lunedì 22 agosto 2016

Un'opportunità perdibile per il rilancio del centro

La Regione Emilia Romagna ha stanziato 100 mila euro destinati a Comuni e Unioni dei Comuni della Provincia di Parma, candidati per la realizzazione dei progetti di valorizzazione di aree commerciali e per la promozione di Centri Commerciali Naturali

La fetta della torta per Fidenza è ottimisticamente stimata attorno ai 15.000 e ci si chiede se serviranno a mettere un freno agli effetti dei 23.000.000 investiti nell'IPER dei Gigliati.
Non è facile capirlo da quanto dice l’assessore regionale a Turismo e Commercio Andrea Corsini: 
“Un provvedimento frutto di un percorso di concertazione territoriale. Oltre ad un reale contributo ai progetti di qualificazione urbana dei centri della nostra regione, diamo un segnale concreto agli enti locali e alle loro forme di gestione associata che, in un’ottica di collaborazione con gli operatori economici e le principali associazioni imprenditoriali locali e provinciali, sono impegnati a contrastare la crisi che colpisce le forme tradizionali di commercio”.
Da queste poche righe si capisce trattarsi di un provvedimento a pioggia ad alto rischio dispersivo finalizzato  a dare "un segnale concreto ". 




2 commenti:

  1. A parte il linguaggio politichese, che va a discapito di chi legge, in quanto è sempre stereotipato, sibillino e comprensibile a pochi, mi piacerebbe conoscere il significato logico-linguistico di "segnale concreto". Sòja me?

    RispondiElimina
  2. Il comunicato del dott. Corsini è chiaro, limpido, efficace e facilmente comprensibile; ma insomma, criticoni borgsàni, ma è possibile che non ci abbiate capito una mazza, come me?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi