lunedì 23 gennaio 2017

Gestire l'emergenza nei suoi riflessi psicologici in un libro di Marta Viappiani.

Marta nel campo accoglienza Camposanto con i bimbi sfollati
Il 30 novembre a Parma è stato presentato il libro “Psicologia dell’emergenza Uno sguardo d’insieme” scritto dalla Dott.ssa Marta Viappiani. E’ stata l’occasione per lei di continuare il suo lungo e appassionato dialogo con i cittadini, i soccorritori volontari e professionisti, colleghi psicologi, allievi e amici, sulle problematiche a lei tanto care. 

Da molti anni ormai Marta dedica la quasi la totalità del suo tempo e la sua passione alla sua professione. La sua ricerca nel trovare soluzioni, capire e aiutare è instancabile. Il suo entusiasmo è contagioso. Con il tempo ha cercato di trovare mille applicazioni per collegare e utilizzare la psicologia per aiutare gli altri, in ogni impensabile situazione. 
Questa suo fervore ha contagiato molte persone che in questi trascorsi l’hanno seguita collaborando alle sue molteplici iniziative. Ora ha pubblicato un libro che è un racconto di queste sue esperienze e un ponte fra tante realtà. 
Nelle pagine sono analizzati i temi più attuali della società moderna, a volte con finali positivi o con l’elaborazione del dolore. Molte esperienze riportate sono toccanti. 
Gli argomenti trattati sono vari: cos’è la Psicologia dell’Emergenza, il suo contesto nella Protezione Civile, il suo operato con le Forze dell’Ordine, la violenza sulle donne, il suo lavoro nelle Aziende. Questo libro ha visto il contributo di Andrea Bisaschi, maestro di arti marziali, con cui collabora da alcuni anni in progetti atti a completare la parte psicologica con la difesa personale nelle situazioni di pericolo. Andrea ha scritto un capitolo sulla difesa personale per far capire l’importanza e l’attualità di tale collaborazione. 
La presentazione è stata moderata da Francesca Strozzi, giornalista di TV Parma, davanti ad una folta platea che è rimasta coinvolta dall’esposizione delle esperienze raccontate. 


Erano presenti tra gli altri: Luigi Gallina (Presidente Onorario NIP), Aldo Maestri (Presidente NIP), Giuseppe Munacò (RSPP Azienda USL), Luigi Alfieri (Candidato Sindaco), Nino Rolli (già Presidente Tiro a segno di Parma e tecnico oltre che Formatore Nazionale di Tiro a segno), Luigi Fecci (già Pneumologo c/o Rasori), Lucia Silvotti (già Presidente CUG Università Parma).
Marta a scuola con i bimbi
Durante l’apprezzato rinfresco offerto dalla Dottoressa sono state esaurite le copie del libro. 
E’ stato presentato anche a Pistoia il 16 Dicembre insieme a Giovanna Sottosanti Presidente Associazione 365gironialfemminile Onlus, Federico Bonechi Responsabile Ufficio emergenze Regionale Misericordie Toscanae moderatore Alessandra Chirimischi giornalista.
Roberta Taccagni


Psicologi del Gruppo NIP-EPE Parma, 
l'Associazione di Marta Viappiani del Comitato di Parma

Marta, a sinistra nella foto, in una esercitazione a Fidenza


La biografia della Dott.ssa Marta Viappiani


Psicologa, Psicoterapeuta 
Docente di Psicologia dell'Emergenza all’Università di Parma- 2010-2011.
Specializzata in “Psicoterapie Brevi ad orientamento Analitico” ad indirizzo Cognitivo-Comportamentale.
Consulente Scientifica della LIDAP (Lega Italiana contro i Disturbi d’Ansia, di Agorafobia da Attacchi di Panico) e come tale oltre organizzare periodici incontri su vari argomenti legati agli stati d’ansia, svolge colloqui-filtro per coloro che intendono entrare a far parte dei gruppi di mutuo-aiuto.
Psicologa dell'Emergenza: Responsabile dell’Equipe Psico-sociale Emergenza Protezione Civile Parma, Associazione NIP-EPE (Equipe Psicosociale delle Emergenze). Socia Fondatrice nonché Past Vice Presidente SIPEm SoS E.R. (Società Italiana Psicologia dell’Emergenza- Social Support- Emilia Romagna) dal 2007-2011. Sempre e quotidianamente a fianco delle squadre di Emergenza della Protezione Civile di Parma. Partecipa attivamente all’emergenze sia locali che nazionali, alle attività ed eventi del Coordinamento di Parma.
Membro della “Commissione Formazione” della Protezione Civile di Parma, docente di molteplici seminari e corsi.
Consulente e psicologa della Croce Rossa Italiana.
Con il progetto pilota “ Gestione di eventi a elevato impatto emotivo” ha iniziato una collaborazione con il Dipartimento di Polizia Stradale della Regione Emilia Romagna per realizzare incontri con gli agenti esposti quotidianamente vivono situazioni di emergenza.
Pubblica regolarmente articoli su molteplici piattaforme mediatiche.
Da qualche anno con Andrea Bisaschi, esperto di Arti Marziali, realizzano corsi e seminari con doppia valenza: capire e reagire alle violenze che purtroppo sono una quotidiana emergenza con tecniche di difesa personale e comportamenti derivati dagli studi delle situazioni di pericolo. Organizzano anche corsi in palestra per attuare fisicamente i loro consigli.
Recentemente ha iniziato una collaborazione anche con il Pronto Soccorso di Parma per istruire e preparare il personale sanitario alle situazioni che si creano durante i 3 giorni del fine settimana in cui accadono eventi anche pericolosi e difficili da gestire.
Responsabile dei Progetti di “Prevenzione all’uso di Fumo/Alcool/Sostanze Psicotrope” per le scuole elementari, medie e Superiori oltre che per la organizzazione di GDF (Gruppi di Disassuefazione dal fumo) – LILT-sez.Parma.
Con Progetti specifici di prevenzione contro l'uso di sostanze psicotrope, fumo e alcool, entra negli Istituti Superiori della città e della provincia, a parlare con insegnanti, +genitori e studenti, dell'importanza dell'attività sportiva (ogni tipo di sport) per il benessere psico-fisico ed il miglioramento del proprio stile di vita per una crescita serena ed equilibrata.
Il Progetto attivo da una decina d'anni, è in collaborazione con LILT, Arma dei Carabinieri, un esperto di arti marziali e sicurezza personale e Polstrada con Patrocinio di Prefettura e Questura di Parma.
Oltre a prendersi cura di Attacchi di panico e di Disturbi Post Traumatici da Stress con la Terapia Comportamentale, la dott.ssa Viappiani prende in esame anche la possibilità di migliorare lo stile di vita dei pazienti attraverso la Pet Therapy. Infatti, si occupa di Interventi Assistiti con Animali ed è Presidente dell'Associazione "Impronte...nell'anima"; interventi con i coniglietti nei bambini, coi cani negli anziani e con asini nei disabili sono la specialità dell'associazione che rappresenta.
Dal 1997 al 2010 ha collaborato con il centro anti violenza alle donne, ACAVPR Parma, raccogliendo esperienze molto toccanti.
Ha frequentato il Master in Psicologia dello Sport corso Base ed è iscritta al gruppo che riunisce gli psicologi dello Sport in Italia, PDS psicologi dello sport.
La Dott.ssa Viappiani si è avvicinata all'ambito sportivo, iniziando con la preparazione atletico/psicologica della Nazionale Italiana di Aeromodellismo Acrobatico nell'approssimarsi di competizioni Nazionali ed Internazionali portando la squadra alla vittoria in campo Europeo; successivamente, ha presentato ed esposto una Relazione al Congresso Internazionale "Nuove Frontiere della Psicologia dello Sport" dal titolo:" Tecniche di autoconcentrazione e di rilassamento applicate alla Squadra Nazionale di Aeromodellismo Acrobatico" portando tutti i dati relativi ai risultati ottenuti da questa esperienza ( Trieste 2000).
Nel 2002/2003 ha continuato il suo percorso nella provincia di Parma e, in tale ruolo, ha sviluppato, come Psicologa in ambito Sportivo del Gruppo F.I.G.C. (Federazione Italiana Giovanile Calcio), un Programma di incontri periodici sul tema della “violenza e della competizione” nei campi da calcio presentandolo ai genitori e ai ragazzi del Gruppo Sportivo Parmense Bassa Est.
Nel 2005 è “Preparatrice atletica” dei tiratori di carabina e di pistola in occasione delle gare Nazionali  con la sezione di Parma del Tiro a Segno con giornate di Formazione a Vergato. Nello stesso anno è anche preparatrice mentale degli atleti della squadra giovanile Regionale Emilia Romagna in occasione del Trofeo di Tiro a Segno delle Regioni
In contemporanea è relatrice in occasione di stage tecnici del T.S.N. del Comitato Regionale Emilia Romagna.
Relatrice a Tirrenia nei corsi di formazione per tecnici UITS di 2° livello (2007-2008).
Dal 2008 al 2014 collabora come Psicologa-Formatrice a supporto della Scuola Calcio- Società Sportiva F.I.G.C. (Federazione Italiana Gioco Calcio) del Milan Club e, in tale ruolo, organizza Seminari ed incontri con allenatori, genitori e tecnici sportivi.
Nel 2013 realizza un Progetto di intervento che include incontri e seminari con il Milan Club sul tema: La gestione dei conflitti” .
Nel 2013/2014 relaziona a Seminari per tecnici e tiratori U.I.T.S.-I.S.S.F. “La comunicazione efficace per migliorare la Terza Forza” (Poligono di Tiro di Parma) intervenendo con Corsi di Mental Training sia ai Tecnici che agli allenatori (anche a livello Regionale, a Vergate).
Periodicamente incontra i tiratori di pistola e di carabina e li segue anche singolarmente in vista di gare o competizioni.
Formatrice e consulente nell’ambito della “Psicologia dell’Emergenza” all’interno di grandi Aziende in collaborazione con gli RSPP.
Consulente dell’Azienda Chiesi Farmaceutici Parma per Psicologia Emergenza.

Una vita passata ad aiutare gli altri.

5 commenti:

  1. Non è che si potrebbe denominare il campo di accoglienza con un nome più allegro e felice, che non Camposanto? C'è da toccarsi, ad essere accolti in una zona con quel nome…

    RispondiElimina
  2. La prossima volta diremo al terremoto di colpire una zona con un nome più allegro.

    RispondiElimina
  3. Roberta Taccagni24 gennaio 2017 14:23

    Con questo post ho voluto far conoscere una persona che con il lavoro, il suo impegno cerca quotidianamente di aiutare gli altri, di alleviare i loro problemi e dolori. Una persona innamorata del suo prossimo. Voglio ringraziare Marta, testimoniare la mia stima per il suo impegno e le sue capacità così ben profuse. Ci vorrebbero altre persone come lei, il mondo sarebbe migliore.

    RispondiElimina
  4. A' Mario, mi riferivo al nome da assegnare al campo di accoglienza; chiamiamolo Campofiorito, magari. Il sense of humour non Le appartiene un granché.

    RispondiElimina
  5. Roberta Taccagni24 gennaio 2017 16:43

    Per una didascalia più corta è stato scritto " campo accoglienza Camposanto" invece di campo accoglienza DI Camposanto, paese di Modena interessato dal terremoto nel 2012.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi