mercoledì 9 novembre 2011

Prova muscolare in Consiglio Comunale

L'ottavo punto all'ordine del giorno del consiglio Comunale di Fidenza del 7 novembre 2011 era così formulato: "8. PRG. Piano Urbanistico Attuativo di iniziativa pubblica in variante denominato “La corte del recupero” (ex cantiere Tav di Castione Marchesi). Controdeduzioni. Approvazione (Relatore Sindaco).".
L'argomento era già stato affrontato nel marzo scorso ottenendo il consenso unanime del Consiglio Comunale In discussione rimanevano le osservazioni di un residente e quelle formulate da Legambiente che chiedevano verifiche maggiori circa l'impatto ambientale dell'impianto per il recupero di materiali provenienti da demolizioni non pericolosi. L'opposizione inizialmente ha avanzato rilievi circa il mancato rispetto dei tempi previsti per ottenere i dovuti finanziamenti, ma alla fine la richiesta dell'opposizione è stata quella di rinviare l'approvazione del progetto al fine di poter dare migliore informativa agli abitanti della frazione. 
Non sono bastate questa volta le assicurazioni del Sindaco Mario cantini e quelle del tecnico di fiducia sia della minoranza che della maggioranza. Alla fine l'abbandono dei sei consiglieri del PD ha fatto venir meno il numero legale per procedere alla votazione.
In altre occasioni del tutto simili e di maggior rilevanza decisionale (Caso Pinguino) questo espediente non è stato posto in atto e la delibera approvata con il voto favorevole di soli nove consiglieri su un totale di 21 consiglieri eletti.

Questo per sommi capi la cronaca di quell'ora abbondante di discussioni. Il video riprende la sola parte finale, che poi è l'intervento di "dichiarazione di voto" anzi di "non voto" del consigliere PD Luigi Toscani. Nelle parole del consigliere tutta la soddisfazione della vittoria "politica" tutta "muscolare" dell'opposizione che dovrebbe rilanciare il PD alla riconquista di quei consensi perduti nelle frazioni ed in Castione in particolare. 
Il dato veramente che può farci riflettere non viene tuttavia dai consiglieri presenti, ma dalle troppe e frequenti assenze che si registrano nelle fila della maggioranza. E' una immagine poco edificante di come viene concepito il mandato di Consigliere Comunale. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi