giovedì 28 gennaio 2016

Via Francigena, attenti a non inciampare!


E' già finita l'euforia di Giuseppe Romanini che, con l’on. Patrizia Maestri e il sen. Giorgio Pagliari, parlamentari parmensi che fanno parte dell’Intergruppo parlamentare “Via Francigena”, solo pochi giorni fa informava di essere riuscito ad inserire nella legge di stabilità uno stanziamento di 3 milioni di euro destinato a progetti sugli itinerari turistici a piedi e conosciuti come 'cammini'. La notizia veniva data con un titolo a quattro colonne nella pagina di Fidenza della Gazzetta di Parma del 7 gennaio

Il gruppo interparlamentare di cui fanno parte i tre onorevoli parmensi insieme ad altri 43 parlamentare ha visto la bocciatura per inammissibilità della mozione presentata come ODG dal parlamentare toscano Massimiliano Bernini del Movimento 5 Stelle che così predicava:
«presentare entro il 30 gennaio 2016 il progetto di candidatura per l’inserimento della «Via Francigena» nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco, d’intesa con gli altri Paesi europei interessati dal tracciato ed in relazione a quanto esposto in premessa » 
L'ODG chiedeva anche di
«inserire nelle prossime iniziative normative utili norme specifiche e finanziamenti adeguati per la valorizzazione e la fruizione della «Via Francigena», concordati preventivamente con il gruppo di coordinamento per la candidatura, la Commissione nazionale italiana per l’Unesco e con le istituzioni territoriali competenti »
E' da dire che le proposte del Gruppo parlamentare potranno essere riprese in qualche diverso "iter", non siamo abbastanza navigati come i nostri tre parlamentari, per conoscere i misteri romani, ma oggi una sconfitta è da metter in conto. 

Via-Francigena-sign


VIA FRANCIGENA, OCCASIONE PERSA PER VALORIZZARLA!


1 commento:

  1. Se persistir, deve lavar a zona com água abundoso.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi