venerdì 18 marzo 2016

"Mamma, li Turchi!" un articolo di Franco Bifani


Mamma, li Turchi!
Juncker ha dichiarato che la Turchia non è pronta, né oggi né tra 10 anni, per entrare in Ue; non lo sarà mai, secondo me. 
Ci divide un millennio di ostilità acerbe, dalle Crociate, per arrivare a Lepanto, agli assedi sotto le mura di Vienna, allo scorticamento di  Marcantonio Bragadin, ai genocidi armeni e dei cristiani assiri, ancora oggi strenuamente negati; in Turchia, non solo questi genocidi non vengono riconosciuti, ma, secondo l'art. 301 del Codice penale, si persegue chi pubblicamente ne parla, come è accaduto al  Premio Nobel Orhan Pamuk. 

Vlad Tepes III di Valacchia
Fu Vlad Tepes III, detto Drakul, a capire come si dovevano trattare i Turchi, che ne erano, infatti, terrorizzati.
I Turchi coltivano tendenze filo-naziste; ancora oggi, Erdogan, che sogna di divenire il futuro leader di un rinnovato Impero ottomano, ha sempre dichiarato le sue simpatie per Hitler e per la sua Bibbia, il “Mein Kampf”, che rimane il libro più letto non solo in Turchia, ma in tutti i paesi islamici.
I diritti umani e civili, in Turchia, rimangono ignoti e la minoranza curda è tuttora repressa militarmente, culturalmente ed economicamente.
La Turchia è persino geograficamente fuori dell'Europa, salvo la sottile striscia dl terra al di qua del Bosforo.
Questo paese, con forte crescita demografica, si avvicina ai 100 milioni di abitanti; se entrasse a far parte dell'UE, ciò avrebbe immediate ripercussioni sulla composizione del Parlamento europeo e di tutti gli organi dell'Unione; la Turchia avrebbe il maggior numero di parlamentari europei, ben 100, e trattandosi d'un paese molto povero, tutto il sistema dei contributi europei alle regioni depresse salterebbe, con conseguenze gravi per i paesi del Sud e dell'Est europeo.
L'ingresso della Turchia è fortemente voluto soprattutto dagli USA, che avrebbero un cavallo di Troia, dentro agli organi dirigenti dell'Unione europea e in funzione anti-russa. Infatti, per far piacere non ad Allah, ma agli USA, eccoti l'abbattimento del SU 24 russo, mentre stava bombardando i terroristi dell'ISIS, al confine con la Siria. 
Non scordiamoci anche del fatto che, durante il minuto di silenzio in ricordo delle vittime degli attentati di Parigi, prima della partita Turchia-Grecia, a Istanbul,  alcuni tifosi turchi hanno scandito “Allah Akbar!”.
Una cosa simile era accaduta durante la partita Turchia-Islanda, giocata dopo una manifestazione pacifista ad Ankara, con la morte di 97 curdi.
La UE avrebbe, tra i suoi Stati membri, un paese islamico, in grado di far valere istanze religiose e culturali totalmente estranee alle tradizioni europee, tendenti all'applicazione della Sha'ria, e risoluzioni, volte ad impedire  critiche all'Islam.
Intanto, Erdogan si fa beffe della UE e fagocita quantità enormi di denaro, per la questione degli immigrati.
Tra chi sogna, invece,  una Turchia nell'Unione Europea, c'è Renzi, a cui non importa se, da tempo, Ankara fa affari con l'ISIS e continua a sovvenzionare i terroristi islamici, che Erdogan faccia a pezzi le minoranze e la libertà di stampa e di pensiero. Come per  l'India, ai tempi di Monti, Passera e dei due marò, anche  con la Turchia, come con l'Egitto dell'omicidio di Regeni, si fa di tutto per difendere i contratti commerciali bilaterali e per rifocillare Finmeccanica, Fincantieri e le industrie di armi nazionali.
Franco Bifani

4 commenti:

  1. Renzi? Deve essere quello che mi ha fregato la bicicletta.

    RispondiElimina
  2. Io sto dalla parte dei curdi e dei russi se proprio devo scegliere
    E se entrasse la Turchia in eroga credo varrebbe la pena di uscire e mettersi con Grecia e Russia. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi,quasi...

      Elimina
    2. Franco Bifani20 marzo 2016 11:20

      Sarebbe come se la Cina entrasse a far parte dello Stato nipponico, dopo che se le sono fate per quasi mille anni o che si costituisse una super-nazione Indo-Pakistana, dopo 70 anni che si scannano. I russi sono gli unici, finora, a combattere l'ISIS; certo, con un loro tornaconto, ma non lo fa nessun altro. Dovrebbero lasciare che intervenisse Israele, li farebbe fuori tutti in breve tempo, gli eroi di Daesh, come dicono loro.

      Elimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi