martedì 22 agosto 2017

Via däd ché, via däd là. Däddentar e däd föra.

5 commenti:

L'importante delibera 40 del 3 luglio 2017 poteva farci fare un salto indietro di secoli nella toponomastica cittadina. Prendeva infatti in considerazione la mozione presentata il 14 giugno dal Gruppo Consiliare Rete Civica Fidenza che aveva come oggetto “Toponimi bilingue nelle vie della città.”

domenica 20 agosto 2017

I partigiani parmensi del 1805

Nessun commento:
.............. nui
chiniam la fronte al Massimo
Fattor, che volle in lui
del creator suo spirito
più vasta orma stampar.
Così la retorica manzoniana pronuncia il suo impalpabile giudizio su "Le Petit Italien", Napoleone, che non fu certo portatore di Liberté, Égalité, Fraternité. Non lo fu in Spagna, dove ispirò i "Disastri della Guerra" di Francisco Goya, non lo fu in Italia come ci racconta Franco Bifani in questo articolo. 
Napoleone a Lugagnano Val d'Arda
I partigiani parmensi del 1805

Ambrogio carissimo, ho letto, di recente, notizie su una ribellione dei contadini e montanari piacentini e parmensi, contro Napoleone, a cominciare dal dicembre 1805 e presto soffocata nel sangue, solo un mese dopo, che ebbe come epicentro di resistenza alle truppe francesi anche Salsomaggiore, Borgo S. Donnino, pur se solo marginalmente, e Scipione.

sabato 19 agosto 2017

Cronache di un altro mondo: 1912 - Don Albera viene a Borgo.

10 commenti:
La testata de "il Risveglio" nel 1912.
Da notare l'indicazione "Giornale Popolare Settimanale"
105 anni fa il nostro mondo era un altro mondo e si chiamava Borgo San Donnino.
I fermenti della chiesa dell'ottocento, alimentati da grandi figure che hanno dedicato la loro vita ai poveri ed ai minori, non erano così lontani come appare ora. 

venerdì 18 agosto 2017

Fede e patria in seriche bandiere a Borgo

Nessun commento:
Cortile oratorio anni '50 da una foto tratta
dal volume "Chi tùccà, leva" di Franco Giordani
Continua la nostra cronaca centenaria con questo episodio edificante. Uno squarcio sul passato che s'inserisce nelle tribolazioni dell'oggi per capire chi siamo. Ma non vi dice nulla apprendere come allora si potesse allestire un prestigioso "Concorso filodrammatico" ad edificazione della gioventù in un locale stipato? 

Borgo San Donnino ed i soldati. Cronache di un altro mondo.

2 commenti:
Foto storica che ricorda la presenza di militari a Borgo
durante la Grande Guerra.
Qui siamo nel 1917, cent'anni fa, e questa volta i soldati
 avevano portato i cannoni con se.
100 anni fa il nostro mondo era un altro mondo e si chiamava Borgo San Donnino. Non eravamo un "baricentro del nulla" come oggi, ma parte di un'Italia che si stava faticosamente facendo anche nel quotidiano delle piccole cose ma, delle piccole cose, si comprendeva il senso. 

domenica 13 agosto 2017

La piazza alla ricerca di un futuro

12 commenti:

Ritornando in questo luogo pochi segni ci dicono il passato mentre il futuro stenta, ma ci tende la mano che, volenti o nolenti, alla fine dovremo stringere. 

sabato 12 agosto 2017

"Il loro è il nostro viaggio e il destino è comune"

3 commenti:
Abbiamo dato ampio spazio su questo blog al concerto dell'Alleluyia Band del 30 luglio in Piazza Verdi qui a Fidenza. Ora, andando oltre alla cronaca, pubblichiamo questa nota di Maria Pia Bariggi, assessore alla cultura del nostro comune, che ci aiuta a coglierne alcuni significati.  
Si tratta di appunti che Maria Pia aveva preparato ma che, nell'economia della serata, erano stati solo in parte utilizzati. 
P.A.

Eppure siamo in viaggio. Io, noi, le persone che ci sono vicino e quelle che non conosciamo e che mai conosceremo. Anzi, siamo impegnati non in un viaggio, ma in più viaggi, a volte ineludibili, a volte necessari per avere un’esistenza dignitosa o per inseguire sogni e speranze.

venerdì 11 agosto 2017

Fidenza ludica e culinaria

3 commenti:
Utilizzando nostre foto la Gazzetta di oggi ci informa che un altro pezzo del centro di Borgo va in malora.

SOLVEKO, ordinanza del Sindaco

3 commenti:

SOLVEKO, ORDINANZA DEL SINDACO.

Atto assunto dal Comune per la sicurezza dell’area e per l’applicazione 
delle prescrizioni del Comando provinciale Vigili del Fuoco.
La Magistratura ha disposto il sequestro preventivo delle superfici coi fusti contenenti i rifiuti.

Fidenza, 10 agosto 2017 – Il Comune di Fidenza, attraverso una Ordinanza contingibile ed urgente firmata dal Sindaco Andrea Massari lo scorso 2 agosto, lavorando in team con le Istituzioni competenti ha disposto sull’area dell’azienda Solveko di Rimale l’applicazione di misure di sicurezza antincendio e di smaltimento dei rifiuti stoccati.

mercoledì 9 agosto 2017

Lo storico Mulino Chierici verrà demolito

4 commenti:

Il mulino data dal 1764, come si può leggere dalla targa in cotto del muro prospiciente la strada, sotto alla targa un'immagine sbiadita di Sant'Agata dipinta da Ettore Ponzi nei primi anni cinquanta, ricordo quel giorno. 

Il mulino ha una struttura raccolta ma mossa, un portico basso all'entrata posta sotto il livello della strada. Si presenta in stato miserevole e il Canale Ottomulini che muoveva la ruota è da tempo coperto e trasformato in fogna.   L'edificio è classificato come "edificio d'interesse architettonico" dalle norme tecniche di attuazione del PRG, che significa una limitata tutela temporanea legata al vigente PRG. De profundis.

PSC e seminario vescovile

4 commenti:

Nel comparto PSC individuato col numero 36 troviamo il Seminario Vescovile attualmente utilizzato parzialmente, si prevede come "strategia urbanistica" di "realizzare attraverso un intervento di recupero le nuove dotazione per le scuole medie".

martedì 8 agosto 2017

Buona notizia: sparisce dal PSC la previsione urbanistica “Cà Nuova” in piena area agricola

1 commento:
Il Consiglio Comunale ha del 27 luglio 2017 ha approvato a maggioranza la delibera numero 50 avente per oggetto:
NUOVI STRUMENTI URBANISTICI COMUNALI E ZONIZZAZIONE ACUSTICA COMUNALE. DOCUMENTO DI CONTRODEDUZIONE. APPROVAZIONE E DISPOSIZIONI CONSEGUENTI.
11 i voti favorevoli (Massari Andrea, Tosi Amedeo, Narseti Alessandra, Toscani
Carlo, Busani Alessandra, Serventi Paola, Gallicani Marco, Rota Giuseppe, Amigoni, Franco, Dotti Fabio, Rastelli Davide), 5 i voti contrari (Gambarini Comerci Giuseppe, Barbieri Silvia, Pollastri Luca, Rigoni Gabriele), palesi, presenti e votanti n. 16 consiglieri. Assente il consigliere Amoruso Angela.

Si conclude quindi una ulteriore tappa del tribolato percorso che alla fine doterà Fidenza di un nuovo strumento urbanistico. Lo stato dell'arte ci permette alcune considerazioni, in questo articolo ci occupiamo  del comparto 6 che, come vedremo, è stato "stralciato". E' questa la buona notizia.

Questa la scheda numero 6 allegata al PSC Preliminare approvato nel 2014

lunedì 7 agosto 2017

Palla al centro: si riparte da lì.

3 commenti:


Mai così ex il Palazzo Littorio, archiviato frettolosamente dalla storia nel suo richiamo imperiale, poi messo in vendita dopo un decennale abbandono al degrado. Qualche tonnellata di guano è quel che rimane, eredità lontana e recente che ci tocca rimuovere ma alla fine Fidenza può farcela e alcune pagine li sta già scrivendo.

giovedì 3 agosto 2017

Una carrellata sul macello dal 1907 al 2017

Nessun commento:


Data di costruzione / dismissione: 1907 - 1987

La costruzione del macello di Borgo San Donnino, nome della città di Fidenza fino al 1927, fu ultimata all'inizio del Novecento, conclusa da mura perimetrali interrotte da un imponente ingresso. Quest'ultimo, distrutto dai bombardamenti durante il secondo conflitto mondiale, è stato ricostruito nel dopoguerra per essere poi definitivamente sacrificato durante la riqualificazione dell’antistante piazza. 

mercoledì 2 agosto 2017

Guida temporanea all'interno della Cattedrale

4 commenti:
 

Spostando l'attenzione dalla facciata, recentemente restaurata, notiamo all'interno della cattedrale l'intensa attività di cambiamento.
Ignoranti come siamo delle regole che governano la disposizione dei vari elementi del luogo sacro non nascondiamo di essere un po' perplessi e, in ogni modo, sorpresi. 
Non entriamo in questioni che alla fine potrebbero apparire indelicate, meglio cambiare le nostre abitudini e chiedere ai competenti, anche se cambiamenti così repentini possono gettare un dubbio sia sui vecchi competenti che sui nuovi. 

martedì 1 agosto 2017

La candidatura della Via Francigena

1 commento:
Il "Calendario UNESCO-Parigi" stabilisce termini precisi per l'invio della documentazione al Segretariato UNESCO-Parigi per la candidatura alla “Lista patrimonio materiale mondiale” così come sono previsti passaggi intermedi tassativi.
Il riconoscimento non è certo né semplice né automatico: dopo l'espletamento dei dovuti controlli la candidatura viene inserita in una lista propositiva del proprio paese (Tentative Lists of the States Parties) dalla quale annualmente vengono individuati e proposti per l'approvazione alcuni progetti La Tentative Lists italiana oltre ad essere abbastanza folta attualmente comprende anche una trentina di progetti risalenti a 10 e più anni, questo ci da un'idea dei possibili tempi di attesa.

"Rompiamo il silenzio sull’Africa"

1 commento:
Nel V secolo a.c., ai tempi di Erodoto, i Greci erano portati ad identificare l'Africa con l'Egitto e poco o nulla sapevano di quanto nascondesse quella terra alle spalle dell'Egitto. Oggi le nostre conoscenze di quel continente solo apparentemente migliori, restano tanti pregiudizi e soprattutto paure. 
Malgrado le nostre enormi potenzialità informative, non sempre siamo aiutati a capire, la stampa troppo spesso è "reticente", molto viene taciuto in omaggio a un generico "non fa notizia" che nasconde molte cose ritenute scomode. 

lunedì 31 luglio 2017

Costumi, musiche e danze dall'Africa in Piazza Verdi

3 commenti:
Travolti dai canti tribali e dalle danze i fidentini presenti hanno lungamente applaudito la Band Alleluya di Balaka, distretto del sud del Malawi in Africa, nel concerto di domenica 30 luglio in una Piazza Verdi liberata per un giorno dalle auto. Nel finale la partecipazione del pubblico si è concretizzata in movimenti di danza, perla della serata l'invito al Vescovo Ovidio, che non ha esitato ad accennare un passo simbolico di danza.



Particolarmente gradita la sua presenza che ha commosso gli organizzatori e riempito di gioia Padre Mario che quarant'anni fa, missionario in Malawi, ha creato quel piccolo nucleo di suonatori e cantori che oggi è diventata una vera e propria Band che annualmente percorre la penisola coi suoi tour. 

Nuovo Cinema Orsoline. Piace!

6 commenti:
La rassegna estiva di cinema "Esterno Notte", sostenuta dall'assessorato alla cultura e proposta dall'Associazione Fidenza Cultura si appresta, dopo il successo di luglio, a replicare proponendo per il mese di agosto un cartellone di altri sei film in doppia serata. 
Segni di soddisfazione ci sono giunti da più spettatori, Roberta Taccagni è uno di questi e, premendo sui tasti, non esita a scriverlo.
   

Nuovo Cinema Orsoline

L’ultima proiezione del cartellone di Luglio del Cinema all’aperto a Fidenza è stata un successo, giovedì 27 e venerdì 28 le presenze sono state numerose. Nella Corte di Palazzo Orsoline molti fidentini hanno assistito al film: 

venerdì 28 luglio 2017

Il tempo come dono, gratuità e libertà

6 commenti:
Nell'imminenza del periodo feriale per eccellenza di questa calda estate ci giunge il messaggio di mons. Ovidio Vezzoli, Vescovo di Fidenza.
Inserito nel sito web diocesano è  anche pubblicato su N° 29 del settimanale diocesano "il Risveglio" di oggi, 28 luglio 2017. 
Nella prima parte potremmo ritrovarci tutti; dono, gratuità e libertà trovano fondamento nella nostra umanità anche se talvolta stentiamo a riconoscerli nella fretta dell'oggi. La seconda parte è ricca di riferimenti biblici, ma il messaggio resta orientato a quei valori e ci invita "Ritrovare se stessi nel tempo che ci è donato”.


Messaggio del Vescovo prima della pausa estiva
“Ritrovare se stessi nel tempo che ci è donato”

Béton and food, cemento e cibo, e le Amministrazioni volano

7 commenti:
Così leggende e costumanze, popolari, tutte legate al Duomo, celebravano quell'antica libertà del Borgo, quando il popolo, la vigilia della festa di San Donnino, ai piedi della torre del Trabucco e davanti la pietra dove favolavano effigiato un simbolo di quella libertà, si riuniva a far galloria e mattana. (Riccardo Bacchelli)

Tratto dal volume "La Gloria di San Donnino" a cura di Simone Ponzi - Edizioni "Il Trabucco" 1997 

mercoledì 26 luglio 2017

Lo "scheletro di Fidenza"; l'esito non scontato della faccenda.

30 commenti:

Andrea Massari, Sindaco di Fidenza, sbanca l'asta giudiziaria e il Comune si aggiudica la struttura da 2.700 mq per 351.000 euro, altrimenti nota come lo "scheletro di Fidenza" e dichiara: 
"Oggi è una giornata speciale per Fidenza: l’immobile ex Bocelli in via Gramizzi, che tutti i fidentini conoscono come lo scheletro dell’area ex Esso, è stato comprato dal Comune."

martedì 25 luglio 2017

Consiglio Comunale di domani 26 luglio 2017 e giovedì 27

1 commento:

Poche novità nell'ordine del giorno di mercoledì 26 luglio che in gran parte riprende quanto già pubblicato nella stampa locale e soprattutto sui "social" e termina con il solito "assestamento di bilancio". Anche l'acquisto di uno scheletro di immobile da adibire a caserma non fa notizia visto che si tratta di una "ratifica" di decisione ormai presa.

Un solo punto all'ODG di giovedì 27 che così recita:

1) NUOVI STRUMENTI URBANISTICI COMUNALI E ZONIZZAZIONE ACUSTICA COMUNALE. DOCUMENTO DI CONTRODEDUZIONE. APPROVAZIONE E DISPOSIZIONI CONSEGUENTI. (Relatore Assessore Castellani)



ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE 
DEL 26 LUGLIO 2017 ALLE ORE 18.00

lunedì 24 luglio 2017

Un "boccalaro" in Contrada San Bernardo a Borgo San Donnino

2 commenti:
Riportiamo qui di seguito un breve articolo estratto direttamente dagli appunti stilati da Savino Faroldi durante i lavori di ristrutturazione di una casa posta in Via Frate Gherardo e prospiciente dall'altro lato su Via Romagnosi. 
Ci troviamo quindi proiettati nei Terragli a Sera all'altezza dell'antico complesso conventuale di San Bernardo di cui oggi rimane solo una piccola porzione. Il convento complessivamente copriva un'ampia area del Borgo e dava il suo nome alla contrada che appunto si chiamava Contrada San Bernardo. 
Anche se in punta di piedi entriamo quindi in qualche modo nella dimensione storica del vecchio borgo, che ci è dato oggi solo pallidamente tratteggiare nella sua evidenza ottocentesca quando ancora la toponomastica permetteva una comprensione degli "spazi storici" del Borgo. 
Ringraziamo Letizia Bussandri di averci messo a disposizione queste note che tanto ci dicono dell'amore del marito Savino per la sua città. 


domenica 23 luglio 2017

Da città ad agglomerato urbano. Il nuovo PSC è servito.

8 commenti:

Dato costante nei PRG  fidentini è la mancanza di un vero "progetto di città" sottostante alle elaborazioni urbanistiche.
L'ultimo PRG (1995) conservava ancora una parvenza di "progetto" di città, l'abbiamo vissuto 20 anni ed ora anche la "parvenza" è venuta meno. Il progetto già all'inizio era debole, le varianti hanno fatto il resto. Il PRG di fatto ha rappresentato un riferimento normativo poi applicato a macchia di leopardo.

Nel cuore di Fidenza balli e canti del Salento

Nessun commento:


Nella centralissima Piazza Verdi, nel cuore di Fidenza, il Teatro Magnani come sfondo, balli e canti del Salento nel concerto che ha preso il via poco dopo le 21.30 davanti ad un pubblico che in poco tempo, oltre alle seggiole, ha riempito l'intera piazza.
I musicisti salentini del collettivo Officina Zoè hanno portato il loro show Mamma sirena – Canti e danze del Salento, spettacolo in omaggio alla Pizzica, la famosissima danza popolare salentina dal particolare ritmo ciclico e ipnotico.

sabato 22 luglio 2017

Cara Val Stirone

4 commenti:

CARA VAL STIRONE
LA RIVISTA DA COLLEZIONE

La rivista semestrale CARA VAL STIRONE, che esce da 13 anni, dedica ogni volta numerose pagine a Fidenza. 
Nell'ultimo numero da poco in edicola, per esempio, si occupa fra l'altro, della "Pompei etrusca di Cabriolo", esteso agglomerato urbano con strade, case, pozzi e fornaci risalente al quinto secolo prima di Cristo. Lo studioso Carlo Abelli, intervistato, sostiene che per portare alla luce questo importante sito archeologico che valorizzerebbe la Val Stirone, mancano purtroppo soldi e volontà politica.

venerdì 21 luglio 2017

Fidenza sale di un livello, in musica

1 commento:

Secondo appuntamento ieri sera, giovedì 20 luglio, di "Nessun Dorma", intrattenimento musicale e di canto nell'ambito della rassegna "D'Estate -Segni e Sogni".
Sul palco di Largo Cremonini, per una sera ancora salotto della città, tre protagonisti Iulia Relinda Ratiu al pianoforte, Roberto Vignoli, sax, e Romano Franceschetto, baritono ma anche presentatore e regista, in una parola "mattatore" della serata.  

giovedì 20 luglio 2017

Il Vescovo Ovidio comincia dai giovani e dai ragazzi dell'AC

Nessun commento:



E' stato accolto festosamente il Vescovo Ovidio dai circa 150 ragazzi e giovani dell'Azione Cattolica nel loro campo estivo di Caderzone, comune italiano della provincia di Trento nella Val Rendena.

Il Vescovo li ha incontrati oggi proprio al ritorno dalla Veglia di preghiera notturna "in quota" a Malga di Dimaro, dove i partecipanti, tutta la notte in "turni" di un'ora, si sono alternati a gruppi attorno al fuoco in preghiera, . 

mercoledì 19 luglio 2017

"Zikomo - Grazie - Thank You": il tour 2017 Alleluya Band fa sosta a Fidenza

1 commento:

A Fidenza, domenica 30 luglio alle ore 21.30 in Piazza Verdi proveranno a raccontarci, attraverso reggae e rumba africana i loro problemi, le loro difficoltà, le loro gioie e i loro dolori e, con i proventi del tour, sosterranno pasti e medicinali del Comfort Community Hospital, il nuovo ospedale che da alla comunità di Balaka e dintorni la possibilità di accesso all'assistenza sanitaria.

lunedì 17 luglio 2017

"Gh’é änmè che ‘na rôba impurtanta däbón." Il motto di Mons. Ovidio tra teologia e dialetto.

8 commenti:

Il motto di Mons. Ovidio: UNUM EST NECESSARIUM
Ovvero:
Perché ha ragione Maria!

Alla base dello stemma del nostro nuovo vescovo, Mons. Ovidio Vezzoli, - posto sopra il portone centrale del nostro Duomo - campeggia il motto: “Unum est necessarium”.

domenica 16 luglio 2017

Costruire la Polis. Le parole del Vescovo Ovidio

1 commento:

Presenti i Sindaci del territorio, il Presidente del Consiglio Provinciale, Filippo Fritelli, il Presidente della Regione, Stefano Bonaccini e altre autorità civili e militari Mons. Ovidio Vezzoli ha salutato la città con un breve ma efficace discorso nel cortile del Palazzo Municipale. 

Il grande giorno del cerimoniere

Nessun commento:
Già di buon mattino Fidenza si mostra pronta a ricevere Mons. Ovidio Vezzoli che, dopo quattro mesi dalla nomina, prende possesso in qualità di Vescovo della Diocesi. 
Preparare questo giorno è stato un tour de force che ha visto l'impegno costante del responsabile cerimoniere diocesano Can. Luca Ido Romani e, in questi ultimi giorni, di quello municipale.  

Oggi 16 luglio 2017 si deve pagare la tassa sull’immondizia.

1 commento:

1° - Ma chi è che ha deciso tale data? Il 16 luglio è domenica! Un minimo di spreco di intelletto visto il costo sarebbe doveroso. Con data in domenica se pago il venerdì ci rimetto 2 giorni di valuta e se pago il lunedì mi multano? Mah!

sabato 15 luglio 2017

Voici le temps des assassins

2 commenti:

Carissimo Ambrogio, 
scusami se mi permetto, ancora una volta, di occupare lo spazio del tuo blog, ma ho letto, sulla Gazzetta, un articolo di Chiara Cacciani, sulle reazioni di alcuni frequentatori di Facebook, circa quell'orrendo delitto, a Parma, in quel condominio di Via S. Leonardo; erano del tipo “Finché si ammazzano tra di loro...». «Ecco i nuovi parmigiani». «A San Leonardo mai successo niente di simile fino a quando non sono arrivati i neri». «Avete voluto Pizzarotti?» Sono stati rimossi, ovviamente. 

venerdì 14 luglio 2017

"Nessun Dorma", nel segno di Romano Franceschetto

Nessun commento:

In un crescendo non privo di acuti "Nessun Dorma" esplode nell'allegra mimica di Romano Franceschetto nel duetto con Tania Bussi, soprano, che ha dato voce a Norina con altrettanta bravura nel brano  "Signorina, in tanta fretta" del Don Pasquale di Donizetti che ha chiuso il programma ufficiale del concerto di ieri sera. 

giovedì 13 luglio 2017

Sprechi a "manetta"

4 commenti:

Ciao Ambrogio,
mentre passavano di lì, molti camminatori hanno notato, rimarcando i miei stessi pensieri, che alle ore 10 in barba all’ordinanza comunale in una casa di Fidenza con grande giardino si stava innaffiando a “manetta”! 
Credo che l’ordinanza riporti il divieto di innaffiare nelle ore diurne per la crisi idrica, forse il proprietario ha pensato all’orario in inglese e avrà recepito alle ore 10 p.m. invece che ore 10 a.m.! 

Vade retro, fascista!

1 commento:
L'adesione alla causa fascista non impedì a molti di essere italiani:
pregi, vizi e virtù indissolubilmente unite in quel "Viva Me!".
Il resto è retorica e forse anche questo lo è.
Vade retro, fascista!

Caro Ambrogio,
ho appena letto le opinioni di un rigido antifascista romano, che, giustamente, nota che, tra le bancarelle della Stazione Termini o nei bar della periferia romana, vengono impunemente esposte immagini che rimandano al periodo fascista. Ma ci sono parecchie edicole, anche qui da noi, che, periodicamente, espongono calendari ed altri gadgets, riferibili al Ventennio.

mercoledì 12 luglio 2017

Dai Verzòli a Vezzoli

Nessun commento:

Sulla facciata del nostro Duomo, non compare alcun nome di architetto /costruttore /capomastro (nemmeno quello dell’Antelami). 
Però, sul fianco dell’abside (a sinistra di chi guarda), si trova inciso in una iscrizione il nome dei Verzòli. Chi erano mai costoro?
Il Prof. Vito Ghizzoni, tempo fa, ci ha informato che i Verzòli furono coloro che, secondo la tradizione, “attesero alla fabbrica del coro”, cioè dell’abside. Erano “fabbricieri” del duomo, cioè maestri costruttori, di probabile origine lombarda (così come l’Antelami stesso).

La lastra

La lastra inserita tra le pietre dell’abside misura cm. 24,5×62. L’altezza media delle lettere è di 4 cm. Essa recita:

martedì 11 luglio 2017

Il nuovo numero del periodico Protezione civile

1 commento:

Il nuovo numero del periodico Protezione civile, pubblicato in questi giorni, comprende due articoli  della nostra attenta collaboratrice Roberta Taccagni con i quali onora il suo impegno di corrispondente dell'associazione per l'Emilia Romagna. 

La cultura nel programma di mezza estate "Segni e Sogni" a Fidenza

3 commenti:

Presentato oggi in Sala Consiglio il programma "D'ESTATE - SEGNI E SOGNI" che ci allieterà in questo luglio che già presenta un ricco cartellone di cinema. Si tratta di Sogni di mezza estate in musica, canto, ballo, prosa e fantasia unite nel segno della qualità. 

lunedì 10 luglio 2017

Domenica 16 luglio la Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza accoglie il nuovo Vescovo

Nessun commento:
Domenica 16 luglio alle ore 17.00 farà il suo ingresso il nuovo Vescovo Mons. Ovidio Vezzoli. Proveniente dalla Diocesi di Brescia sarà il 35mo vescovo della Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza. 
Entrerà in una cattedrale rimessa a nuovo, nella facciata ed in alcune cappelle laterali, dal suo predecessore mons. Carlo Mazza. L'attende un compito non certo facile in una diocesi che presenta importanti fragilità e, anche per questo, sarà importante l'accoglienza che città e diocesi gli riserveranno domenica prossima.

domenica 9 luglio 2017

A proposito di”Jus soli”.

6 commenti:
"Lontano da ipocrisie e da buonismo facile e improduttivo" Marisa Guidorzi ci manda questa nota che pubblichiamo.
La riflessione, pacata nei toni, non vuole certo né esaurire una discussione anzi piuttosto di aprirla e il vostro contributo è senz'altro gradito.

A.P.


Balaka - Malawi - ‎6 ‎marzo ‎2011
A proposito di”Jus soli”.

È l'argomento di cui si discute e che serve alla politica per fare politica, come se di carne al fuoco non ce ne fosse già tanta e se per i migranti disperati fosse il problema principale.

Ego, sempre Ego, fortissimamente Ego...

Nessun commento:

Ego, sempre Ego, fortissimamente Ego...

Un presuntuoso da competizione, Cicerone, nel di lui poema perduto “De consulatu suo”, aveva scritto: “ O fortunatam natam me consule Romam!”, ossia “O Roma fortunata, nata sotto il mio consolato!” e dopo 2mila anni:
“So di essere stato e di essere di gran lunga il migliore Presidente del Consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei suoi 150 anni di storia.” Parola non del Signore, ma di Silvio Berlusconi.

Un pavimento "massonico" in cattedrale?

3 commenti:
 "Entrando nel Tempio racchiuso ancora in penombra, i miei occhi sono stati spesso colpiti dallo stridente contrasto offerto dal pavimento a scacchi: è incredibile, pensavo, come il bianco e il nero, così accostati l’uno all'altro, riescano a turbare sia pure momentaneamente l’atmosfera armoniosa che si crea con l’ingresso rituale in Loggia." 
Così scrive un affiliato a loggia massonica, ma non tanto diversamente potremmo dire noi entrando nella cattedrale, anche qui un innaturale "pavimento a scacchi" ci disturba. 

giovedì 6 luglio 2017

Ed alla fine ci sarà un nuovo sito da bonificare

4 commenti:

Ed alla fine, dopo un mare di chiacchiere, analisi, assicurazioni, per il nostro Comune (noi) ci sarà un nuovo sito da bonificare (e tecnici e politici si divertiranno nel gioco dello scarica barile).


La storia la trovi qui:

  https://fidenza-luoghi.blogspot.it/search/label/Solveko

mercoledì 5 luglio 2017

Fidenza, una città, una Diocesi, una Chiesa. Un piccolo gregge

4 commenti:

La Diocesi di Fidenza copre una stretta fascia di territorio lungo la strada che da Fidenza porta al Po e poi a Cremona, uno sviluppo più recente ha visto l'inclusione di aree verso sud in zona collinare in precedenza territorio della Diocesi di Piacenza. 
Posta tra le Diocesi di Parma e di Piacenza, dalla prima ha ottenuto nel 1601, anno di elevazione a diocesi, l'autonomia ecclesiale in luogo di quella amministrativa, politica e civile, alla seconda è legata da un rapporto antico e complesso di vicinanza mentre ha ricevuto in dote le parrocchie della bassa in precedenza parte della diocesi di Cremona. 
Si può tranquillamente dire che il nucleo della diocesi in linea di massima corrisponde a quello che dello Stato Pallavicino di medievale memoria. Una geografia quindi modellata dalla storia, ma anche da storie diverse che la diocesi tiene insieme. 

martedì 4 luglio 2017

Il degrado delle "terre di mezzo”

7 commenti:

Nel suo sviluppo Fidenza ha scelto la strada dei grandi quartieri verso la zona precollinare organizzati con progetto unitario. Un grosso impegno che ha catturato molte risorse e che talvolta, come nel caso del quartiere "i Gigliati" si è dovuto riprendere e stravolgere. In altri casi, come nel caso del quartiere Europa, anche i soggetti attuatori sono andati in crisi nera. 

Saint Domnin a Sisteron

2 commenti:
Abbiamo l'opportunità di una visita virtuale alla cappella di San Donnino (St. Domnin) di Sisteron utilizzando le foto di tre preti bergamaschi che, guidati  da Don Paolo, parroco di Santa Maria Assunta, a Salsomaggiore, hanno visitato la cappella nel 2014 in occasione della ricorrenza del XXV anniversario del gemellaggio di Fidenza con Sisteron. A loro giunga il nostro ringraziamento. 



La cappella di San Donnino (St. Domnin) è situata nella campagna a sud di Sisteron isolata in luogo aperto, la cappella risale tuttavia al 12 ° secolo ed era un luogo passaggio nel pellegrinaggio a San Giacomo di Compostela verso Chateauneuf-Val-Saint-Donat. Oggi è solo oggetto di un pellegrinaggio locale, che si svolge ogni anno nel mese di ottobre, il calendario dei santi indica infatti il 9 ottobre la festa del santo.

domenica 2 luglio 2017

L'ordinazione episcopale di Mons. Ovidio Vezzoli

2 commenti:

La cerimonia per l’ordinazione episcopale di don Ovidio Vezzoli, vescovo eletto di Fidenza, si è conclusa da pochi minuti nella Cattedrale a Brescia, a presiedere monsignor Luciano Monari, vescovo di Brescia.
Vescovi con-cosacranti, monsignor Bruno Foresti, vescovo emerito di Brescia, e monsignor Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza. 

sabato 1 luglio 2017

La tavolozza di Benedetto Antelami

1 commento:

Che la storia e l'arte non siano un passatempo relegato in un "eventuale" spazio della nostra giornata è la lezione di quest'ora in cui, in molti, abbiamo assistito alla proiezione del documentario "I colori nascosti di Benedetto detto Antelami", proposto in seconda visione assoluta ieri, venerdì 30 giugno, nella Cattedrale di Fidenza.

mercoledì 28 giugno 2017

Canute tempie e bianco capo

1 commento:

La vecchiaia

Non me li sento...
Da quando ho compiuto 61 anni, effettivamente, ho iniziato a sentirmi un poco vecchierello ed handicappato; mi era caduta una retina, e la faccenda mi aveva tagliato le gambe in parecchie azioni quotidiane: era finita l'era delle avventure a lungo raggio. Dopo qualche anno, ho perso altre funzioni fisiche, per strada; anima e corpo, fisico e psiche, sono intimamente uniti, e, se lo spirito è forte, ma non sempre, la carne è debole.