lunedì 11 luglio 2016

Incontri musicali da questa sera al Ridotto.


Nella foto il baritono Romano Franceschetto e gli altri i protagonisti del Concerto Inaugurale di ieri sera, domenica 10 luglio, al Teatro Magnani.
A questo primo appuntamento lirico-musicale, che ha visto impegnati docenti di musica e canto, seguirà un ciclo d'incontri che vedrà, a partire da oggi, una serie di esibizioni la prima questa sera con la Soprano Duan Yuanyuan. Martedì 12 luglio è la volta del Tenore Diao KE ed infine mercoledì 13 il Tenore Yan Shenglin.

Gli incontri musicali e di canto programmati sono aperti al pubblico e si svolgeranno al Ridotto del Magnani sempre alle ore 21 e uno spazio sarà poi dedicato al Saggio Finale degli allievi dei Conservatori cinesi di Wuhan e Lanzhou..
Docenti e allievi prendono infatti parte alla masterclass "Note d'Oriente" tenuta dal baritono Romano Franceschetto.
Il Concerto Inaugurale di domenica oltre ad alcuni pezzi d'opera lirica italiana ha visto l'esecuzione di canti tradizionali cinesi e altri lavori musicali conosciuti. 
Al pianoforte si sono alternati Yan Rong, Zeng Dajun e Iulia Relinda Ratiu, mentre i cantanti sono stati i tenori Yin Shenglin e Diao Ke, la  Duan Yuanyuan ed il baritono Su Yuanfeng oltre al baritono "di casa" Romano Franceschetto.

Le immagini della serata



Il baritono Su Yuanfeng, accompagnato al pianoforte dalla
moglie, ha eseguito pezzi di Bellini, Donizetti e Verdi.
Il tenore Diao Ke ha esordito con un pezzo tradizionale cinese
 PHAN (Speranza), poi lo troviamo, con Romano Franceschetto, 
nel duetto Nemorino-Dulcamara dall'Elisir D'Amore di Donizetti. 
Nella seconda parte del concerto ha eseguito un brano 
dall'Andrea Chenier per finire poi con un "Be my love" di Brodsky.
La soprano Duan Yuanyuan ha proposto brani da
Bellini e Puccini (Tosca) ed un pezzo tradizionale cinese
 Da "L'italiana in Algeri" di Rossini il brano
del Baritono Romano Franceschetto
 Il tenore Yin Shenglin ha proposto due brani forti, dal
Rigoletto (Ella mi fu rapita) e dalla Bohéme (Che gelida Manina),
e la canzone "Musica proibita" che ha chiuso il concerto. 

2 commenti:

  1. Bellissima esibizione, tutti gli artisti, insegnanti e allievi, sono stati veramente bravi, professionali e di alto livello.
    Un grazie di cuore al nostro grande tenore Franceschetto che con amore e dedizione divulga l'arte e i gioielli di Fidenza nel mondo.
    Spero tanto che l'esperienza "Masterclass" si possa ripetere più spesso.

    RispondiElimina
  2. ehm scusate il lapsus, se si può correggere e mettere baritono ve ne sarei grato.
    Buona serata ;-)

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi