Mi dispiace veramente, perché, sia Parma che Piacenza annoverano vernacolisti e dialettoligi di grande sapienza, con i quali avremmo collaborato come abbiamo fatto nel Febbraio scorso, durante "IL MESE DEL DIALETTO" voluto dall'Assessora alla Cultura Alessia Gruzza.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi