martedì 12 luglio 2016

L'epopea colonizzatrice nei territori est: "I Gigliati" la nuova frontiera di Fidenza


I primi pionieri in maniche di camicia.
Dietro di loro di li a poco sarebbero arrivate orde di disperati
 che per sette anni combatteranno contro le tribù di zanzare. 
I piani erano ambiziosi, si diffuse anche la notizia della presenza
di un filone d'oro, rapidamente anche cittadini del centro storico
abbandonarono tutto per raggiungere quei territori. 
Già nel 2009 bisonti e lupi avevano abbandonato quei territori
così come i pionieri in maniche di camicia.
Per le storiche querce, precario rifugio durante i bombardamenti del 1944,
non servì alcuna delibera a decretarne la morte, bastò calce, benzina o sale,
e omertà. Intanto al limitare dei territori le abitazioni dei coloni ormai stanziali.
Il resto a seguire e ancora oggi segue.

La sete di territori sembrava incontenibile. Piscine, parchi, centri commerciali
tutto quanto fa felice l'uomo stava per realizzarsi, bastava aspettare il ritorno
degli omini in maniche di camicia. 
Furono comunque anni duri, ad un certo punto ci si misero anche
i fantasmi. Si sparse la voce che fossero gli spiriti delle querce.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi