venerdì 30 settembre 2016

La ristrutturazione dei servizi alla salute


  • Mentre dentro ed attorno alla città si continua a costruire in accordo con le promesse e sulla base di progetti che risalgono all'inizio di questo secolo eventualmente incentivati concedendo varianti in aumento 
  • mentre oltre la ferrovia lungo via Marconi o Via Crocerossa, non si sa bene, si completa lentamente un edificio scolastico che doveva essere terminato nel 2008 e pagato con l'apporto di privati costruttori che nel frattempo sono riusciti anche a fallire.
  • mentre nel suddetto edificio scolastico si è alla ricerca di inquilini essendo sovradimensionato.
la Casa della Salute, il cui progetto l'USL ha reso pubblico il 7 ottobre 2013, non verrà realizzato perché ritenuto obsoleto dopo solo due anni. 
Le funzioni che avrebbero dovuto trovar sede nella palazzina di Via Berenini verranno decentrate in altri luoghi secondo la logica dello "spezzatino" come si può vedere dalla documentazione che sotto pubblichiamo così come ci è pervenuta.


Per una comprensione del problema pubblichiamo anche questa nota che Rete Civica Fidenza ha pubblicato su Facebook che contiene anche alcuni link ai riferimenti normativi in materia.


MA L'AZIENDA USL COSA PENSA DI UNA CASA DELLA SALUTE DIVISA IN TRE ZONE ??? IL NUOVO direttore di distretto AVRA' SICURAMENTE LETTO I REQUISITI DEL MINISTERO DELLA SALUTE !!!
IL PROGETTO DI CHI LO HA PRECEDUTO AVEVA LE CARTE IN REGOLA CON LE INDICAZIONI REGIONALI E MINISTERIALI
REQUISITI MINISTERIALI
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp…
La Casa della salute è da intendersi come la sede pubblica dove trovano allocazione, in uno stesso spazio ( STESSO SPAZIO) fisico, i servizi territoriali che erogano prestazioni sanitarie, ivi compresi gli ambulatori di Medicina Generale e Specialistica ambulatoriale, e sociali per una determInata e programmata porzione di popolazione. In essa si realizza la prevenzione per tutto l’arco della vita .....
La istituzione della Casa della salute ha come principale obiettivo quello di favorire , attraverso la contiguità ( CONTIGUITA') spaziale dei servizi e degli operatori.....
La realizzazione della casa della Salute è ovviamente possibile laddove le condizioni geografiche di non eccessiva dispersione territoriale consentano l’aggregazione dei servizi e non comportino UNA DIFFICOLTA' DI ACCESSO DEI CITTADINI....
Per la Casa della salute si potranno utilizzare strutture sanitarie o amministrative dismesse, da ristrutturare, edifici messi a disposizione dei Comuni, ambienti acquisiti dal mercato edilizio, sedi specificamente progettate ed edificate....IL PROGETTO DI CHI LO HA PRECEDUTO AVEVA LE CARTE IN REGOLA CON LE INDICAZIONI REGIONALEI E MINISTERIALI
http://www.ausl.pr.it/…/casa-della-salute-fidenza-presentat…




1 commento:

  1. Ma i fidentini non si preoccupano del futuro della loro città? Alla fine sono loro che dovranno avere bisogno dei servizi messi a disposizione per le loro necesstà. E allora non sarebbe bene alzare di più la voce per dimostrare il dissenso nei confronti di chi agisce contro il loro interesse, visto che alla fine è sempre il cittadino a rimetterci di tasca propria? Siamo governati da persone oneste e responsabili o da somari?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi