mercoledì 9 dicembre 2015

Il Progetto "+Liberi" nelle scuole fidentine

Il Progetto "+Liberi", realizzato dall’Associazione Gruppo Abele di Torino, vede il coinvolgimento di due classi della Scuola Media Zani, la 3°A e 3°E, seguite in questo percorso dalle professoresse Mara Dallospedale e Claudia Fava, e di classi di altre scuole fidentine: Istituto IPSAA Solari, Media Vianello, Istituto Canossa, Enac Emilia Romagna, IISS Berenini.


Finalità dell'iniziativa è quella di "aprire una finestra in un’ottica positiva sul mondo dell’Antimafia: delle azioni che sono in atto (anche vicine al mondo dei ragazzi) che contrastano questi fenomeni; perché ogni forma di contrasto ad un pensiero diffuso non può che passare dalla conoscenza, dall’impegno e dalla partecipazione di ognuno".

La decisione di aderire al progetto è stata presa nell’ambito dei consigli di classe; gli insegnanti più coinvolti sono quelli di lettere e storia, in quanto il percorso formativo, che  prevede la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile (argomento ‘trasversale’),  richiede  attività di verbalizzazione e riflessione condotte anche con l’aiuto di letture e visione di film sull’argomento.
Giovedì 17 dicembre, presso il teatro Magnani di Fidenza, si terrà la giornata conclusiva con la partecipazione di   José Fava, referente di Libera Piemonte, Leonardo Ferrante, referente della campagna anti-corruzione "Riparte il futuro" e Margherita Asta, familiare vittima di mafia.
Durante la mattinata, i ragazzi delle varie scuole presenteranno una sintesi dei loro lavori.
Il progetto è stato realizzato con il contributo del Comune di Fidenza e della regione Emilia Romagna.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi