mercoledì 29 giugno 2016

50 anni fa a Fidenza si rinnovava.

Palazzo Bizzarri in Piazza Garibaldi
Sembrano lontani quei giorni, ma anche allora il fervore delle opere non mancava.
Iniziava nei primi anni '60 un ciclo di ammodernamento che sarebbe continuato negli anni successivi. A farne le spese Palazzo Bizzarri in Piazza Garibaldi che lasciava posto all'imponente, per allora, edificio chiamato Palazzo Cristallo per le abbondanti vetrate. 
All'estremità est del centro storico nasceva il giardinetto di San Michele Arcangelo che isolava l'antica chiesa dalla canonica, questa si trasferiva in via Cornini Malpeli. Errore fu isolare la chiesa ma la nuova canonica presto sarebbe diventata un centro aggregativo importante, la costruzione ora non è più canonica ed ha avuto recentemente un momento di effimera gloria come sede della cooperativa Di Vittorio. 
 
Cortile interno del vecchio oratorio Don Bosco di Via Bacchini
Un terzo elemento mutò la geografia urbana, il vecchio oratorio Don Bosco chiudeva i battenti, si trasferiva e diventava il Centro Don Bosco. Nasceva così il Palazzetto la cui storia probabilmente conoscete meglio di me. 
Le generazioni, come la mia e le precedenti, non poco devono al vecchio edificio di Via Bacchini il cui destino condominiale sembra segnato. Oggi la decadenza sta già interessando anche il "nuovo" Don Bosco
Ma ecco come allora la cronaca locale presentò i tre progetti:






Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi