sabato 2 gennaio 2016

Il piano strade riqualifica qua e la

Maxi pacchetto di interventi nel 2016. 744.000 euro investiti, 10 opere per la viabilità



Ancora una volta la carta stradale viene in aiuto all'assessore che inspiegabilmente si trova in aperta campagna ad illustrare il programma di manutenzione delle vie cittadine che ha come obiettivo quello di completare il ciclo di interventi iniziati nel 2014.


744.000 euro per un piano di 10 interventi che poi nell'elenco sono solo 8:

1) Riqualificazione di via Gandolfi e tratto di via Mentana

2) Riqualificazione vicolo Zuccheri
3) Riqualificazione viale Martiri della Libertà (zona impianti sportivi)
4) Riqualificazione via Alfieri
5) Pista ciclabile via Trento: si completa
6) Nuovi servizi in Via Piave
7) Zona ovest quartiere Luce
8) Riqualificazione via Pascoli
Non troviamo alcun intervento in Via IV Novembre dove la viabilità da dieci anni è condizionata dalla scheletro chiamato "Bellaria". Una lacuna grave che da sola vale dieci o otto altri interventi, una sfida la cui soluzione promuoverebbe l'assessore da stradino ad amministratore. 


Ma ecco come l’assessore ai Lavori Pubblici e alla Viabilità, Davide Malvisi, così ha preparato il commento per la Gazzetta
“Abbiamo messo al centro l’obiettivo di proseguire costantemente il riordino e la riqualificazione della nostra bella città: una città in ordine e funzionale è una città dove si vive bene. Per farlo servono tre cose molto concrete: progetti chiari, zero sprechi e i soldi per aprire i cantieri. Con questa serie molto consistente di manutenzioni straordinarie, i cui lavori saranno messi a gara nelle prime settimane del 2016, apriremo 3 nuovi percorsi pedonali, faremo nuovi asfalti in almeno 11 punti, 1 nuova rotatoria, 2 nuove piste ciclabili, 19 nuovi posti auto e due interventi su altrettanti parcheggi”.

Si farà (forse)
Eliminazione della strozzatura stradale
sacrificando parte del giardino antistante la villa. 

Non si farà (sicuramente)
Passeranno quindi ulteriori 12 mesi prima 
di intervenire in Via Romagnosi?


7 commenti:

  1. I lavori in via Trento e Alfieri sono importanti perché si tratta di zone trafficate e vicine a scuole superiori molto frequentate. Non altrettanto si può dire per via 4 novembre, lì non avrebbe senso sprecare soldi pubblici in interventi tampone, finché non verrà rimosso il cantiere abbandonato. Il problema è il fallimento del costruttore quindi mancano i soldi per finire il fabbricato o anche per demolire il tutto.
    Situazione simile a fianco del palazzo Arzaghi, la proprietà non interviene e il palazzo cade a pezzi, la transenna sulla strada è solo l'ultimo dei problemi.
    Francamente il lavoro su via Trento per eliminare la strozzatura della pista ciclabile sembra molto oneroso. Una strozzatura simile si presenta comunque in viale Caduti Cefalonia, la pista ciclabile si interrompe prima della confluenza sulla nuova rotatoria di via Gramsci.

    RispondiElimina
  2. Capisco benissimo, ma, nel caso di Via Romagnosi bisogna fare un'ordinanza al proprietario affinché provveda, in caso contrario procedere direttamente e poi addebitare. Come ben sa un'ordinanza ha obbligato cinque anni fa di mettere in sicurezza l'edificio. Per via IV Novembre la rimozione della base della gru e del muretto di protezione (abusivo?) in cemento non è possibile? Grazie dell'attenzione.

    RispondiElimina
  3. Essendo via IV novembre una strada pubblica occorrerebbe chiedere all ' Assessore se viene regolarmente pagata l'occupazione del suolo pubblico e se autorizzata quando scade. Grazie anticipatamente della risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si risolve il problema chiedendo di pagare l'occupazione di suolo pubblico, la situazione è molto più grave perché l'azienda è fallita quindi non ci sono soldi né per terminare il lavoro né per autorizzazioni varie. O esiste una fideiussione oppure una azienda che trovi conveniente terminare il lavoro oppure bisogna sistemare il tutto con soldi pubblici!

      Elimina
    2. Non è così. La gru va smontata da chi è proprietario non essendo della stessa ditta ma un noleggio, oppure, essendo prioritaria la pubblica utilità, si interviene con una determina. Oppure si interviene dal Curatore facendo fare l'asta della sola Gru e liberando la strada. E' assurdo che si continui facendo finta di niente. Stesso discorso per la fidejussione . Ci deve essere, oppure sarà farlocca come l'altra da olter un milione di euri?

      Elimina
  4. Oltre alla riqualificazione di via Pascoli l'assessore considera anche la riqualificazione dell'adiacente via Baracca...Per un tratto non è a norma con situazioni di pericolo. La dimensione della carreggiata è inadeguata per essere a doppio senso e con un lato adibito a parcheggio!!
    A terra nessuna riga di delimitazione! Terra di nessuno?
    sono anni che non viene affrontato il problema ben conosciuto anche dal Sindaco! Bisogna far intervenire la regione ?

    RispondiElimina
  5. E stuper un po' ad busi? La Claretta mi perdoni per il dialetto maccheronico, ma vie e piste ciclabili sono in condizioni pietose. Assessore alla visibilità provi a fare un giro in macchina o in bicicletta per la bella Fidenza!

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi