domenica 17 dicembre 2017

Primavera Fidentina, lavoriamo insieme per “Rivitalizzare il centro storico”.

Nessun commento:

Da anni il nostro centro storico si presenta piuttosto spento: molti negozi hanno chiuso e le piccole botteghe di generi alimentari sono ormai sparite. La presenza di grandi centri commerciali come l’Outlet e Fidenza Shopping  ha dato loro il colpo di grazia. Pensare di riuscire ad invertire tale tendenza è senza senso: il mondo sta andando in questa direzione e non ci sono le forze per contrastare questo trend.

sabato 16 dicembre 2017

"Visioni di Borgo", sette fotografi in mostra

Nessun commento:

VISIONI DI BORGO

Mostra fotografica di:
Antonio Pedroni, Fernando Zilli, Francesca Bertoli, Luigi Sbarbori,
Massimo Dioni, Michele Maffini, Stefano Allari

Curatori della mostra:
Luca Faravelli e Marai Evelyne

Auditorium OF Orsoline
Inaugurazione sabato 23 dicembre alle ore 17
Orari di apertura: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.30
nei giorni 23, 24, 25, 26, 30, 31 dicembre


Il Comune investe nella scuola e non è più tempo di polemiche

4 commenti:
Giovedì prossimo, 21 dicembre, il Consiglio Comunale dovrà deliberare in merito al bilancio di previsione 2018-20 illustrato dal Sindaco Andrea Massari nell'ultima seduta consiliare. Parte significativa riguarda le scuole fidentine, sono previsti infatti consistenti fondi per la nuova sede della scuola elementare Ongaro e la riqualificazione della scuola elementare Collodi.
In quest'ultima scuola i lavori partiranno alla fine del corrente anno scolastico e saranno di non breve durata, nel prossimo anno scolastico gli alunni troveranno ospitalità nei locali di Via Cornini Malpeli attualmente occupati dall'Istituto Solari.
L'attuale sede del Solari Via Cornini Malpeli 

venerdì 15 dicembre 2017

L'incredibile storia di "Charles" Ponzi compie 100 anni.

1 commento:

Lo Schema Ponzi "prende il nome da Carlo "Charles" Ponzi un emigrante italiano, originario di Lugo di Romagna ma cresciuto a Parma. Studente universitario e personaggio assai irrequieto per l'epoca, nel 1903 decise di emigrare e imbarcarsi per Boston. Negli Stati Uniti mise in opera uno schema di investimento basato sull'arbitraggio sul diverso valore dei francobolli in varie nazioni che portò in pochi anni a raccogliere 15 milioni di dollari tra 40mila persone".

giovedì 14 dicembre 2017

Si può ancora parlare di Politica? Il parere di Franco Bifani

Nessun commento:

Caro Ambrogio, in relazione a quel pezzo sulla situazione della politica italiana odierna, mi permetto di inviarti una mia opinione.
Il rapporto fra etica e politica è sempre stato difficile, contrapposto e controverso. La politica appare spesso, ai cittadini, ormai ridotti a sudditi, come immorale e amorale, e il comportamento dei politici non sembra discostarsi molto da questa opinione diffusa. Solo rare volte, i politici possono sembrare eroi, che si sacrificano per il bene comune, come La Pira e Moro.

Si può ancora parlare di Politica? Ieri a Fidenza abbiamo ascoltato Luciano Violante e Giorgio Vittadini

Nessun commento:

Lo scorso anno il Comune di Fidenza decise  di dedicare a don Luigi Giussani la piazza-giardino di Castione Marchesi. Ad un anno di distanza il Comune di Fidenza, Comunione e Liberazione, l’Associazione Pro Castione Marchesi, l’Associazione Italiana Centri Culturali e la scuola “Il Seme” hanno organizzato “Esserci”, evento proposto in due diversi momenti. 

mercoledì 13 dicembre 2017

Consiglio Comunale giovedì 14 dicembre 2017 dalle ore 18

4 commenti:

Attesa per il secondo punto all'ordine del giorno del Consiglio Comunale che,  convocato per giovedì 14 dicembre 2017 alle ore 18, comprende come sempre un buon numero di mozioni e l'incognita di interrogazioni ed interpellanze.

Il "Concerto di Natale 2017" della scuola media Zani

Nessun commento:

Due i momenti del Concerto di NATALE 2017 che la Scuola Secondaria di I° grado "P. Zani" propone lunedì 18 dicembre al Teatro Magnani.

martedì 12 dicembre 2017

Il cinema a Fidenza: perle e spigolature

Nessun commento:
Nel riquadro delimitato verso nord dalle piante vediamo il Cinema Centrale
La storia ormai centenaria del cinema a Borgo San Donnino e poi a Fidenza ha conosciuto momenti più o meno favorevoli, l'offerta si è adeguata aprendo nuove sale, chiudendone alcune, ristrutturandone altre. Nel secondo dopoguerra le sale al coperto erano tre: Cinema Corso in Via Berenini, Cinema Italia in Piazza Pontida e Cinema San Donnino poi Cristallo in Via Goito. a queste si aggiunse poi una quarta sala in Via Ronchei. Due invece le sale all'aperto nei mesi estivi, Cinema Roma prima in Via dei Mille poi in Via Goito, Cinema Centrale con ingresso in Via Gandolfi, lungo la "salita della Rocca".

Incontro e dialogo con l'Africa

Nessun commento:

domenica 10 dicembre 2017

Sotto l'albero e .... sopra

6 commenti:

Nella suggestiva immagine il grande Albero di Natale fidentino, carico di luce, contende all'obelisco l'attenzione in una piazza gelida come non mai. 
Il presepe lo troviamo in municipio alla base dello scalone che porta alle stanze del potere locale al piano nobile. Guardando da lì nella piazza all'albero ed all'obelisco si aggiunge la giostra tradizionale e si intravede la pista di ghiaccio.

Il Barbiere di Siviglia al Teatro Magnani

1 commento:
Un successo che verrà ricordato nella storia del teatro

sabato 9 dicembre 2017

Santa Lucia in................. Solidarietà.

Nessun commento:
Santa Lucia in.................
Solidarietà

Anche quest’anno la Scuola Zani ripropone il banchetto della solidarietà.
In data 11 e 12 dicembre sarà infatti possibile acquistare oggetti per la casa, libri, giochi, dvd e quant’altro, ancora nel pieno del loro ciclo vitale. 
Il ricavato andrà  devoluto all’Associazione fidentina Futuria.

Natale con il Chorus Laetus

Nessun commento:
Il concerto di oggi, sabato 9 dicembre, del "Chorus Laetus"
e dei "Pueri Cantores della Cattedrale di Fidenza" davanti
al Teatro "Magnani" in piazza Matteotti 

Il Berenini presenta "Generazione di Talenti" e festeggia i 30 anni di autonomia

Nessun commento:
"Benvenuto Uni, docente tra i grandi protagonisti dell'autonomia fidentina" presenta la prossima iniziativa della Associazione Gli Amici del Berenini. Ricordiamo che "scopo dell'Associazione è quello di promuovere la cultura scientifica, tecnica e umanistica, quale strumento per la crescita della persona e il progresso della società".


La locandina, che ci invita a "festeggiare i trent'anni dell'autonomia della scuola da Parma", introduce all'evento "Generazioni di Talenti" il cui programma dettagliato è ripreso nella locandina stessa.
L'appuntamento è per sabato 16 dicembre a partire dalle ore 16.30 nell'Aula Magna dell'Istituto Berenini in Via Alfieri.

Guazza da cani e Duomo di Fidenza

13 commenti:

La Torre del Trabucco, quella sul lato destro della facciata del Duomo di Fidenza, recentemente ripulita e restaurata, è particolarmente apprezzata per la sua posizione strategica trovandosi all'entrata sud-est della piazza del Duomo. Caposaldo viario per secoli, lo rimase sino al secondo dopoguerra quando il Piano Regolatore del 1946-47, redatto dall'architetto milanese Chiodi, raccogliendo le sollecitazioni locali, spostò definitivamente l'asse viario fidentino dove attualmente si trova. Da qui il detto "robe da chiodi".

venerdì 8 dicembre 2017

“La bottega di Mitri" un'idea, una mostra.

1 commento:

Una mostra d'arte partita quasi per caso poco più di un mese fa, un'idea che via via si è arricchita coinvolgendo altre arti e che alla fine ha sorpreso anche chi l'ha curata o in qualche modo ne ha condiviso l'esperienza. 
L'apertura della mostra ha visto la presenza di molti nel locali del Palazzo ex-Licei di Piazza Matteotti. Inaugurazione quella di oggi, 8 dicembre, già spettacolo in sé per la presenza musicale di Marco Massari e San Bonico Band personalmente invitati da Maria Pia Bariggi, Assessore alla Cultura del Comune di Fidenza.

giovedì 7 dicembre 2017

“Un po’ ‘d custo e un po’ ‘d cl’ ätar” ovvero "Lungo le strade del dialetto borghigiano"

1 commento:

"Repetita juvant" ci dice il vecchio adagio intendendo che le cose ripetute piacciono, giovano. Questo un po' il succo del messaggio che Claretta Ferrarini ha rivolto ai presenti mercoledì 6 dicembre nella Sala del Ridotto a conclusione di un ciclo di conferenze che ha toccato più luoghi della città. L'excursus ha riguardato la storia, gli stanziamenti, la geografia linguistica ed anche grammatica e sintassi, in senso "metaforico" tutti i luoghi del dialetto mentre, ad alleviare la fatica, scorrevano mute le immagini di luoghi reali proiettati sullo schermo: osterie, vicoli, strade, scorci urbani di passata memoria.

martedì 5 dicembre 2017

“La bottega di Mitri, i sacri figli di Borgo, un gruppo di artisti d'avanguardia”

1 commento:

La mostra d'arti visive allestita al piano terra del Palazzo ex-Licei, lato Piazza Verdi, raduna alcune opere di sei artisti d'avanguardia, un gruppo che aveva come riferimento la  "Bottega di Mitri". 
Avremo modo di conoscerli più in dettaglio e, soprattutto, di apprezzarne le opere visitando la mostra che sarà aperta nei giorni: 8, 9, 10, 15, 16 e 17 dicembre 2017, dalle ore 16 alle ore 19. 
L'inaugurazione avverrà venerdì 8 dicembre alle ore 16.

lunedì 4 dicembre 2017

Mercoledì 6 dicembre al Ridotto parleremo di dialetto.

2 commenti:

Un viaggio durato tre settimane è quanto proposto dall'Äcädemia del Rùmäl di concerto con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Fidenza e la Regione Emilia-Romagna in questi due ultimi mesi del 2017. 
Mercoledì 6 dicembre il ciclo, articolato in quattro incontri pubblici, vivrà un ulteriore momento presso il Ridotto del Teatro Magnani alle ore 17.30. La scaletta è adeguatamente illustrata nel post di Claretta Ferrarini che sotto integralmente riportiamo. 

domenica 3 dicembre 2017

"Cara Val Stirone" è in edicola

Nessun commento:

CARA VAL STIRONE
LA RIVISTA DA COLLEZIONE

In edicola la rivista semestrale CARA VAL STIRONE che dedica ogni volta numerose pagine a Fidenza, ma anche a Salsomaggiore, Soragna, Vigoleno e via via sino a Bacedasco con una puntatina a Londra per ritrovarvi giovani fidentine in fuga.

sabato 2 dicembre 2017

Proiezione di fotografie dall'archivio di Mons. Ottorino Davighi

1 commento:
Mercoledì 6 dicembre, alle ore 21, presso
la sala del Centro Giovanile (ex Macello)
a Fidenza, in via Mazzini

Vade retro, Presepe!

1 commento:

Si appropinqua il Natale. Ma, secondo le direttive di alcuni dirigenti scolastici, laici ed illuminati, nel periodo immediatamente precedente questa ricorrenza, è vietato far cantare canzoni natalizie, l'allestimento del presepe o dell'albero natalizio, all'interno degli Istituti; addirittura, di recente, il preside di una Scuola elementare e dell'infanzia di Palermo, ha impedito agli insegnanti di far recitare le preghiere natalizie ai bambini, perfino nell'ora di religione. 
Non permette nemmeno l'esposizione di statuette della Madonna, crocifissi, immagini di Papa Francesco. Minchia, signor Preside!

venerdì 1 dicembre 2017

Le strade del dialetto borghigiano: a tavola ed in poesia

Nessun commento:
La rassegna "Lungo le strade del dialetto borghigiano" ha vissuto un doppio appuntamento questa settimana.
Martedì 28 novembre presso la trattoria "Al Canton 33" di via Mentana tutto esaurito con il momento conviviale "El Cavdon 'd Nadal" curato da Claretta Ferrarini e Ermanno Ghiozzi.

Claretta Ferrarini con Ermanno Ghiozzi
e lo chef Mauro Copelli
 

mercoledì 29 novembre 2017

"Ci sono solo due parole"

1 commento:

Il 25 novembre in occasione della "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne", si è tenuta una seduta straordinaria del Consiglio Comunale di Fidenza. L'amministrazione, Asp, le associazioni, i Centri Antiviolenza, un territorio intero unito e solidale si sono poi ritrovate, nel parco di via Dante alla inaugurazione della PANCHINA ROSSA: "non per celebrare, ma per lavorare insieme"   
La panchina rossa vuota richiama al posto occupato da una donna vittima di femminicidio.

martedì 28 novembre 2017

Èl diälött in puešia domani al Ridotto del Teatro Magnani

Nessun commento:

Quarto incontro domani, 29 novembre, alle 17.30 nella Sala del Ridotto del Teatro Magnani dell'iniziativa  "Sträjúma èl diälött" ovvero "Lungo le Strade del Dialetto Borghigiano" curata dall’Äcädemia del Rùmäl di concerto con  l'Assessorato ed il Servizio Cultura del Comune.

Le eccellenze scolastiche delle scuole superiori

Nessun commento:
La prof.sa Lorenza Pellegrini riceve dalla prof.sa Maria Pia Bariggi
complimenti e  ringraziamenti;  prontamente, li rilancia ai suoi 
studenti per lo  splendido spettacolo musicale appena terminato. 

domenica 26 novembre 2017

E chiamiamolo pure "Tempio della Cremazione"

22 commenti:
"Che cosa resta della nostra persona quando non rimane più niente? Resta l'amore, dato e ricevuto." Tutto questo ci dice il brano del Vangelo di questa domenica, ma  veniamo al Consiglio Comunale, ci racconta tutto o quasi Giovanna Galli.


Un Tempio della cremazione che farà discutere
25 novembre 2017 di Giovanna Galli 

Nel corso della seduta del consiglio comunale del 21 u.s., col solo voto della maggioranza, in quanto l’opposizione era uscita dall’aula per protesta, è stata approvata una variazione di bilancio urgente resasi necessaria per cambiamenti di programma nei Lavori Pubblici.

sabato 25 novembre 2017

Il dialetto in tavola: “Csa mägnumja?

Nessun commento:

Mercoledì 22 novembre 2017 presso La Taverna del Pellegrino in Via Gramsci un pubblico attento ha seguito l'incontro condotto da Claretta Ferrarini ed Ermanno Ghiozzi,  “Csa mägnumja?” Il territorio di Borgo e la sua cucina.

Inaugurata la via intitolata a Mons. Ottorino Davighi (Don Rino)

Nessun commento:

Oggi, 25 novembre, nel primo pomeriggio è stata inaugurata presso il Campetto dello Stirone "Maria Ausiliatrice" la via intitolata a Mons. Ottorino Davighi (Don Rino). 

venerdì 24 novembre 2017

Le radici borghigiane di Zia Emilia

Nessun commento:

Il momento politico fidentino in un commento di Giovanna Galli

22 commenti:

Ritengo vergognoso quello che sta succedendo in questi giorni a Fidenza. Un teatrino della politica che non fa onore a nessuno. Un sindaco che anziché discutere, dibattere per sostenere con chiarezza le proprie idee prende in giro i rappresentanti dell'opposizione facendoli così diventare gli eroi vittime delle ingiustizie. 

mercoledì 22 novembre 2017

Pillola di "medicina per l'anima" estratta da una "ricetta" del medico borghigiano Giuseppe Pallavicino

3 commenti:


Per gentile favore dell'amico Ivano Lorenzoni sono in grado di proporvi questa vera "pillola" di "Medicina per l'anima"  estratta da una "ricetta" del medico borghigiano Giuseppe Pallavicino".
Ivano Lorenzoni, bresciano lonatese, sta curando una ricerca che ha per tema la vita e l'opera di questo borghigiano illustre che poi ha scelto Lonato come residenza.
Di Giuseppe Pallavicino più sotto do una minima essenziale biografia e, senz'altro dire, vi propongo questa " pillola" che, oggi più che mai, è un invito alla lettura, medicina liberatrice dell'anima anche nella quotidianità.
A. P.

domenica 19 novembre 2017

Inaugurazione della via intitolata a Mons. Ottorino Davighi (Don Rino)

Nessun commento:
Sabato prossimo 25 novembre alle ore 15.30 inaugurazione della via intitolata a Mons. Ottorino Davighi (Don Rino) al Campetto dello Stirone "Maria Ausiliatrice" con una cerimonia che comprenderà l'esecuzione di alcuni canti da parte delle corali Pueri Cantores della Cattedrale di Fidenza, Chorus Laetus e Corale San Donnino città di Fidenza. Ecco l'evento nel comunicato del Comune di Fidenza:


sabato 18 novembre 2017

Il territorio di Borgo e la sua cucina

Nessun commento:

Mercoledì 22 novembre 2017 alle ore 17.30 presso La Taverna del Pellegrino in Via Gramsci ci sarà “Csa mägnumja?” Il territorio di Borgo e la sua cucina, incontro condotto da Claretta Ferrarini ed Ermanno Ghiozzi, cultore del dialetto ed esperto nel campo dell'eno-gastronomia.

“Medicina per l’anima”

16 commenti:

Leggiam nei lieti libri...

Parafrasando un motto di Gneo Pompeo, io dico: “Legere est necesse, vivere non est necesse”. Bisogna leggere, per vivere.  Leggere, intendo dei buoni libri, è come conversare, amabilmente, con rispetto, discrezione, riservatezza, confidenzialmente, con l'anima ed il pensiero di centinaia di uomini di ogni epoca.

giovedì 16 novembre 2017

“Num, stränùm e mèstêr” ieri in Via dei Mille

4 commenti:

Mercoledì 15 novembre 2017, in via Dei Mille, presso il negozio-laboratorio "Cicli Pellegrini", di fronte ad un pubblico partecipe, il primo incontro del ciclo dedicato al dialetto borghigiano "LUNGO LE STRADE DEL DIALETTO BORGHIGIANO - Sträjúma èl diälött", a cura dell’Äcädemia del Rùmäl con il supporto dell'Ufficio Cultura e dell'Assessorato alla cultura del Comune di Fidenza. 

mercoledì 15 novembre 2017

Consiglio Comunale del 20 novembre 2017

3 commenti:
L'ordine del giorno di questo appuntamento consiliare riflette il clima autunnale senza condividerne i colori. 10 le mozioni all'ordine del giorno esattamente come nel Consiglio Comunale precedente, anzi, otto erano già nell'ODG del 6 novembre, due sono nuove.
L'eccesso di mozioni presentate dai gruppi di minoranza rispetto alla capacità del consiglio di smaltirle esalta l'istituto del rinvio e dell'oblio, un boomerang per chi li presenta.   
Dopo le tempeste su Facebook riguardanti la tangenziale sud che interessa l'area di Cabriolo è più probabile si parli in modo approfondito di parcometri. Anche i ponti sul Po' hanno la loro mozione datata 3 ottobre c.a..

Quattro le delibere da approvare, di cui una ratifica di delibera di Giunta.

martedì 14 novembre 2017

sabato 11 novembre 2017

Le strade del dialetto borghigiano

2 commenti:

E' il Dialetto il protagonista culturale di questo ultimo scorcio di autunno 2017. I momenti proposti dall'Äcädemia del Rùmäl di concerto con l'assessorato ed il servizio Cultura del Comune sono sei ma ogni incontro è stato pensato in modo originale.  
Il primo incontro è per mercoledì 15 novembre 2017, ore 17.30 Cicli Pellegrini, Via dei Mille 39,e si parlerà di “Num, stränùm e mèstêr” ovvero "Mestieri e personaggi borghigiani". 

giovedì 9 novembre 2017

" Il Magistero Pontificio e il mondo del lavoro"

Nessun commento:
Venerdì 10 novembre conferenza tenuta dalla Dott.sa Annamaria Furlan, Segretaria Generale della Cisl, la quale dialogherà sul tema: "Il Magistero Pontificio e il mondo del lavoro" evento scaturito ed organizzato dalla consolidata collaborazione delle sezioni di Fidenza e Parma, nell’ambito delle celebrazioni del 70° anniversario della fondazione dell’UCID. 

L'argomento costituisce un elemento qualificante della Dottrina Sociale Cristiana, dalla quale il mondo ucidino trae ispirazione per il quotidiano agire come imprenditori e dirigenti. 
L'evento, cui presenzierà anche il Sindaco di Fidenza Andrea Massari e S.E.R Monsignor Ovidio Vezzoli, Vescovo di Fidenza, si svolgerà Venerdì 10 novembre, con il seguente programma: 

17.45 accoglienza ospiti 

18.00 saluti dei Presidenti sezioni UCID Parma e Fidenza, Dott. Alberto Chiesi ed Enrico Montanari. 
Saluti del Sindaco di Fidenza Andrea Massari e di S.E.R. Monsignor Ovidio Vezzoli Vescovo di Fidenza 

18,15 relazione della Dott.sa Annamaria Furlan 

Sede dell'incontro sarà il Ridotto del Teatro G. Magnani in P.zza Verdi a Fidenza.

martedì 7 novembre 2017

La pizza salverà il mondo

Nessun commento:

A partire da Napoli, a causa della forte  immigrazione italiana, la città con il più alto numero di pizzerie nel mondo è New York, seguita da  San Paolo, in Brasile. Qui, le pizze hanno spesso guarnizioni della  gastronomia locale, come il palmito e il catupiry, un formaggio cremoso.

domenica 5 novembre 2017

La celebrazione della Festa dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

Nessun commento:

Il novantanovesimo anniversario della festa dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate  è stato celebrato domenica 5 novembre. La pioggia persistente ha impedito i previsti cortei, tradizionalmente preceduti dalla Banda "Città di Fidenza". Per lo stesso motivo la partecipazione dei cittadini ai vari momenti  è stata inferiore a quella dei precedenti anni. 

venerdì 3 novembre 2017

La magia di viale Cabriolo in autunno ma... è già iniziato lo scempio! Ad oggi - 4 alberi!

51 commenti:

Le immagini spettacolari di Roberta non devono distrarci. L'intervento in atto per la realizzazione ed il completamento della tangenziale sud muteranno molto il paesaggio attorno alla collina. Il dimensionamento della rotatoria appare eccessivo e le assicurazioni sul resto sono tutte da vedere.

Riportiamo così come ricevuti queste due note che ben illustrano la situazione attuale in quel di Cabriolo.

giovedì 2 novembre 2017

Castione Marchesi in un saggio di Don Amos Aimi

1 commento:
Non poca attenzione ha dedicato questo blog alla storia della frazione di Castione Marchesi che, pur essendo situata assai vicina al capoluogo comunale, ha una importanza sua non subalterna.
Lo studioso don Amos Aimi, si definiva un semplice archivista, ha sempre riservato attenzione a queste terre e a quelle vicine di Bastelli, Fornio e Chiusa come pastore di anime ma anche di cultore delle tradizioni e della loro storia. Se a volte l'entusiasmo posto nelle ricerche lo ha portato a espimere conclusioni affrettate, non si può certo sottovalutare il suo contributo divulgativo e alla sua innata generosità di cui tanti attinsero a piene mani.
Pubblichiamo qui un saggio "tutto suo" sulla storia di Castione Marchesi che il prof. Benvenuto Uni ha conservato.
A. Ponzi

CASTIONE MARCHESI

Castione Marchesi, come suggerisce il toponimo, fu un castrum o luogo fortificato dei Marchesi Pallavicini di Busseto.
La sua posizione era importante già nella preistoria, perché si trovava tra il Po e il sentiero pedemontano, divenuto poi la Via Aemilia romana. Alla preistoria deve infatti la sua celebrità: "nel secolo scorso, ho scritto nella mia Storia di Fidenza del 2003, al momento in cui si forma l'identità nazionale e si sviluppano nella ricerca storica le metodologie scientifiche, Parma dà un contributo importante alla nascita dell'archeologia preistorica in Italia. 

mercoledì 1 novembre 2017

La gente tira sempre pietre sull'albero che ha frutti buoni!

3 commenti:
Alle 7.37 di oggi 1 novembre, giorno dedicato al ricordo di Tutti i Santi, Padre Mario Pacifici ci scrive da Balaka Malawi, "il cuore caldo dell'Africa"





BALAKA 1 Novembre 2017


"Come i Santi, con la nostra testimonianza di vita, lasciamo trasparire la gioia e la bellezza di vivere il Vangelo".
"Essere santi non è un privilegio per pochi, ma una chiamata per tutti", dice Papa Francesco.

martedì 31 ottobre 2017

Fidenza tra vecchia e nuova toponomastica.

3 commenti:
Il Laurini in “S. Donnino Martire e la sua città”(1924)  afferma che Borgo aveva dedicato una via a Maurizio Bacchini, un architetto attivo in varie opere della città, religiose e civili, nato a Borgo San Donnino nel 1545.
Ora nessuna via o vicolo porta più il suo nome, ricordato nelle cronache del Trecasali e citato dallo Zani. Dai loro scritti si traggono notizie che lasciano intendere quanto fosse presente nel suo tempo con le sue competenze e di quale prestigio godesse sia dalla Chiesa che dal Duca Ranuccio.
1574 – Fece riparare il 23 settembre la scuola pubblica nel palazzo comunale.
1579 – Il 18 giugno la Compagnia dei “Battuti bianchi”di Borgo portò in processione per la prima volta un bel gonfalone da lui  fatto al prezzo di 44 scudi d'oro. Da un lato v'era dipinta l'Annunciazione, e dall'altro Cristo flagellato.
1586 -  Il 29 luglio la Comunità  di Borgo gli conferí delega di difendere i diritti di autonomia della Chiesa di San Donnino nella secolare  questione intorno alla Bolla di Papa Celestino III del 4 maggio 1196.
1599  -  Al duca Ranuzio il 6 luglio fu presentato il progetto che l'architetto aveva preparato per la chiesa dello Stirone. Esso fu  molto lodato dall'ingegnere ducale Genesio Bresciani.
Il giorno 29 agosto fu posta la prima pietra dal Molto Rev. Sig . D. Orazio Taglioni.
Le fondamenta erano profonde cinque braccia e larghe tre.
( La chiesa nel 1812, 11 luglio, fu distrutta in ottemperanza al Decreto di Napoleone.)
1602 - I Padri Agostiniani gli richiesero  il progetto per la nuova chiesa di S. Pietro, iniziata il 15 marzo da mastro Pietro Arcari.


La Zani al Centro Giovanile: “Don’t ever stop”

3 commenti:

Se lo chiamiamo Centro Giovanile, giovanile sia!, e così più di duecento ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado “Pietro Zani” di Fidenza si sono alternati sul palco della sala multimediale di Via Mazzini lunedì 30 ottobre a cominciare dalle 16,30 in dieci momenti scenici che hanno ripercorso la storia della nostra città. “Don’t ever stop” la frase-titolo che li raccoglie tutti in un'unico evento.

sabato 28 ottobre 2017

“Don’t ever stop” La Scuola Media Zani non si ferma mai

Nessun commento:

La Scuola Secondaria di Primo Grado “Pietro Zani” di Fidenza lunedì 30 ottobre a cominciare dalle 16,30 presenta, presso il Centro Giovanile di Via Mazzini uno, due, dieci spettacoli che trovano collocazione nelle celebrazioni dell'Ottobre Fidentino, ci siamo come data e anche come contenuti visto che la Storia ha avuto un ruolo importante in questo mese nel calendario delle manifestazioni.