giovedì 23 giugno 2016

Dove finisce la decenza e inizia la politica

Via Fra' Gerardo da Borgo San Donnino
Riportiamo senza commenti il dialogo tra una cittadina, al secolo Chiara Grassani, ed il Sindaco Andrea Massari, il dialogo è in pieno sviluppo su Face Book e potrebbe avere sviluppi, intanto, in omaggio alla continuità amministrativa, interviene l'ex Sindaco Mario Cantini, e, in omaggio al buon senso, registriamo anche l'intervento di Claretta Ferrarini. 

Nella rappresentazione manca la voce del coro, ma come ben sappiamo, a Fidenza non è dato coro che non sia sapientemente diretto da un maestro o, meglio, da un concertatore. 
L'argomento non è nuovo, data infatti da cinque anni l'indecenza di Via Frate Gherardo nel tratto iniziale dove troviamo Palazzo Arzaghi, è chiaro anche l'altro lato del palazzo lungo via Romagnosi  non è messo meglio.
Via Romagnosi 
Chiara Grassani ·
Il problema non sono i teloni, ma la inciviltà dei cittadini che sporcano, orinano e defecano nella via e vicino ai ponteggi che ormai fanno parte dell'arredo urbano... senza tralasciare le carcasse di piccioni morti e ratti. E tutto questo a due, ma dico due passi dal nostro monumento principale. Ma credo che più di un discorso di decoro si tratti di una seria questione di igiene pubblica, troppo e per troppo tempo non considerata nonostante le segnalazioni effettuate dai cittadini. Certo, i nostri politici preferiscono essere alla ribalta con altri scoop, facendosi fotografare tra bambini o a braccetto con i vigili urbani per le vie di Fidenza...sistemare questa questione probabilmente non da sufficiente luce, procura pochi voti, di sicuro non il mio.
Andrea Massari
Chiara fortunata lei che conosce come gira il mondo.
Chiara Grassani
Complimenti se questa è l'unica cosa è in grado di replicare ad una manifestazione di una evidente esigenza della cittadinanza di Fidenza. Perfetto, vede, allora se vuole la informo...
Andrea Massari
Chiara Grassani infatti le persone che stanno lavorando lo fanno così! Per intercessione divina.
Chiara Grassani
Le ricordo che non siamo nell'inferno dantesco, che lei non è Virgilio che non è nelle condizioni di dire: non ti curar di lor, ma guarda e passa. Le ricordo che è sindaco e deve saper rispondere.
Andrea Massari
Classica risposta italica! C'è chi deve e chi ha il sapere infuso. Complimenti per l'educazione che le manca.
Chiara Grassani
Non capisco la sua risposta. Mi lascia sconcertata. Se non è in grado di replicare in modo decente e con cortesia, perché ha fatto il sindaco? Per quanto riguarda il sapere, le assicuro che il mio non mi è stato infuso, ma che me lo sono sudato con anni di studio. Comunicherò ai miei genitori, noti cittadini di Fidenza (mio padre è stato senatore e cittadino onorario) che non mi hanno educata bene. La sua più che la risposta di un politico è una risposta da bar.
Chiara Grassani ·
Posso chiedere a Mario Cantini, sindaco uscente, che ne pensa della risposta del signor Andrea Massari? Avrebbe dato le stesse risposte? Negli.stessi termini?
Mario Cantini
Fare il Sindaco è un impegno duro. Ma non ce l'ha ordinato il medico... (vero Chiara? ...). Andrea ultimamente è un po’ nervosetto. Però colpire sull'educazione non va bene. Si toccano sensibilità e affetti. Non sono noto per la diplomazia nei rapporti politici, ma il cittadino va trattato diversamente. No non avrei risposto in quel modo.
Andrea Massari
Mario Cantini è famoso per le risposte in altri modi :-)
Chiara Grassani
Signor Andrea Massari, sarebbe meglio per lei, per rapportarsi meglio con la popolazione fare un corso di buone maniere, studiare e riporre un po' di arroganza. Dietro i suoi.sorrisi sugli scatti.pubblicati sulla gazzetta, si nasconde una persona capace di tali.risposte. sarebbe bello che i fidentini sapessero....che dice?
Andrea Massari
Bravissima!
Chiara Grassani
Non commento. A mettersi in ridicolo ci pensa già da sé.
Claretta Ferrarini 
Primo punto: Chiara Grassani ha ragione quando parla di inciviltà dei cittadini che urinano e defecano in queste zone. Sono sempre più convinta che spetti ad ognuno di noi, cittadini, portare rispetto al centro storico e ad ogni altro luogo di periferia. Ma saranno veramente i "cittadini" di Fidenza a lordare la nostra Città? 
Secondo punto: Lei, Signor Sindaco, sa già quanto rispetto io abbia per le Istituzioni, fossero anche lontane mille miglia dalle mie ideologie, dunque la invito a rispondere in modo più appropriato ai Suoi Cittadini, sensa tirèr a man del cänèlli e senza pensare che un Sindaco debba combattere a singolar tenzone con loro. 
Inoltre. per quanto mi riguarda, non voglio andare a Bologna, come Membro del Comitato per la Salvaguardia dei Dialetti, senza portare a testimonianza un esemplare rapporto tra Cittadini e Amministratori.




20 commenti:

  1. Sono intervenuto su richiesta. La continuità amministrativa è una battuta che non fa ridere. E non è la prima.

    RispondiElimina
  2. Trascrivo la mia risposta espressa in "Movimenti attorno a palazzo Arzaghi" (Anonimo 23 giugno 11:28):
    Devo dire che le risposte del Sindaco dimostrano la sua inadeguatezza al posto che occupa. Il compito del primo cittadino è quello di mantenere l'ordine e il decoro della città, di mantenere le promesse fatte in campagna elettorale (dabòn) e di scusarsi, senza arroganza, per quello che non può fare.
    Primo cittadinio significa essere il primo a mettersi al servizio degli altri, essere il primo a dare esempio di umiltà, essere il primo a rispettare i patti concordati, ad essere il primo a contattare i cittadini per una collaborazione reciproca finalizzata al buon funzionamento ed al rispetto delle regole cittadine.
    Non mi pare che l'attuale Sindaco stia facendo tutto questo. Le poche volte in cui ho avuto occasione di incontrarlo per la strada l'ho sempre visto attaccato al telefonino, non dando a chi lo incontra nemmeno l'opportunità di salutare.
    Signor Sindaco, vogliamo ripartire con un altro modo di proporsi?

    RispondiElimina
  3. Mi sembra che il Sindaco conosca bene l'arte del non rispondere, girando con parole non-significanti nel tentativo di ribaltare la situazione. Il problema rimane lì e intanto l'attenzione è stata distratta.

    RispondiElimina
  4. Non mi pare che ci riesca proppo bene!

    RispondiElimina
  5. “Cattivo è stato lui!”
    “Cattiva è stata lei!”
    “Ha rotto i miei gioielli!”
    “E lei ha rotto i miei!”
    “Ha rotto la mia Giunta,
    mi ha dato un pizzicotto”
    “E il mio vicolo stretto è pieno di cacate
    ho il naso da turare!”.
    Chiara e Claretta giudicano:
    “La colpa figli miei
    fra Giunta e cittadini
    l’han sempre i fidentini !”.

    RispondiElimina
  6. Dopo aver citato Dante, ci mancava lo stornello...
    La prego Sig. Bifani, mi rassicuri sullo stato del suo gioiello!
    Ironia a parte, ha ragione: la colpa l'han sempre i fidentini.

    RispondiElimina
  7. Dopo aver citato Dante, ci mancava lo stornello...
    La prego Sig. Bifani, mi rassicuri sullo stato del suo gioiello!
    Ironia a parte, ha ragione: la colpa l'han sempre i fidentini.

    RispondiElimina
  8. Complimenti Chiara, non tutti hanno stimoli come Lei per portare ad una Fidenza nuova. Le risposte , come spesso leggo anche su facebook, sono più da tifoso di curva nord che non da rappresentante e primo cittadino di Fidenza. Ha ragione Marisa ed è dimostrato nelle mancate risposte al "buco" di una grossa cooperativa Fidentina , pur conoscendone i fatti, come pure non ha mai risposto , purtroppo con altri colleghi, sulle dimissioni della Vice Sindaco. La "mancata" trasparenza aggiornata ad oggi anche nel sito del Comune è una riprova.

    RispondiElimina
  9. Cioè: si direbbe un merderos... per sapere, la Via Francigena passa nei pressi di questi aperti cessi?

    RispondiElimina
  10. Direi assolutamente di sì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiscè, alùrè lé propriè un schifo al quadrato!

      Elimina
  11. Il sindaco non perde occasione, bontà sua, per far capire chi sia e quanta fatica abbiano dovuto fare i suoi supporter per renderlo simpatico in campagna elettorale. Ora ce lo teniamo ma farà, politicamente, più danni della tempesta. Di certo sarà ricordato a lungo. Ora i sui comportamenti sono pure stigmatizzato dalla sua stessa maggioranza oltre che dalla minoranza per non parlare dell ex vicesindaco di cui dobbiamo ancora sapere. di certo non ne indovina una, dove mette le mani c è una polemica o un casino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faremo presto anche a scordarlo...

      Elimina
  12. Cabassa Andrea23 giugno 2016 23:18

    ma allora si spiega tutto, sono i bagni per i pellegrini.
    ho riletto e faccio fatica a pensare che chi scrive sia il sindaco di una città.
    d'altronde io sto ancora aspettando le risposte da gennaio a 5 mail inviate via pec, due ad un funzionario del comune e all'ufficio suap (una richiesta e poi un sollecito dopo 6 giorni), ed una al sindaco.
    purtroppo non è molto chiaro che chi lavora nel pubblico "dovrebbe" essere al servizio del pubblico e non sul piedistallo........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per forza sono i bagni per i pellegrini! Quando arrivano nei pressi del Duomo vagano alla ricerca di qualche anima generosa che indichi loro l'Ufficio Turistico, che non riescono ad individuare.

      Elimina
  13. Molto meglio un Cantini a volte un po' scorbutico nelle sue risposte (ma le dava!). Massari deve volare più basso, mollare il telefono e le foto folcloristiche sulla Gazzetta anche se ormai è tardi! Complimenti a Chiara Grassani.

    RispondiElimina
  14. Diciamo che non è stato assolutamente educato.

    RispondiElimina
  15. Io mi chiedo il perché in quanto Chiara non rappresenta un avversario politico.
    Chissà che ci sta sotto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad ogni modo, a parte i perchè e i percome è un qualcosa che fa veramente schifo. Più che politica dovrebbe essere questione di dignità, di rispetto per la propria città, altro che rispostine in stile talk show..

      Elimina
  16. Lo stesso dialogo in campagna elettorale sarebbe stato ben diverso. Il sindaco è come le concessionarie: quando devono vendere ti coccolano, il giorno dopo è meglio se vai a quel paese...

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi