mercoledì 6 aprile 2011

L'Aquila del 6 aprile 2009 nel calendario delle celebrazioni.

"A due anni dal terremoto del 6 aprile 2009 migliaia di fiaccole percorrono quello che resta della città" 

"Un disastro? «No, poteva andare molto peggio. Però ci spaventa il futuro, perché siamo in una situazione transitoria che sembra destinata a non finire mai», "

06-04-2011
A due anni dal terremoto in Abruzzo
Italia Nostra a due anni dal terremoto che ha colpito l’Aquila e gli altri comuni dell’Abruzzo esprime ancora grande solidarietà ai cittadini  e ne condivide e sostiene la ferma volontà di ridare vita al centro storico non soltanto evitando che diventi un campo di rovine, ma promuovendone il rilancio sociale, economico e culturale.




Frasi come queste e tanto altro sulla stampa di questi giorni, ma L'Aquila sta ormai entrando nel calendario delle celebrazioni. Il rischio è proprio che, come tanti altri momenti della nostra storia, d'ora in avanti L'Aquila col suo terremoto diventi una celebrazione. E così si arricchisce un calendario della retorica e si impoverisce un paese.


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi