giovedì 19 maggio 2016

"Dammi un nome": un progetto teatrale sul palco del Magnani




Il progetto"Dammi un nome", coordinato dall'attore Silvio Mezzadri, ha previsto una serie di otto incontri per le classi partecipanti: tre della media Zani (3C con la prof. Bertuzzi, 3 G con la prof. Damiani e 3 B con la prof. Marzaroli) e una classe di Salsomaggiore Terme.

L'obiettivo del progetto teatrale, che si concluderà  con lo spettacolo del 21 Maggio alle ore 20.45 al Teatro Magnani, mira alla definizione di un nome per la struttura fidentina Hospice, ed è partito dalla riflessione e dall'azione umana alternative alla violenza, alla guerra e alla morte su commissione.
In particolare, si è riflettuto sul fatto che le ingenti somme che si spendono oggi nel mondo potrebbero essere utilizzate per costruire ospedali e strutture di assistenza per malati terminali.
Fare teatro non significa quindi solo trascorrere una serata di divertimento, ma anche, come  in questo caso, acquisire consapevolezza dei problemi della società.
In effetti, provare a ragionare sulle notizie che con leggerezza ci vengono somministrate, sulle guerre e sul commercio più o meno clandestino di armi nel mondo, può essere un modo per avvicinare i ragazzi a temi importanti e anche e soprattutto i giovani hanno una parte fondamentale in tutto questo.
A loro spetta il compito di scuotere l'opinione pubblica e non banalizzare temi quali la vita e la morte, a loro é affidato il ruolo denunciare la verità.
L'attività é stata resa possibile grazie all'Associazione dott. Bruno Mazzani, alla cooperativa Aurora Domus, alla referente del progetto ins. Mara Battecca ed é patrocinata dal Comune di Fidenza, dall'Associazione Orto Colto e dall'Asl di Parma.


Nota

L'"Associazione Dott. Bruno Mazzani Onlus", che prende il nome dall'omonimo medico di base (deceduto per una malattia oncologica) che aveva sempre auspicato il sorgere di un simile centro, nasce nel 2008. L'organizzazione si occupa del sostegno ai malati terminali e delle loro famiglie nel Centro di Cure Palliative esistente presso l'Ospedale di Vaio, località nei dintorni di Fidenza, della promozione di iniziative culturali e della diffusione di tali attività palliative svolte dai volontari che, preparati dalla associazione stessa,  forniscono assistenza ai pazienti ed, anche in collaborazione di altre istituzioni, promuovono diversi incontri, manifestazioni ed eventi inerenti queste patologie.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi