venerdì 2 ottobre 2015

Le Luminarie 2015, autorità civile e autorità religiosa rendono omaggio al Santo



Luminarie disturbate da una fine pioggia questa sera ed il programma ha dovuto essere ridimensionato. Limitato il percorso cittadino, niente tradizionale sosta davanti alla chiesa di San Pietro per l'ascolto dei canti del coro Pueri et Juvenes Cantores della Cattedrale di Fidenza.
Tutto si è svolto quindi sul sagrato ed all'interno del Duomo. 

Ridotta la partecipazione dei cittadini e rarissime le "luminarie". 
San Donnino dalla cripta è sembrato un po' contrariato e ci ha mandato a dire "Tutto qui. Se sapevo così tiravo dritto", riferendosi chiaramente ai fatti di 1700 anni fa.
Alla fine dei discorsi ufficiali probabilmente ha cambiato idea e si è riconciliato con la città, lo sapremo con sicurezza solo dopo aver letto la cronaca più dettagliata degli avvenimenti dalla stampa locale. 
Ora ci godiamo le foto del mio reportage fotografico.

Il Sindaco Andrea Massari seguito dalla banda comunale e dal gonfalone
giunge sul sagrato del duomo dove è ricevuto da Sua Ecc. Mons. Carlo
 Mazza, Vescovo della Diocesi di Fidenza.
Presenti anche il Presidente del Consiglio Comunale Amedeo Tosi
ed il Capitano della locale stazione dei carabinieri.
Immagine complessiva del portale maggiore del duomo.
Come possiamo vedere non abbiamo le folle oceaniche degli scorsi anni.
La tradizionale lettura degli Statuta in forma breve
L'ingresso solenne in cattedrale
  

L'ascolto di un brano del Corale San Donnino di Fidenza
Don Gianemilio Pedroni introduce i discorsi ufficiali di Sindaco
e Vescovo che vediamo nelle successive foto.




Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi