venerdì 27 gennaio 2017

Sanità locale e provinciale nell'intervento di Amedeo Tosi

Ieri pomeriggio, giovedì 26 gennaio, nella sala A dell'Ospedale di Fidenza si è tenuto un Consiglio Comunale su importanti temi della sanità locale e provinciale.
La seduta straordinaria era stata richiesta dai gruppi consiliari di Forza Italia, Movimento 5 Stelle e Rete Civica Fidenza. 

Questo l'Ordine del Giorno:

1.  Nuova ala ospedaliera: stato di avanzamento;

2. Presentazione dei nuovi spazi del Pronto Soccorso e del modello organizzativo conseguente;
3. Integrazione ospedale di Fidenza con ospedale di Borgotaro: stato di avanzamento;
4. Ospedale di Fidenza: dati di attività, tempi di attesa, sostituzione del personale di area medica e comparto;
5. Integrazione AUSL e Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma: stato di avanzamento;
6. Ulteriore riduzione numeri posti letto in Provincia..


Riportiamo qui di seguito il testo completo dell'intervento del Presidente del Consiglio Comunale Amedeo Tosi che così valuta l'iniziativa: "Ritengo molto bello e utile che il consiglio si sposti in mezzo ai luoghi della società e credo che ieri il risultato sia stato più che positivo".


Il Consiglio Comunale di Fidenza si riunisce oggi giovedì 26 gennaio in seduta straordinaria presso l’Ospedale di Vaio dopo aver visionato i consistenti lavori in corso di ampliamento della struttura sanitaria.E’ un avvenimento senza precedenti  che sottolinea la forte collaborazione che si è instaurata molti anni fa  tra il Comune di Fidenza e l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma.Siamo infatti ospiti dell’Ospedale di Vaio fiore all’occhiello della sanità regionale, la cui costruzione è stata possibile proprio grazie alla straordinaria sinergia tra i Comuni di Fidenza e Salsomaggiore Terme con L’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma.Allora ero amministratore del Comune di Fidenza e posso testimoniare come  fosse ritenuta impossibile la realizzazione di un nuovo ospedale dalla maggior parte degli opinion leader del tempo, dentro e fuori dalla politica.Oggi non solo l’Ospedale è presente ma rappresenta senza dubbio il luogo, dal punto di vista sociale, più importante e sentito del nostro territorio: un eccellenza riconosciuta che in tanti oggi ci invidiano.
Fatta questa importante premessa che sottolinea la ricchezza oggi presente, non si può non vedere la situazione generale di complessità e difficoltà che vive la nostra nazione, Fidenza inclusa, innescata da una crisi economica che ha duramente colpito sia il numero che la qualità dei posti di lavoro, causando inoltre un meccanismo di precarietà mai visto prima.
Alla fine un’ampia fetta della popolazione paga oggi questa situazione: i giovani, le famiglie e gli anziani che vedono la conseguente pesante riduzione delle loro disponibilità economiche, per non parlare della dignità delle persone messa a dura prova da questo contesto.
Si aggiunge infine il preoccupante calo delle nascite che sta già cambiando la composizione sociale delle nostre città, Fidenza inclusa, sopperita solo in parte dall’immigrazione proveniente da altri territori o nazioni con i conseguenti problemi culturali e di integrazione.  
In questo difficile contesto di cambiamento il ruolo della sanità pubblica è non solo importante ma fondamentale nella vita quotidiana delle persone e per questo rappresenta un valore assoluto da capire, difendere e rafforzare.
Per queste motivazioni il Consiglio Comunale di Fidenza ha particolarmente a cuore la gestione della sanità nel nostro territorio ed in particolare quella dell’Ospedale di Vaio e si ritrova qui oggi, scusandosi per il disagio creato, per sentire la vostra importantissima e qualificata opinione non solo sulla situazione attuale ma anche sulle prospettive future come ben richiesto dai Consiglieri dei Gruppi di Forza Italia, Movimento 5 Stelle e Rete Civica Fidenza.
Ringrazio infine la dott.ssa Saccenti ed il dott. Fabi per la loro attenzione e disponibilità non dovuta in questo contesto e quindi ancora più apprezzata.
Fidenza, 26 gennaio 2017
Il Presidente del Consiglio ComunaleAmedeo Tosi

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi