lunedì 30 gennaio 2017

Aggregazione Solari-Magnaghi: ultimatum a Fritelli.


Puntuale o quasi è arrivato l'ordine del giorno del Consiglio Provinciale di Martedì 7 febbraio 2017, alle ore 16,40 che si terrà nella sala del Consiglio del Palazzo della Provincia di Parma, in Piazza della Pace 1 in seduta pubblica.

Argomento più atteso all'ordine del giorno la:

"Revoca atto C.P. n. 54/2016, avente ad oggetto “Servizio Programmazione rete scolastica, programmazione territoriale in materia di offerta di istruzione e organizzazione della rete scolastica A.S. 2017 / 2018 approvazione”.


Il 19 gennaio infatti è stata depositata al protocollo della Provincia la richiesta di convocazione urgente del Consiglio Provinciale. Il documento portava la firma di sette dei tredici consiglieri provinciali.
Il Presidente Filippo Fritelli aveva 20 giorni di tempo per convocare il Consiglio Provinciale per l'approvazione o meno dello Schema di Deliberazione allegato alla richiesta che chiedeva di revocare l’aggregazione dell’Istituto Professionale Solari di Fidenza, afferente all’Istituto superiore Galilei - Bocchialini - Solari con sede a S. Secondo P.se, all’Istituto Statale di Istruzione superiore Magnaghi di Salsomaggiore, prendendo atto del parere negativo espresso dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, Ufficio IX – Ambito Territoriale di Parma e Piacenza, sede di Parma – riferito alle richieste avanzate dalla Provincia di Parma relative all’oggetto.

Si chiede anche di costituire un Tavolo Tecnico per garantire un percorso aggregativo rispondente sia agli interessi degli studenti e. in generale, allo sviluppo del territorio.

7 commenti:

  1. Non cambierà niente : il potere è dalla parte dei 2 sindaci.

    RispondiElimina
  2. E intanto a pochi giorni dalla chiusura dei termini sembra che le iscrizioni alle prime classi del Solari vadano stra bene mentre il Magnaghi è sempre più in difficoltà... altro che narrazione dalla terra alla tavola, questa è la narrazione delle "fole"!!!! A chi la vogliono raccontare!?!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà nessuno dei 2 va "stra-bene" e tutto quello che è stato fatto dai 2 sindaci non ha certo aiutato a migliorare.
      La narrazione dal municipio alla tavola non porta bene.

      Elimina
  3. Tranquilli...le truppe cammelate hanno lavorato bene sottobanco e oggi qualcuno, prima che il canto del gallo risuona. .., sconfissero la firma messa sulla proposta di delibera opure non si presenterà. ..
    Basterà vedere i nomi dei presenti e di chi manterrà coerenza nel voto...
    Indiziati sono la Gr...e altri 2 civici in crisi di coscienza..?!
    Vediamo dove poi andranno le poltrone...che poveri uomini...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto quello che è successo in questa storia mi richiama non so come in mente il titolo di un famoso romanzo: "I miserabili".

      Elimina
    2. nella loro miseria sono stati splendidi: proposta dell'ultima ora, trattative sottobanco, un consigliere di opposizione improvvisamente animato dal sacro fuoco del volemose bene quando per anni la maggioranza pd ha trattato a pesci in faccia la minoranza al punto da pensare alla astensione.. speriamo che qualcuno pensi anche al Solari..

      Elimina
  4. Non tutti hanno realizzato,eppure gli indizi erano tanti, che lo scopo principale di questa gloriosa impresa di aggregazione forzata non è di aiutare scuole di Fidenza o di Salsomaggiore, ma portare a casa dei soldi e anche il più presto possibile.
    Le dichiarazioni ufficiali dicono cose diverse, ma la realtà abita nel portafoglio e lì le maggioranze e le opposizioni possono trovare uniformità di vedute impensabili.
    La scuola e la cultura possono attendere.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi