giovedì 28 giugno 2012

Il Cimitero come snodo principale della viabilità cittadina


images-stories-sottopasso stazione02-300

Iniziati i lavori di prolungamento del sottopassaggio della stazione ferroviaria di Fidenza, destinato ad agevolare il percorso pedonale tra piazza della Repubblica, il Cimitero ed il parcheggio pubblico di via Marconi. 

L'intervento era stato impostato alla fine del secondo millennio, precisamente nel 1997; alla presente Amministrazione il merito di averlo preso seriamente in considerazione. 
Da quel che capisco non sarà di nessuna utilità per i velocipedi che attualmente annaspano nel tunnel, ma non possiamo pretendere tanto, dobbiamo accontentarci che i progetti non facciano danni.
E poi in questo caso, senza ironia, tornerà utile il parcheggio sotterraneo della stazione. Una volta depositata la bicicletta ci si infila nel sottopassaggio. 

images-stories-sottopasso stazione01-300

Ecco i dati principali ripresi dal comunicato del Comune:

IL SOTTOPASSO CHE AVVICINA IL CENTRO ALLA PERIFERIA

"L’intervento nasce dal perfezionamento degli accordi intercorsi tra l’amministrazione comunale e le Ferrovie dello Stato in occasione della costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità/alta capacità Bologna – Milano e dell’interconnessione con la stazione di Fidenza, sulla linea Fidenza-Cremona. Gli accordi, firmati il 23 luglio 1997, sono stati infatti modificati a maggio 2012 con la firma di una nuova convenzione tra Rete Ferroviaria Italiana e il Comune di Fidenza."
"Gli interventi prevedono il prolungamento lato nord del sottopassaggio di accesso ai binari nella stazione di Fidenza, per collegare il piazzale esterno con il  parcheggio di via Marconi e l’area prospiciente il cimitero, evitando interferenze con la linea ferroviaria. La nuova porzione di sottopasso - lunga circa 40 metri e raccordata da una rampa alla viabilità esterna - avrà le stesse dimensioni di quello esistente, ovvero una larghezza di 3,75 metri e un’altezza di 2,5 e sarà dotata di impianti di illuminazione e videosorveglianza. 
In una seconda fase saranno adeguate le scale di accesso sul primo marciapiede e sarà installato un ascensore. Previsto anche un intervento di manutenzione straordinaria della pensilina del terzo marciapiede."
"L’investimento complessivo a carico di RFI è di circa 1 milione e 400 mila euro."


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi