martedì 12 gennaio 2016

“Asp e Referendum, quante bugie”, il M5S replica al Sindaco.

IL Movimento 5 Stelle replica al Sindaco Andrea Massari su due argomenti "caldi": ASP e Referendum. Dalla pagina web parmense di Parmaquotidiano il Sindaco aveva infatti mandato un messaggio colorito all'opposizione usando espressioni come "bugia" "roboanti denunce" "ultimi dei giapponesi" "d’emblée". 


Insomma, per il Sindaco "la morale di questa storia" si riduce alla legge del menga.


 Fidenza. Massari: “Asp e Referendum, quante bugie”


Prendiamo atto che Massari ha usato la strategia che propagandava Mussolini: la miglior difesa è l'attacco.  Anziché dare atto che il Difensore Civico gli chiede di rimediare ai suoi errori ed omissioni, ci dà dei bugiardi e per dimostrarlo racconta le seguenti clamorose bugie
1: Massari da la colpa a noi per una sua promessa non mantenuta: "attueremo una strutturata iniziativa di ascolto capillare della città sia attraverso i referendum e le consultazioni dei fidentini su temi specifici".  Dichiarare che i suoi predecessori non hanno fatto nulla e che lui adesso lo farà, soltanto dopo che il Difensore Civico gli ha tirato le orecchie, di certo non lo discolpa;
2: Noi non abbiamo mai voluto bloccare la riforma dell'ASP,  che anzi abbiamo proposto nella direzione indicata dagli studi di fattibilità commissionati dallo stesso Massari.  In realtà è avvenuto che Massari ha cestinato gli studi di fattibilità ed ha proseguito con la "sua" riforma al solo scopo di esternalizzare i servizi, quindi più tasse da pagare per i cittadini (500.000 € all'anno gettati al vento);
3: Altra clamorosa bugia è affermare che la riforma voluta da lui sia quella indicata dalla Regione.  La Regione prevedeva tre possibilità:  porre i servizi sociali in mano pubblica, in mano privata, o in modalità mista pubblico-privata.  La Regione ha più volte chiarito che la scelta era totalmente in mano ai Sindaci. Orbene, la decisione di Massari è stata quella di privatizzare cinque case di riposo su nove del Distretto.  La scelta più scellerata, visto che i cittadini ora si dovranno accollare 500.000 € di tasse in più ogni anno (come prevedevano gli studi di fattibilità, per l'appunto).  
4: Dice che noi, con la nostra raccolta firme, non avremmo chiesto un referendum sul tema, ma avremmo parlato d'altro.  Voi come interpretate questa frase contenuta nel documento sottoscritto dai cittadini?  "chiediamo il coinvolgimento nelle decisioni del cittadino-utente attivando, nei Comuni del Distretto ASP di Fidenza, lo strumento del referendum consultivo".  In questo caso  la balla è talmente grossa che dubitiamo  l'abbia buttato diretamente nel cestino, senza leggerlo.
5: Se quella sopra è la bugia più grossa, questa è la più ridicola:  dopo aver ammesso di non aver MAI fatto il regolamento dei referendum (dando la colpa agli altri, ovvio) sostiene che la nostra richiesta di fare il referendum non rispetterebbe le regole.  Ma quali regole se lui non le ha mai volute fare e quindi non esistono?  Ridicolo
5 La colpa sarebbe della Commissione 1, presieduta da Rete Civica.   E no, bello, la colpa è solo e soltanto del PD.  Noi del MoVimento 5 Stelle da due anni  chiediamo di fare il regolamento sui referendum ed da due anni i consiglieri del PD ci prendono per il naso, rinviando, temporeggiando, dicendosi una volta d'accordo ed una volta no.  Insomma, sembrano quelle belle ragazze che amano farsi corteggiare senza mai arrivare al dunque.  Sempre e solo i consiglieri del PD, ed è per questo che ci siamo stancati ed abbiamo fatto appello al Difensore Civico.
6 - Infine il renzino Massari sostiene che la scelta era di tutti i Comuni del Distretto e loro non potevamo farci nulla.  A parte il fatto che, in un'assemblea di Soci, Massari aveva il suo voto e poteva esercitarlo, come gli hanno chiesto i suoi Concittadini; volutamente trascura di dire che il Comune di Fidenza è stato indicato come "capofila" da tutti gli altri.  Quindi è Massari, e soltanto lui, l'unico responsabile di questa scelta sbagliata.  Massari ora deve spiegare perché nonostante il bilancio dell'ASP pubblica fosse in attivo ha voluto privatizzare il servizio con clausole assurde come quella di risarcire la cooperativa in caso non ottenga il profitto atteso. Dove sta il guadagno se non quello elargito alle solite cooperative?
Concludendo, i cittadini ora si potranno chiedere.  Ma se ciascuno accusa l'altro di raccontare bugie, chi dice la verità?   Eh già, bella domanda.  La risposta però viene naturale, se non avessimo detto cose vere, perché il Difensore Civico ci avrebbe dato ragione?
Vedete? Noi del MoVimento 5 Stelle non facciamo parte dei soliti partiti della casta, di cui invece il sindaco Massari fa parte.  Noi vorremmo essere soltanto i portavoce dei cittadini, non abbiamo la verità in mano, come dicono di avere gli altri partiti, quindi quando lui ci attacca sbaglia a pensare di dover rispondere a noi, perché quando si rivolge a noi, in realtà si rivolge ai Cittadini che noi umilmente cerchiamo di rappresentare.  E' difficile da capire per chi si nutre di politichese, ma noi siamo pazienti.
La morale di tutto questo?  E' un messaggio di fiducia nelle Istituzioni, di speranza, che rivolgiamo ai Cittadini.  Anche se il Potere è arrogante, anche se siete inascoltati, anche se vi sembra che la vostra firma o il vostro voto non conti molto, non mollate mai, la giustizia prevale. Sempre
Comunque vada la vicenda dell'ASP il Comune di Fidenza, amministrato con arroganza e tracotanza, entro trenta giorni dovrà rispondere alla nostra, anzi vostra, petizione, e dovrà fare quel regolamento che consentirà ai cittadini di partecipare al referendum come previsto dallo Statuto.  
Movimento 5 Stelle di Fidenza

12 commenti:

  1. Non posso che essere d accordo e testimoniare che 5 stelle e rete civica avevano proposto la bozza del regolamento del refendum tra le prime cose fatte dopo le elezioni amministrative. Il pd ha voluto ( avendo la maggioranza poteva importo. ..) diluire la richiesta vincolandola alla riforma complessiva di tutti i regolamenti con ciò rinviando a data da destinarsi ed evitando il pericolo di consultazioni popolari su temi delicati come appunti i servizi sociali ed asp.

    RispondiElimina
  2. Cabassa Andrea14 gennaio 2016 23:06

    preciso che anche noi della Lega abbiamo sempre lavorato per avere un'Asp totalmente pubblica.
    non vorremmo passare anche noi per quelli della "casta"

    RispondiElimina
  3. Cara lega siete sempre alla ricerca di cavalcare il mal di pancia senza un progetto di governo, fate concorrenza ai cinque stelle,
    tutto fumo, occorre dimostrare capacità di governo,
    prospettive per i nostri figli,
    occorrono proposte valide e credibili,
    quali sono le vostre' PRATICABILI PER FAVORE!
    L'ANONIMO DI borgo.

    RispondiElimina
  4. Cabassa Andrea17 gennaio 2016 09:21

    ecco un altro fenomeno, che mal di pancia avrei cavalcato?
    ho semplicemente esposto la nostra linea sul tema, ero nella commissione sanità durante l'amministrazione cantini.
    già firmarsi anonimo dimostra quanto lei sia fumo.
    comunque ecco alcune proposte attuabili.
    partiamo dall'eliminazione degli studi di settore che stanno mettendo a dura prova la sopravvivenza delle piccole/medie imprese.
    poi ci mettiamo l'aliquota unica al 15%, da parte mia accetterei anche un 20, questo potrebbe davvero essere utile per abbattere l'evasione fiscale.
    legalizzare e quindi tassare la prostituzione, il ricavato servirebbe per dare gli asili gratuiti così da ridare voglia agli italiani di ritornare a fare figli.
    pene certe per chi finisce in galera.
    ridare alle forze dell'ordine la possibilità di fare il loro lavoro senza il rischio di essere denunciati per uno strattone al delinquente di turno.
    legittimare i cittadini a potersi difendere con ogni mezzo in casa propria.
    rispedire i carcerati stranieri nel proprio paese, si risparmierebbe un miliardino all'anno e non avremmo le carceri sovraffollate.
    visto che come tanti ci accusate di spararle e basta, mi faccia lei qualche proposta valida e credibile per uscire dal pantano e ridare sicurezza alla gente così non ci sarebbero mal di pancia da cavalcare come afferma lei.

    RispondiElimina
  5. Cabassa Andrea17 gennaio 2016 09:37

    ecco un altro fenomeno, che mal di pancia avrei cavalcato?
    ho semplicemente esposto la nostra linea sul tema, ero nella commissione sanità durante l'amministrazione cantini.
    già firmarsi anonimo dimostra quanto lei sia fumo.
    comunque ecco alcune proposte attuabili.
    partiamo dall'eliminazione degli studi di settore che stanno mettendo a dura prova la sopravvivenza delle piccole/medie imprese.
    poi ci mettiamo l'aliquota unica al 15%, da parte mia accetterei anche un 20, questo potrebbe davvero essere utile per abbattere l'evasione fiscale.
    legalizzare e quindi tassare la prostituzione, il ricavato servirebbe per dare gli asili gratuiti così da ridare voglia agli italiani di ritornare a fare figli.
    pene certe per chi finisce in galera.
    ridare alle forze dell'ordine la possibilità di fare il loro lavoro senza il rischio di essere denunciati per uno strattone al delinquente di turno.
    legittimare i cittadini a potersi difendere con ogni mezzo in casa propria.
    rispedire i carcerati stranieri nel proprio paese, si risparmierebbe un miliardino all'anno e non avremmo le carceri sovraffollate.
    visto che come tanti ci accusate di spararle e basta, mi faccia lei qualche proposta valida e credibile per uscire dal pantano e ridare sicurezza alla gente così non ci sarebbero mal di pancia da cavalcare come afferma lei.

    RispondiElimina
  6. Egr. sig. Cabassa,
    quanti anni siete stati al governo con Berlusconi ?
    perché non avete attuate le riforme che Propone ?
    è facile cavalcare il malcontento quando si è all'opposizione,
    sono un fenomeno solo perché metto in evidenza la Sua faziosità,
    si rende conto che il governo Renzi sta realizzando le promesse fatte da voi e solo perché non fate parte del governo votate contro,
    in modo preconcetto senza proporre migliorie,
    cordialmente,
    l'Anonimo di Borgo.

    RispondiElimina
  7. Cabassa Andrea17 gennaio 2016 21:05

    Col berlusca eravamo la minoranza della maggioranza e ci sono state delle mancanze, almeno la Lega riconosce i propri errori x non ripeterli. Come per altro riconosco i nostri errori nell'appoggio a cantini fin quasi alla fine. 20 anni fa non c'era la crisi attuale, gli studi di settore e la microcriminalità non era a questi livelli. Se poi Renzi sta mettendo in atto vecchie proposte nostre, ne deve rispondere lui, purtroppo non lo può fare agli elettori non essendo stato eletto.
    Sul fatto di votare contro x preconcetto vada a riguardarsi le registrazioni dei consigli comunali di Fidenza degli anni 2009/2014 per valutare il comportamento dei suoi ''compagni'' poi dopo aver fatto un mea culpa potrà se ne avrà il coraggio criticare gli altri.
    Per ultimo la considero ancora un fenomeno in quanto solo lei vede una faziosità nella mia segnalazione della nostra posizione sull'argomento.

    RispondiElimina
  8. buona notte leghista pentito meglio tardi che mai,
    l'importante è imparare la lezione per non ripetere gli errori e poi pentirsi,
    io grazie a Dio non ho nessun compagno.
    l'Anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  9. Cabassa Andrea18 gennaio 2016 07:29

    per cosa sarei pentito ?
    comunque finora è lei che non ha ancora fatto proposte ma solo criticato la Lega e i Leghisti.
    io qualche idea l'ho messa, coraggio un piccolo sforzo per dimostrare che lei non è fazioso

    RispondiElimina
  10. Cosa sta facendo il governo Renzi ??????????????? Sta mettendo in ginocchio tutti, tranne quelli con i portafogli pieni che li avranno sempre più pieni. Sig. Cabassa, sempre il mio rispetto.

    RispondiElimina
  11. Il vero pentimento è quando:
    "la lega riconosce i propri errori" testuali sue parole
    lei sig. Cabassa cita Fidenza ebbene a mio parere di semplice cittadino è responsabile della vittoria del Sindaco Massari per aver rotto la maggioranza eletta nel 2004 dopo aver approvato il PSC provocando le dimissioni del Sindaco Cantini.
    Sostenendo il Candidato Dott.ssa Gambarini, senza cercare l'unità del 2004.
    Le cito Soragna dove avete rotto l'alleanza della precedente amministrazione facendo lista con la dott. ssa Gambarini per impedire la vittoria dell'Attuale Sindaco Farina, portando a casa una sonora sconfitta,senza favorire il partito democratico come a Fidenza.
    Se ricordo bene il giorno dopo sulla Gazzetta di Parma apparve l'intervista al vostro capo dove giustifica la sconfitta di Fidenza al Candidato dott.ssa Gambarini e a Soragna dove "la scelta non ha premiato"
    per voi la responsabilità è sempre degli altri.
    Voi lega fate proposte senza preoccuparsi della loro realizzazione, e pensate di aver esaurito il compito politico amministrativo,
    l'attuale governo non ha promesso di togliere l'IMU l'ha fatto e nel 2016 non lo pagheremo.
    Sono un semplice cittadino, non sta a me fare proposte, semmai manifestare Bisogni e denunciare le ingiustizie, chi fa politica deve cercare di affrontare i problemi e trovare soluzioni e quando governa attuare le promesse fatte, questo per essere credibili e affidabili per meritare di essere eletti.
    l'Anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  12. Cabassa Andrea18 gennaio 2016 21:46

    più che pentimento è imparare dagli errori, noi almeno lo ammettiamo mentre qualcun altro no, anzi perseverano.
    comunque le elezioni erano del 2009 e non 2004.
    sa quante proposte ho fatto ??
    alcune ritenute valide ma mai portate avanti, se non lo sapesse in comune comandano i dirigenti e se per caso si mettono di traverso è finita, ti dicono che "questo non si può, la legge non lo permette, ecc.ecc" e non si fa nulla.
    avevo fatto una proposta di ulteriore modifica al regolamento delle case popolari e nonostante la simulazione del responsabile fosse positiva nell'ottica di favorire i "nostri" anziani l'assessore non l'ha ritenuta valida.
    ammetto che nell'ultimo anno ero scogl...... sa cosa mi diceva cantini quando segnalavo lungaggini nella sistemazione di piccoli problemi ?? "tu ragioni da artigiano, la pubblica amministrazione è diversa"
    in effetti alle elezioni del 2014 ero per correre da soli ma purtroppo non avevamo un candidato sindaco, mi avevano chiesto di candidarmi ma per la campagna elettorale servono tempo e soldi che non avevo e non ho, per mangiare e pagare il mutuo devo lavorare e molto anche, a differenza di qualcuno non ho occupato la casa abusivamente, ho sempre pagato il massimo delle rette ed anche le bollette come molti Fidentini.
    torniamo alle nostre dimissioni, ormai l'ho scritto anche sui muri ma vedo che non è al corrente, le manca il passaggio fondamentale.
    ci siamo dimessi perchè la proposta di cantini ai primi di marzo 2013 era chiara, "facciamo il consiglio entro fine marzo, mi aiutate a portare a casa il PSC e il giorno dopo mi dimetto, 20 gg e dimissioni effettive, arriva il commissario che approva il bilancio, ci ripresentiamo insieme" sapendo che non gli avremmo votato il bilancio 2013.
    non avendo rispettato lui l'impegno ci siamo visti costretti alle dimissioni.
    le proposte che facciamo sono attuabili, basta essere al governo con la maggioranza.
    quando l'IMU l'ha tolta il berlusca è stato sbeffeggiato ora che lo fa renzi è un genio, mistero della psiche umana, se per caso non se ne è accorto i tanto sbandierati tagli alla pubblica amministrazione non erano altro che i trasferimenti ai comuni, come possano andare avanti considerando l'aumento del costo sociale con la crisi che mette in ginocchio parecchie famiglie, hanno dovuto aumentare le tasse, proprio un bel taglio.
    una curiosità, sembra da quello che scrive che non sia grillino e nemmeno pd, sarà mica della lista civica ?? magari il capo nascosto ??

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi