lunedì 10 luglio 2017

Domenica 16 luglio la Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza accoglie il nuovo Vescovo

Domenica 16 luglio alle ore 17.00 farà il suo ingresso il nuovo Vescovo Mons. Ovidio Vezzoli. Proveniente dalla Diocesi di Brescia sarà il 35mo vescovo della Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza. 
Entrerà in una cattedrale rimessa a nuovo, nella facciata ed in alcune cappelle laterali, dal suo predecessore mons. Carlo Mazza. L'attende un compito non certo facile in una diocesi che presenta importanti fragilità e, anche per questo, sarà importante l'accoglienza che città e diocesi gli riserveranno domenica prossima.

Il programma della giornata 
Il programma prende il via alle ore 15.15 con l’accoglienza del presule al casello autostradale di Fidenza. Una delegazione della Diocesi, scortata dai carabinieri, lo accompagnerà fino alla chiesa di S. Michele dove, dopo una breve sosta, prenderà il via la processione dei fedeli. Nel cortile del municipio avrà luogo il saluto delle istituzioni locali al termine del quale il corteo riprenderà il suo cammino verso la Cattedrale dove, alle ore 16.45, il Capitolo presieduto da don Gianemilio Pedroni accoglierà il Vescovo. Dopo l’adorazione al Santissimo Sacramento e la preghiera davanti alle spoglie del patrono martire s. Donnino avrà inizio la solenne celebrazione eucaristica di inizio episcopato. La prima parte sarà presieduta dal metropolita di Modena, mons. Erio Castellucci mentre la seconda dopo il solenne insediamento sarà presieduta dallo stesso vescovo, mons. Ovidio Vezzoli.

Lo stemma episcopale di mons. Ovidio Vezzoli



“Partito di rosso e d’argento; nel 1° al cesto con cinque pani d’orzo sormontato da un calice dello stesso; nel 2° a due rami di palma di verde, uniti alla base e sostenenti una croce patriarcale del primo; col capo del terzo, al libro aperto al naturale caricato delle lettere A e Ω del primo”.

Il motto: “Unum est necessarium” (Lc 10, 42) rimanda alle parole che Gesù rivolge a Marta: “Di una cosa sola c’è veramente bisogno. Maria ha scelto la parte migliore che non le sarà tolta”. Ciò che, per Gesù, è veramente necessario è accogliere, meditare e vivere la sua Parola. L’unum significa l’essenzialità contrapposta a tutto ciò che nella vita umana è caduco ed effimero. 

I pani e il calice rappresentati nella prima parte dello scudo costituiscono un chiaro riferimento all’Eucaristia; essi poggiano su di uno sfondo rosso che è il colore simbolo della carità, dell’amore e del sangue: l’amore infinito e assoluto del Padre che invia il Figlio a versare il proprio sangue per la nostra redenzione. 

Nella seconda parte troviamo una croce doppia (patriarcale) che richiama le Sante Croci, insigne reliquia custodita nella Cattedrale di Brescia per ricordare la diocesi di origine di Mons. Vezzoli mentre le due palme identificano i martiri S. Pancrazio (patrono della parrocchia di origine) e S. Donnino (patrono della diocesi di Fidenza). 

L’argento è il colore simbolo della trasparenza, quindi della Verità e della Giustizia, doti che devono quotidianamente accompagnare lo zelo pastorale del Vescovo. 
Nel capo dello scudo vi è il libro della Parola che costituisce, con l’Eucaristia, il valore primario della vita del cristiano ed è testimone del progetto di salvezza del Padre per i suoi figli: lo sfondo è in oro, il primo fra i metalli nobili, simbolo quindi della prima Virtù, la Fede; infatti, è solo attraverso la Fede che possiamo comprendere la forza salvifica della Parola e dell’Eucaristia, la quale costituisce l’evento memoriale del sacrificio di Nostro Signore Gesù Cristo, inizio e fine di tutto, l’ Alfa e l’Omega.

Nota pubblicata dal settimanale diocesano "il Risveglio" il 7 luglio 2017

La Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza

La Diocesi di Borgo S.Donnino e la sua storia
(Sito web Museo del Duomo di Fidenza)

Vescovi della Diocesi di Borgo San Donnino / Fidenza

Il Palazzo Vescovile, danneggiato dai bombardamenti,
 fu demolito totalmente nel dopoguerra.
Nei suoi 416 anni la Diocesi è stata retta da 34 vescovi, il 16 luglio 2017, s'insedierà il 35, Ovidio Vezzoli, proveniente dalla diocesi di Brescia. 
  1. Papirio Picedi † (8 gennaio 1603 - 30 agosto 1606 nominato vescovo di Parma)
  2. Giovanni Linati †(4 dicembre 1606 - 13 gennaio 1620 nominato vescovo di Piacenza)
  3. Alfonso Pozzi † (30 marzo 1620 - 25 agosto 1626 deceduto)
  4. Ranuccio Scotti Douglas † (22 marzo 1627 - 13 marzo 1650 ritirato)
  5. Filippo Casoni † (27 febbraio 1651 - 22 luglio 1659 deceduto)
  6. Alessandro Pallavicini, O.S.B. † (12 gennaio 1660 - 25 maggio 1675 deceduto)
  7. Gaetano Garimberti, C.R. † (16 dicembre 1675 - 20 marzo 1684 deceduto)
  8. Nicolò Caranza † (12 agosto 1686 - 25 novembre 1697 deceduto)
  9. Giulio Della Rosa † (21 luglio 1698 - 31 dicembre 1699 deceduto)
  10. Alessandro Roncovieri † (28 maggio 1700 - 31 maggio 1711 deceduto)
  11. Adriano Sermattei †(30 gennaio 1713 - 15 marzo 1719 nominato vescovo di Viterbo e Tuscania)
  12. Gherardo Zandemaria † (15 maggio 1719 - 17 dicembre 1731 nominato vescovo di Piacenza)
  13. Severino Antonio Missini † (9 giugno 1732 - 20 gennaio 1753 deceduto)
  14. Girolamo Bajardi † (9 aprile 1753 - 24 agosto 1775 deceduto)
  15. Alessandro Garimberti † (29 gennaio 1776 - 2 aprile 1813 deceduto) Sede vacante (1813-1817)
  16. Luigi Sanvitale † (28 luglio 1817 - 21 novembre 1836 nominato vescovo di Piacenza)
  17. Giovanni Tommaso NeuschelO.P. †(21 novembre 1836 - 27 gennaio 1843 nominato vescovo di Parma)
  18. Pier Grisologo Basetti † (22 giugno 1843 - 16 giugno 1857 deceduto)
  19. Francesco Benassi †(20 giugno 1859 - 27 ottobre 1871 nominato vescovo di Guastalla)
  20. Giuseppe Buscarini † (24 novembre 1871 - 9 settembre 1872 deceduto)
  21. Gaetano Camillo Guindani † (23 dicembre 1872 - 19 settembre 1879 nominato vescovo di Bergamo)
  22. Vincenzo Manicardi †(19 settembre 1879 - 7 giugno 1886 nominato vescovo di Reggio Emilia)
  23. Giovanni Battista Tescari † (7 giugno 1886 - 8 luglio 1902 deceduto)
  24. Pietro Terroni † (22 giugno 1903 - 28 agosto 1907 deceduto)
  25. Leonida Mapelli † (14 ottobre 1907 - 21 febbraio 1915 deceduto)
  26. Giuseppe Fabbrucci † (6 agosto 1915 - 9 agosto 1930 deceduto)
  27. Mario Vianello †(6 marzo 1931 - 11 marzo 1943 nominato arcivescovo di Perugia)
  28. Francesco Giberti † (12 maggio 1943 - 19 febbraio 1952 deceduto)
  29. Paolo Rota † (28 dicembre 1952 - 31 dicembre 1960 deceduto)
  30. Guglielmo Bosetti † (29 marzo 1961 - 1º agosto 1962 deceduto)
  31. Mario Zanchin † (30 settembre 1962 - 13 agosto 1988 ritirato)
  32. Carlo Poggi † (13 agosto 1988 - 7 settembre 1997 deceduto)
  33. Maurizio Galli † (2 aprile 1998 - 30 giugno 2007 dimesso)
  34. Carlo Mazza (1º ottobre 2007 - 17 marzo 2017 ritirato)
  35. Ovidio Vezzoli, dal 17 marzo 2017

 Leggi anche:

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi