giovedì 30 giugno 2016

Cartoline dalla campagna

Nessun commento:

Cartoline dalla campagna



Il Borgo: storia, arte , cultura e.... natura.
Sì anche quella è un tesoro da salvaguardare.
È ristoro a chi è stanco, bellezza per le anime sensibili, speranza per un domani che verrà,  vicinanza con chi è lontano, immagine sempre nuova, ricordo d'infanzia che ritorna....

La bellezza, unendoci, ci salverà

2 commenti:


Carissimo Ambrogio, 
ti invio questo testo sulla "Bellezza" che ho letto in parte in Cattedrale, alla fine della presentazione del video "il Racconto delle Pietre" di Umberto Zanella, e che ho scritto pensando alle "Pietre parlanti" della Cattedrale, rimaste pressoché intatte nel loro 'racconto', anche in mezzo a indifferenza, distruzioni, bombe...
Fausto Negri

martedì 28 giugno 2016

Palazzo Arzaghi, un po' di pulizia non guasta ma non basta

1 commento:
L'intervento di pulizia, iniziato nei giorni scorsi, su sollecitazione del Comune nei riguardi della proprietà, è proseguito anche oggi. Diamo qui un resoconto, forse parziale, dei lavori effettuati nelle parti visibili di Palazzo Arzaghi. La pulizia ha interessato anche le aree pubbliche limitrofe nelle vie Romagnosi e Fra' Gherardo, come richiesto più volte dai cittadini. 
Nulla trapela invece sulla effettiva portata dell'intervento nelle parti interne così come nulla si sa della possibile destinazione di Palazzo Arzaghi da 25 anni in stato di abbandono.
Non stiamo a ripetere quanto detto in precedenti occasioni, doveroso invece ricordare questo articolo:
"Il "Palazzo Velato": alla scuola Primaria Ongaro il Primo Premio del concorso “60° anniversario di Italia Nostra”
Prospetto su Via Romagnosi

Dopo la rimozione delle piante infestanti, che avevano preso possesso del cortile, si è proceduto al ripristino di alcune parti del muro esterno. I teli nella parte alta dell'edificio appaiono ora rimessi a nuovo. L'aspetto generale è un po' più rilassante.

Secondo Roncole Festival, un tour di concerti ed incontri

Nessun commento:
Il palco a Roncole in una esibizione del 2015
Torna dal 19 al 30 luglio il Roncole Festival. Sarà una seconda edizione con tante novità, a partire dalle location: non più solo Roncole, ma anche Salsomaggiore, Soragna e Saliceto di Cadeo. Gli obiettivi, però, sono sempre gli stessi: diffondere la musica verdiana – e per questo tutti i concerti saranno ad ingresso gratuito - e la ricerca sul “la verdiano”, intonazione in cui lo stesso Giuseppe Verdi avrebbe voluto che le sue musiche venissero eseguite.

Oriola: "Una festa di ballo finita tragicamente e sacrilegamente"

1 commento:
Oriola - Via Vito Aimi (vecchio percorso)
Oggi il quartiere Oriola è una fascia di territorio urbano lungo due vie parallele, Via Mentana e Via Ponteromano, cucite alla centrale Via Cavour da Via Vito Aimi. Sino al 1930 in realtà l'Oriola aveva una estensione ben maggiore, partendo dalla Rocca arrivava alla Porta di san Donnino comprendendo di fatto anche l'area oggi battezzata Piazza Grandi.

"Questo referendum non s'ha da fare"

Nessun commento:

Come prevedibile e previsto grossa battaglia senza risparmio di colpi durante la discussione del punto 5 all'ODG così formulato:

lunedì 27 giugno 2016

Collettiva d'arte a Fidenza in ottobre

Nessun commento:

Questo è l'invito che Patrizia Bertani ha trasmesso agli artisti fidentini comunicando l'intenzione di dar vita ad una mostra d'arte collettiva presso il Centro Culturale San Michele messo a disposizione dalla Famiglia Fidentina per il prossimo mese di ottobre. 

Realizzazioni del ventennio fascista: il pensionato per studenti

1 commento:
La casa pensione per studenti in costruzione nel 1936
Questa palazzina realizzata nel 1936 doveva servire una popolazione scolastica non residente e quindi può essere ascritta alle iniziative a sostegno della scuola in un progetto globale di crescita dell'offerta scolastica della città. La palazzina era situata in Via Corsica cioè nel tratto terminale dell'attuale Via Cavour poco prima di Piazza Grandi. 

domenica 26 giugno 2016

Persistenze urbane: l'ingresso al Vicolo Storto

Nessun commento:
Appare come un insignificante passo carraio che immette in via Don Minzoni, la dove finiscono le vetrine della nota profumeria, ma in realtà questo breve tratto coincideva con l'inizio di un vicolo che proseguiva, con un percorso non lineare e cambi di direzione ad angolo retto, portando a via Croce Rossa, oggi sparita, per finire poi sino al Borgo della Chiavica, grosso modo l'attuale Via Vito Aimi. 

Sui ponteggi del Duomo

Nessun commento:

 Sui ponteggi del Duomo


Mattoni e lastre di arenaria, gli uni sugli altri per dare a Borgo San Donnino la sua chiesa a custodire il santuario del Martire che mani pietose raccolsero e seppellirono in quel sarcofago di marmo bianco, oggi visibile nella cripta.

La chiesa, sulla via che conduce i pellegrini a Roma, era ed è luogo di accoglienza, di ristoro fisico, ma soprattutto spirituale, per chi si mette in viaggio in una intima ricerca di risposta alla sua ansia.
Tale profondo significato colse l'Antelami, non solo scultore e architetto,  ma raffinato e sensibile conoscitore dell'animo umano e dei suoi tormenti.
Solo questo da una spiegazione alla meraviglia che nasce davanti alla sua opera.
La facciata è un libro di pietra, aperto e parlante,in cui non solo la storia del Santo viene rappresentata, ma la spiritualità medievale, la storia sacra, il simbolismo delle figure, la catechesi per immagini.

sabato 25 giugno 2016

"Di che vacanza sei?" di Franco Bifani

4 commenti:
Photo: Mathieu Foulquié (France)
World Oceans Day

Di che vacanza sei?

Giugno, andiamo, è tempo di migrare, per le innumerevoli località turistiche.
La scelta delle mete, generica e approssimativa, e valida soprattutto per i giovani tra i 25 e i 35 anni, varia a seconda che si appartenga alle categoria dei radical-chic, truzzi, snob o frikkettoni. Pantelleria, la Thailandia, Favignana, l'Islanda o Bali sono per radical-chic di sinistra.

venerdì 24 giugno 2016

Borgo San Donnino in Camicia Nera

Nessun commento:
Manifestazione fascista davanti alla vecchia Rocca
Poco più di novant'anni fa si apriva per Fidenza e per l'Italia un nuovo periodo politico orgogliosamente battezzato come Nuova Era, in realtà durò una ventina d'anni con la conclusione che sappiamo. Vent'anni che Fidenza e l'Italia hanno poi preferito espellere dalla storia d'Italia.

giovedì 23 giugno 2016

Unione Terre Verdiane: due verità nessuna certezza

4 commenti:

UNIONE TERRE VERDIANE SOFFOCATE DAI DEBITI: IL COMUNE CHE ESCE DEVE PAGARE SUBITO, SOPRATUTTO SE ESCONO TUTTI ALL'UNANIMITA'. 
E ALLORA, COSA FARE? BASTA AGGIRARE LA LEGGE: SI RIDUCE L'UNIONE TERRE VERDIANE AI SOLI COMUNI DI FIDENZA E SALSOMAGGIORE (CHISSA' PERCHE' DUE COMUNI GUIDATI DALLA STESSA PARTE POLITICA) PER PERMETTERE A TUTTI DI SPALMARE L'ENORME DEBITO IN TRENT'ANNI. 

MA C'E' ANCORA POSTO SULLA FACCIATA DEL MUNICIPIO PER LO STRISCIONE "VERITA' PER GIULIO REGENI"? IO LO TOGLIEREI E NE PROPORREI DUE: "VERITA' PER LA COOPERATIVA DI VITTORIO" E L'ALTRO "VERITA' SUI DEBITI DELL'UNIONE TERRE VERDIANE" SICURAMENTE SONO PIU' APPROPRIATE E CI TOCCANO PIU' DA VICINO E SOPRATUTTO NON COPRONO MALEFATTE PROPRIE COME CON L'ESPOSIZIONE DELLO STRISCIONE ANCORA ESPOSTO. VERGOGNA!!!!

Dove finisce la decenza e inizia la politica

20 commenti:
Via Fra' Gerardo da Borgo San Donnino
Riportiamo senza commenti il dialogo tra una cittadina, al secolo Chiara Grassani, ed il Sindaco Andrea Massari, il dialogo è in pieno sviluppo su Face Book e potrebbe avere sviluppi, intanto, in omaggio alla continuità amministrativa, interviene l'ex Sindaco Mario Cantini, e, in omaggio al buon senso, registriamo anche l'intervento di Claretta Ferrarini. 

mercoledì 22 giugno 2016

La prima manifestazione fascista in piazza

1 commento:

Nel 1923 il fascismo si presenta a Borgo San Donnino con la prima manifestazione in Piazza Garibaldi. Il palco è eretto davanti a palazzo Tridenti, a sinistra vediamo palazzo Bizzarri e, a destra, il palazzo che poi ospiterà l'On. Adolfo Porcellini. Questi due palazzi sono poi stati abbattuti e sostituiti da anonimi palazzi condominiali. Nel frattempo molte altre cose sono cambiate ed oggi la città si chiama Fidenza.
Nello stesso anno il Duce visiterà Borgo San Donnino e un quinquennio dopo,  nel 1927, verrà completata la fascistizzazione della città che assumerà il nome di Fidenza che tuttora porta.

martedì 21 giugno 2016

I bambini dei terragli presentano una petizione al Sindaco

2 commenti:

Ricevuti in sala Consiglio i bambini dei vecchi Terragli di San Pietro hanno presentato la loro petizione chiedendo di poter giocare senza troppe interruzione ed in sicurezza, in altri parole poter giocare nella loro strada intitolata a Fra' Gerardo da Borgo san Donnino. L'inusuale procedura non deve sorprendere, ed infatti non ha sorpreso il Sindaco Andrea Massari e l'Assessore Davide Malvisi che hanno poi posato per la foto ricordo. 

Movimenti attorno a Palazzo Arzaghi

5 commenti:

Non è sfuggita agli abitanti la  presenza di amministratori e di rappresentanti della proprietà nel sopralluogo di qualche giorno fa in Via Romagnosi e Via Frate Gherardo. L'ipotesi formulata è di una verifica congiunta circa lo stato di salute di Palazzo Arzaghi.

Piero Terracina racconta Auschwitz

Nessun commento:
Shoah, la testimonianza di Terracina a Parma: "Vi racconto il mio inferno. Io non perdono"
"Dove sono i miei genitori?", chiesi a un altro sventurato.
E lui rispose: "Vedi quel fumo del camino? Sono già usciti da lì"

Il 22 giugno al “Magnani”, ore 17.30, evento con uno degli ultimi deportati organizzato dal Gruppo Scout Agesci Fidenza 2

"Il Principe di Ceppaloni" di Franco Bifani

Nessun commento:
Candidati e sfide nelle elezioni a Benevento, Caserta e Salerno
Il Principe di Ceppaloni

A Benevento, l'imputrescibile Mario Clemente Mastella è riuscito, alla grande, -62,88%- ad adire la carica di Primo Cittadino; non è quindi stata una vittoria di Pirro, ma  di Clemente, su Del Vecchio. E rappresenta, per lui, l'ultima ciliegina sulla torta, dopo aver indossato sette casacche, sette, come le vite dei gatti: Dc (fino al 1994, Ccd (1994-1998), Cdr (1998), Udr (1998-1999), Udeur (1999-2013), Forza Italia (2013-2015; Popolari per il Sud (dal 2015).

Don Enrico Maffacini ( 1902- 1956 ) benemerito della cultura

Nessun commento:


Don Enrico Maffacini ( 1902- 1956 )
di Marisa Guidorzi

La modesta strada all'ombra di S. Michele, sconosciuta ai più, rende forse meno importante il personaggio che le da il nome?
Enrico Maffacini era nato a Fontanellato il 24 settembre 1902.
Compì i suoi studi nel Seminario di Fidenza, ricevendo l'Ordine i 3 luglio 1927.
Iniziò la sua missione pastorale come parroco a Coduro, ma fu presto incaricato nell'insegnamento della materie letterarie nel ginnasio e in seguito nel liceo del seminario.
Il 27 aprile 1938 entrava a far parte dei canonici della cattedrale.
Amante delle lettere e soprattutto di quelle classiche, ottenne la laurea per la quale fu nominato professore nelle Scuole Medie di Fidenza e nel liceo Scientifico di Parma.
Le sue doti e la sua preparazione dovevano ormai essere note se fu chiamato in Vaticano per comporre testi in latino ecclesiastico. Vi rimase breve tempo, preferì tornare nella sua terra, alla sua passione per l'insegnamento e ai suoi progetti.

Il solstizio d'estate e la cattedrale di Fidenza

1 commento:


IL SOLSTIZIO D’ESTATE E LA CATTEDRALE

Sulla torre destra del Duomo, detta del “Trabucco” per la misura incisa alla base (tramite una scanalatura orizzontale di mt. 3,27) sono scolpite due fasce superiori che indicano ai pellegrini i pericoli del viaggio e, sul lato destro, l’ordine con cui dovevano viaggiare.
All’angolo della torre è scolpito un leone (il cui volto è sparito) che schiaccia con le zampe un serpente. Alle ore 12,00 (alle 13,00 ora legale) del 21 giugno – solstizio d’estate, cioè giorno con più luce – il sole illumina, di tutta la facciata in ombra, la sua criniera. È simbolo di Cristo risorto “Luce del mondo”, vincitore del male… Una scoperta affascinante!
Dalla Guida della Cattedrale “Le Pietre parlanti”
Testo di Fausto Negri – Editore Enrico Mattei



Torre del Trabucco alle ore 12,00 del 21 giugno

Il solstizio d'estate e la "luna di fragola"

1 commento:
Queste foto di pochi minuti fa documentano il passaggio della luna piena del solstizio d'estate 2016 sopra il nostro duomo che l'esalta e ne è esaltato. 
Domani il sole è al massimo della sua crescita e tutto sembra luminoso, ma sappiamo che lentamente inizierà a calare. 
Noi guardiamo la Luna, più mutevole, ma più a noi vicina e gli anni non ci conta.

venerdì 17 giugno 2016

Il rispetto per il prossimo dolente

1 commento:
Labour MP Jo Cox, a mother of two, has died after
being gunned down in an attack near Leeds. 

Caro amico Ambrogio, 

ecco i commenti preclari di alcuni illustri parlamentari, di esponenti politici e di intellettuali indigeni, sulla morte e la malattia del prossimo nostro.

giovedì 16 giugno 2016

Il Caffè Balilla testimone di un'epoca

14 commenti:


Il piccolo edificio è posto su via Gramsci angolo via Mazzini, di fronte alla stazione ferroviaria. La bella e suggestiva immagine sopra lo mostra ricoperto di neve ma con il complesso arboreo ancora intatto. 
Costruito negli anni trenta nel sobrio e funzionale stile dell'epoca prese il nome di Caffè Balilla.

mercoledì 15 giugno 2016

Ordine del Giorno del Consiglio Comunale del 27 giugno 2016

1 commento:
Undici punti all'ordine del giorno e 5 possibili interrogazioni, è questo il ricco menù del prossimo Consiglio Comunale. Al punto 5 una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle potrebbe rappresentare un momento caldo, prende di mira lo scottante problema del regolamento del referendum, il famoso istituto democratico che a Fidenza quando serve non c'è. Al punto 9 si stabilirà in via definitiva quale dei due eventi, "Festival OF4. Cibo, arte e cultura a Fidenza" e Subsonica", è stato il più fallimentare. 


ORDINE DEL GIORNO CONSIGLIO COMUNALE
DEL 27 GIUGNO 2016 ALLE ORE 18

A tu per tu con David ed Ezechiele

1 commento:

Quello che queste statue e le altre, i fregi e le storie scolpite hanno tenuto nascosto per secoli può essere detto proprio a te, ma faccia a faccia, alla stessa altezza, non in basso dal sagrato che hai più volte calpestato. Questa opportunità oggi c'è, la propone in queste poche righe Alessandra Mordacci dando anche tutti i dettagli organizzativi necessari. 


AVVICINATI ALLA BELLEZZA. 

Visite guidate ai restauri della Cattedrale di Fidenza, 

sui ponteggi con i restauratori

martedì 14 giugno 2016

Sculture e bassorilievi del Duomo Intervento di Italo Comelli

Nessun commento:
Abbiamo l'opportunità di pubblicare integralmente l'intervento di Italo Comelli nell'incontro pubblico del 9 giugno tra le navate della cattedrale. L'occasione della conferenza di Italo Comelli è stata la presentazione e successiva proiezione del documentario di Umberto Zanella, testi di Fausto Negri, "Il racconto delle pietre. Sculture e bassorilievi del Duomo".
Abbiamo pubblicato una breve cronaca dell'evento nel suo complesso, ora possiamo fruire dell'intero testo della conferenza gentilmente messo a nostra disposizione. 

Cattedrale di Fidenza, 9 giugno 2016
Il racconto delle pietre. Sculture e bassorilievi del Duomo
Intervento di Italo Comelli
che ha preceduto la visione del documentario di Umberto Zanella


Nel nostro territorio vi sono due insigni monumenti artistici, due gioielli medievali, due capolavori di fede, di arte, di storia: il Battistero di Parma e la Cattedrale di Fidenza.

lunedì 13 giugno 2016

L'osteria "d'la Francia"

2 commenti:

Si deve alla penna di Nino Denti la più bella descrizione di quell'edificio posto alla confluenza della strada proveniente da Salsomaggiore e la vecchia circonvallazione dove oggi giriamo in tondo nella nuova piazza provvisoriamente chiamata "Gramsci". Nel 1980 veniva infatti pubblicato il 14 volume della fortunata collana Quaderni Fidentini dell'avvocato Nino Denti illustrato da disegni di Ettore Ponzi.
Leggiamo e guardiamo. 

sabato 11 giugno 2016

Umberto Zanella in Duomo: tra commozione ed effetti speciali

6 commenti:
Umberto Zanella, qui con Fausto Negri, non nasconde
 la sua emozione nel salutare il pubblico
Martedì sera 9 giugno un numeroso pubblico ha riempito la Cattedrale per la presentazione e proiezione del documentario di Umberto Zanella che “Il racconto delle pietre”. 

venerdì 10 giugno 2016

Crescere nel nome di Maria Magnani, maestra.

2 commenti:

Il primo impegno per Maria Pia Bariggi, neo assessore alla scuola ed alla cultura del Comune di Fidenza, non poteva che essere il cortile della scuola De Amicis che condivide con la media Zani la base scolastica fidentina da molte e molte generazioni. Ad accoglierla la DS Lorenza Pellegrini responsabile delle due realtà. Era presente per l'Amministrazione il Vicesindaco Giancarlo Castellani.
L'occasione è stata la cerimonia di intitolazione della scuola d'infanzia alla maestra Maria Magnani per tanti anni insegnante elementare alla De Amicis.
Presente la nipote prof.ssa Cristina Lusignani, la vediamo a sinistra nella foto. 
In questi tre filmati possiamo ascoltare gli interventi con cui rispettivamente Lorenza Pellegrini e Maria Pia Bariggi  hanno aperto la festa che le educatrici avevano accuratamente preparato.
Presente anche un nutrito gruppo di ex alunni della frazione di Santa Margherita.

giovedì 9 giugno 2016

Il Sindaco di Roccabianca, Marco Antonioli, alla sfilata del Due Giugno

Nessun commento:

Celebrazioni per il 70° Anniversario della proclamazione della Repubblica
Anche il Comune di Roccabianca, unico comune del parmense, presente alla sfilata


Due giugno festa di tutti, non solo delle forze armate. Così, alla tradizionale parata ai Fori imperiali, hanno preso parte quest’anno 3.600 persone, tra militari e civili, con la novità dei 400 sindaci con la loro fasce tricolori in rappresentanza degli 8 mila comuni italiani.
L’Emilia Romagna era presente con 28 sindaci (3 dalla Provincia di Bologna, 5 da Modena, 8 da Ravenna, 3 da Forlì-Cesena, 3 da Reggio Emilia, 3 da Piacenza, 1 da Rimini, 1 da Ferrara e 1 da Parma), tra di loro anche Marco Antonioli, Sindaco del Comune di Roccabianca, unico rappresentante dei comuni parmensi a sfilare con fascia tricolore lungo i Fori Imperiali.
"E' per me un onore aver potuto partecipare ad una cerimonia che ricorda e valorizza lo spirito repubblicano e che in questa occasione valorizza anche il nostro operato di amministratori locali". Così il Sindaco di Roccabianca, Marco Antonioli, che il 2 Giugno scorso ha partecipato a Roma alle celebrazioni per il settantesimo anniversario della proclamazione della Repubblica.

Un'opportunità per Palazzo Littorio

1 commento:



Una associazione con finalità culturali legata al territorio segnala l'intenzione di concretizzare un progetto che da tempo sta elaborando: quella di acquisire l'immobile di Piazza Matteotti noto come "ex Liceo" e denominato all'origine Palazzo Littorio o Casa Littoria, una costruzione costruita ottant'anni fa nell'area del convento dei SS Giovanni, abbattuto dal piccone fascista.

mercoledì 8 giugno 2016

Maria Pia Bariggi assessore per scuola e cultura

11 commenti:
Maria Pia Bariggi in un'immagine recente tra il Sindaco Andrea Massari
ed il Presidente del Consiglio Comunale Amedeo Tosi.

Con decreto n° 18/2016 (vedi stralcio nell'immagine sotto) il Sindaco Andrea Massari nomina la prof.ssa Maria Pia Bariggi alla carica di assessore con delega alla scuola ed alla cultura. Nel contempo, confermando le deleghe attuali all'assessore Giancarlo Castellani, gli conferisce la carica di Vicesindaco in via permanente.

Oggi la facciata, nel 2017 l'abside. Ieri sera in Duomo Fidenza ha respirato.

Nessun commento:

Più che buona affluenza ieri sera in Cattedrale alla presentazione dei lavori di restauro della Cattedrale di Fidenza. La Diocesi di Fidenza ha promosso l'intervento con il sostegno dalla Fondazione Cariparma che ha messo a disposizione metà dei fondi necessari. L'altra metà viene dall’otto per mille alla Chiesa Cattolica Italiana. 
Ha coordinato l'incontro l’arch. Manuel Ferrari dell’Ufficio Beni Culturali Diocesano che ha introdotto S.E. il Vescovo, Carlo Mazza per il discorso di saluto.

Un documentario sul nostro Duomo

2 commenti:

Domani sera, 9 giugno 2016, alle ore 21, verrà proiettato in Cattedrale il video di Umberto Zanella dal titolo “Il racconto delle pietre”, che intende spiegare le statue e i bassorilievi del nostro Duomo.
La serata, condotta da Fausto Negri, sarà introdotta dal Dott. Italo Comelli, un esperto medievalista, e concluso da un intervento di S. E. Mons. Carlo Mazza.
L’iniziale accompagnamento musicale è stato affidato a Giulia Chiapponi (violino) – Giacomo Chiapponi (violoncello) – Giovanni Chiapponi (organo).

martedì 7 giugno 2016

Crisi di aziende a Fidenza e i diversi modi reagire della politica

3 commenti:
9 giugno 2016

CRISI DI AZIENDE A FIDENZA ED I DIVERSI MODI DI REAGIRE DELLA POLITICA, PROVIAMO A FARE CONFRONTI


E' proprio vero: quando si parla di crisi sembra che la cosa non ti tocchi, ma che sia un qualcosa di lontano, di un altro mondo. Purtroppo però negli ultimi tempi la crisi generale si è manifestata anche a Fidenza in tutta la sua crudezza: il disastro più grande è stato provocato dalla cooperativa Di Vittorio, altri ne sono arrivati nel frattempo e forse altri ne arriveranno.

La valorizzazione enogastronomica del Collegio dei Gesuiti a Borgofood

10 commenti:

Dopo "ampia discussione" la Giunta Comunale ha approvato, con delibera N° 105 del 18 MAGGIO 2016, il provvedimento:
1. - Di concedere alla R&B, S.a.s. con sede in Fidenza in via Sabotino n. 7, a titolo di comodato, con rimborso forfettario al Comune della somma di € 1.500,00 annue per le spese da esso sostenute per la gestione e gli oneri di godimento dell’edificio, i locali posti nel piano seminterrato, ma con caratteristiche abitabili, dell'edificio ex Collegio dei Gesuiti, individuati nella planimetria allegata a questa deliberazione.

lunedì 6 giugno 2016

Alla classe II^ A AFM dell’Istituto “Paciolo-D’Annunzio” il terzo posto nel Premio Colasanti-Lopez

3 commenti:

I lavori di restauro della Cattedrale di Fidenza

Nessun commento:
Martedì 7 giugno alle 21.00, presso la Cattedrale di Fidenza la presentazione dei lavori di restauro della Cattedrale di Fidenza e delle visite guidate straordinarie ai ponteggi. Saranno presenti, oltre alle autorità civili e religiose della città, progettisti e sovraintendenti, cofinanziatori e tanti altri, mancherà solo Benedetto Antelami. Più sotto il comunicato della Diocesi e i dettagli dell'evento.