mercoledì 24 agosto 2016

Terremoto in centro Italia



Venti secondi di terrore e il centro storico di Amatrice non esiste più. Si parla di 10 morti, ma è un bilancio assolutamente provvisorio. Magnitudo 6: il terremoto che questa notte, alle 3.38 ha colpito il Reatino, il Perugino e l’Ascolano è un tragico replay dell’Aquila 2009 e l’Umbria nel 1997.

Montegiorgio, Fermo
Foto di Rocco Cesetti
I PRIMI AIUTI DA PARMA
La colonna mobile Parma sta partendo con il Camion Cucina Emergenza Barilla!!!

Nei prossimi giorni cercherò di partire, spero di andare anch'io.
Ciao 
Roberta 






IMMAGINI DI UN DISASTRO


Il terremoto di oggi 24 Agosto 2016, con epicentro Norcia, e intensità 6.0 Mw, rientra purtroppo nella triste lista dei terremoti tragici che interessano il nostro territorio.
La scossa è stata molto pellicolare, solo 4 Km di profondità, e lo scuotimento è stata violenta, a tratti estrema, nella zona dell’epicentro.
La scossa è avvenuta alle 03.36  ore italiane, tra le province di Rieti e Ascoli Piceno. I comuni entro i 10 km dall’epicentro sono:  Accumoli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno); i comuni entro i 20 km sono: Amatrice (RI)
Cittareale (RI), Norcia (PG), Acquasanta Terme (AP), Cascia (PG), Montegallo (AP), Montereale (AQ), Campotosto (AQ), Capitignano (AQ), Castelsantangelo Sul Nera (MC), Valle Castellana (TE), Posta (RI), Borbona (RI), Monteleone Di Spoleto (PG), Montemonaco (AP), Poggiodomo (PG), Preci (PG), Rocca Santa Maria (TE), Cortino (TE), Leonessa (RI), Roccafluvione (AP), Ussita (MC), Visso (MC).



Pescara del Tronto

7 commenti:

  1. L'Italia è uno dei paesi più colpiti dai terremoti,sempre più compressa tra Africa ed Eurasia; andrà sempre peggio. Però, noi italiani, imperterriti, continuiamo a costruire edifici, pubblici e privati, assolutamente al di fuori e al di là delle norme antisismiche, contrariamente al Giappone, ad esempio. Mi piacerebbe sapere, anche solo qui a Fidenza, quanti edifici, specie le scuole, sono costruiti con criteri di sicurezza antisismica; il 5 o 10%?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccia la domanda a Gilioli, lui sicuramente è in grado di rispondere!
      Saluti

      Elimina
    2. Sì, Anonimo, ma chi lo capisce, poi, dato che parla sempre in giliolese-politichese-architettese stretto?

      Elimina
  2. Questa ennesima catastrofe che si è abbattuta su nostri connazionali che probabilmente vivevano sereni e tranquilli nei loro paesi è angosciante.
    Su Roma mai niente, perché?

    RispondiElimina
  3. Ma la nostra terra da, oggi, frutti di questo genere?

    RispondiElimina
  4. Cabassa Andrea26 agosto 2016 12:17

    ok all'emergenza nell'immediato con le tendopoli, ma perchè la nostra gente non viene ospitata in albergo come i clandestini ?
    poi ammirevole la proliferazione di gruppi per la raccolta di beni di prima necessità da portare alle popolazioni colpite ma perchè non ci pensa lo stato così prodigo a elargire aiuti di ogni tipo a chi arriva sempre clandestinamente ?

    RispondiElimina
  5. Nutro forti dubbi sulla serietà delle raccolte di generi di prima necessità e di fondi in casi come questo! Andranno a finire nelle mani giuste?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi