martedì 15 marzo 2016

Iniziata la scansione delle pietre della Cattedrale


E' iniziata questa mattina l'operazione di rilevamento delle pietre della facciata e dell'abside del nostro duomo. Un'operazione capillare di scannerizzazione, effettuata con tecnologie avanzate, commissionata dalla Diocesi e preliminare a qualsiasi tipo di intervento di pulizia e restauro.
Un impegno significativo, ma, soprattutto, concreto che va totalmente attribuito all'amorevole attenzione della chiesa locale, sua Eccellenza  il Vescovo in primis alla nostra cattedrale.

Il progetto complessivo curato dagli architetti Pattini, Zilocchi e Signani ha ottenuto l'autorizzazione della Soprintendenza e, dopo la fase dei rilevamenti in corso, inizieranno i lavori di restauro. Questi ultimi sono stati assegnati ad Artrestauro s.n.c., un'associazione temporanea di imprese formata dalle ditte Esedra Restauri di Parma e Cer Coop di Firenze. Si tratta comunque di un primo stralcio lavori per un importo previsto di euro 430 mila. Il costo verrà sostenuto per il 50% dalla Fondazione Cariparma e, per la restante metà, con fondi della Chiesa Cattolica.


L'intervento ha richiesto la temporanea
rimozione degli addobbi della Porta Santa.
I lavori sono iniziati questa mattina partendo dalla
Torre delle Cicogne posizionando dei riferimenti segnaletici.


5 commenti:

  1. Cabassa Andrea15 marzo 2016 21:53

    speriamo che poi non presentino il conto al comune.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cabassa, ammiro la tua sensibilità. Ma non è proprio così.

      Elimina
  2. suggerisco al sig. Cabassa noto amico di Matteo Salvini.
    che i Turisti portano ricchezza alle città che ospitano monumenti artistici.
    La nostra Cattedrale ha bisogno di manutenzione per una migliore conservazione perché oltre che essere il principale edificio di culto religioso di Fidenza è l'unico che viene visitato da turisti non solo Italiani ma provenienti da tutta Europa.
    sig. Cabassa sarebbe opportuno una attenzione maggiore dell'amministrazione comunale alla nostra Cattedrale anche come richiamo di fedeli e turisti, se non altro come risposta a chi chiede iniziative per incentivare la presenza di vita nel nostro centro storico.
    Potrebbe essere una scelta opportuna e intelligente apprezzata dalla gente tutta.
    L'Anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  3. Mi lasci sorridere, Anonimo del Borgo, all'idea di una eventuale attenzione (di che tipo?) dell'amministrazione alla nostra cattedrale! Prima diamo un occhio a Fidenza in generale, che per come è adesso non richiama certo turisti!

    RispondiElimina
  4. Cabassa Andrea16 marzo 2016 23:07

    stavo pensando di scrivere le stesse cose di Bettina mentre leggevo il post, mi ha preceduto.
    magari i turisti apprezzerebbero di più le strade con meno buche e niente rudo lungo i fossi, volevo solo far presente che alla chiesa lo stato in generale da già molto, sarebbe ora che la "ricca" chiesa ci metta del suo.
    il mutuo di casa mia lo pago io come eventuali manutenzioni.
    se poi volesse spiegarmi cosa centra la frase "noto amico di Matteo Salvini"
    saluti

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi